Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Biomunil, l’antibatterico delle vie respiratorie adatto ai bambini

Il Biomunil come tutti i farmaci deve essere somministrato sotto la supervisione medica, per questo è molto importante avere degli accorgimenti. Serve alla cura delle infiammazioni dovute a batteri, per l’apparato respiratorio dei più piccoli. È molto importante dopo della somministrazione sapere che:

  • Se nel bambino si sviluppa febbre molto alta superiore ai 39 gradi dopo l’utilizzo, è necessario interrompere tempestivamente il farmaco e consultare subito il proprio medico pediatra appena possibile.
  • Se si manifesta una reazione allergica dopo la somministrazione, interrompete l’assunzione e rivolgetevi subito al primo ospedale.
  • Se il bambino soffre di asma, è perché, in pazienti asmatici sono stati descritti acuti attacchi di asma causati dopo la somministrazione di Biomunil o di medicinali che conteneva all’interno estratti batterici che stimolano le difese immunitarie. Se si manifestano attacchi di asma improvvisi e di grave entità, bisogna interrompere tempestivamente il trattamento, e non ripeterlo più, e rivolgersi dal proprio medico pediatra.
  • In presenza di infezione intestinale di grave entità o acuta, non bisogna somministrare Biomunil. Prima di prendere tale medicinale, è sempre opportuno chiedere consiglio al proprio medico o farmacista e non essendoci studi correlati sull’impiego di Biomunil durante la gestazione e l’allattamento, è sconsigliato il suo impiego durante questo periodo della vita. Assumere Biomunil non altera in nessun modo le capacità di guidare veicoli oppure di utilizzare macchinari in ambito lavorativo.
  • Biomunil sotto forma di compresse contiene al suo interno estratti di sorbitolo, e se nel corso della vita è stata diagnosticata intolleranza a tale prodotto ed anche ad altri zuccheri, sarà necessario chiedere consigli al proprio medico prima di utilizzare questo farmaco. Tale medicinale invece, nella forma di sospensione orale, contiene mannitolo e questo potrebbe dare origine a scariche improvvise di diarrea, perché fortemente lassativo.

Effetti indesiderati di Biomunil

Effetti indesiderati di Biomunil

Biomunil, proprio come tutti i farmaci, può causare effetti indesiderati di diverse entità, anche se non tutti i pazienti li manifestano. La tabella che troverete di seguito, vi mostra tutte le reazioni avverse che si sono manifestate in nove studi clinici su 1.231 pazienti che hanno utilizzato Biomunil per via orale, per le quali, la valutazione della casualità era “non esclusa” ed anche nella segnalazione spontanea. Tutte le razioni avverse sono elencate in accordo con la classificazione MedDRA per gli organi ed i sistemi e sono definite come segue: molto comune (< 1/100, < 1/10), non comune (>1/1.000, < 1/100), raro (< 1/10.000 < 1/1.000), molto raro (< 1/ 10.000, < 1/10), non comune (> 1/1.000, < 1/100), raro (> 1/10.000, < 1/1.000), molto raro (< 1/10.000, < 1/10), o non nota, ma la frequenza non può essere definita sulla base dei dati che abbiamo oggi a disposizione.

Se a seguito della somministrazione di Biomunil si dovessero manifestare qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli che non sono stati descritti nella tabella, il paziente deve rivolgersi tempestivamente dal proprio medico e farmacista ed interrompere il trattamento. Tutti gli effetti indesiderati inoltre, si possono segnalare direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it responsabili. Grazie alla segnalazione degli effetti indesiderati, si contribuisce a fornire ulteriori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.

Conservazione e scadenza

Conservazione e scadenza Biomunil

Per la scadenza del medicinale, leggere la data riportata sulla confezione, che si riferisce al prodotto integro e conservato correttamente, ed inoltre non somministrare tale farmaco una volta scaduto. La confezione di Biomunil compresse, va conservata ad una temperatura che non deve superare i 30 gradi e va sempre mantenuta la confezione intatta con il foglietto illustrativo. Il medicinale non va gettato nell’acqua di scarico e neanche nei rifiuti domestici, ma bensì negli appositi contenitori per farmaci, in maniera tale da proteggere l’ambiente. Biomunil proprio come tutti i medicinali, va tenuto lontano la vista e la portata dei bambini.