Brufoli in testa

I brufoli possono comparire ovunque sul nostro corpo e, purtroppo… anche in testa! Purtroppo i brufoli in testa sono piuttosto fastidiosi, poiché provocano prurito e dolore, anche in misura più ingente di quanto non accada rispetto ai brufoli – ad esempio – sul viso: tuttavia, rispetto a questi secondi, spesso i brufoli in testa sono più tollerati, visto e considerato che sono meno visibili grazie alla copertura dei capelli.

Inoltre, generalmente i brufoli in testa scompaiono in breve tempo: se però il follicolo non riesce ad espellere il sebo intrappolato, il follicolo verrà infettato da un battere chiamato propinibacterium acnes, che nutrendosi proprio dell’olio cutaneo, corre il rischio di potersi moltiplicare molto rapidamente.

Perché soffriamo di brufoli in testa?

Misteriose sono le cause dei brufoli in testa, anche se la principale sembra essere riconducibili all’eccesso di sebo sul cuoio capelluto: considerato che da sola l’acqua non riesce a rimuovere l’olio in eccesso, è bene cercare di capire quale possa essere la strategia migliore per potervi riuscire. Molti tipi di shampoo possono ad esempio fornire buon aiuto contro i brufoli in testa, poiché utilizzano dei tensioniattivi che rimuovono il sebo dal cuoio capelluto, abbassando così il rischio di incorrere nei brufoli in testa.

Oltre alla causa di cui sopra, anche gli ormoni possono giocare un ruolo molto importante nella formazione dei brufoli in testa, considerato che sono proprio le sostanze androgene a regolare la produzione di sebo nel corpo.

Cosa fare in caso di brufoli in testa

Cosa fare in caso di brufoli in testa

Come abbiamo avuto modo di ricordare, i brufoli in testa sono facilmente prevenibili: è sufficiente cercare di mantenere un buono stile di vita, curando l’alimentazione (una dieta povera di grassi è consigliata) e l’idratazione (bere almeno due litri di acqua al giorno permetterà al vostro organismo di avere una quantità sufficiente di liquidi per poter svolgere le sue funzioni correttamente). Ricordate inoltre di curare il lavaggio della cute con appositi prodotti: esistono vari tipi di shampoo a seconda delle condizioni e delle caratteristiche della vostra pelle.

Rimedi naturali per i brufoli in testa

Molte delle cure per i brufoli in testa sono del tutto naturali, e possono essere riprodotte ed effettuate direttamente a casa propria, senza alcun pregiudizio. Ad esempio, molte persone consigliano di riprodurre un impasto a base di peperoncino, di noce moscata e di acqua calda, che possa consentire la riapertura del foro e garantire così la fuoriuscita del pus e del sebo, liberandosi così dai brufoli in testa. Altrettante persone sconsigliano tuttavia l’utilizzo di questo mix, poiché troppo irritante per la vostra pelle.

Altri rimedi naturali sono legati all’utilizzo delle foglie di menta, un portento per poter curare diversi problemi alla propria pelle: sarà sufficiente lavare accuratamente la zona interessata e fare degli impacchi con la menta per poter godere immediatamente dei suoi benefici, che lasceranno la pelle più tonica e morbida.

Un altro rimedio è quello che prevede l’utilizzo di semi di papavero e di mandorle in polvere, che unita a un pugno di farina di riso e ricotta, possa efficacemente ridurre i brufoli in testa se applicata per una decina di minuti.