Brufoli sul mento, perché ne soffriamo e come eliminarli

384
Brufoli sul mento

I brufoli sul mento sono degli inestetismi con i quali, prima o poi, tantissime persone devono confrontarsi. Derivanti da un eccesso di sebo o da cellule morte o da batteri accumulati, sono sicuramente una sgradita comparsa… soprattutto se state per prepararvi per un appuntamento importante, e desiderate porre rimedio a tale intruso.

Tutte le cause dei brufoli sul mento

Per poter capire come poter curare i brufoli sul mento e poterli prevenire, dobbiamo compiere un primo passo nei confronti dell’individuazione delle cause che, purtroppo, ne supportano la comparsa. Le principali sono l’ereditarietà, la pelle grassa, l’incremento della produzione di ormoni, squilibri ormonali femminili, assunzione di alcuni farmaci, cosmetici chimici o con oli, stress, carenze nutrizionali. Distinguiamole ora tra cause interne ed esterne.

Cause interne

Cause interne

Le cause interne alla formazione dei brufoli sul mento sono legate a qualche malfunzionamento – appunto – interno dell’organismo. Per esempio, è possibile che le donne ne soffrano in misura più accesa quando hanno scompensi ormonali, e in particolar modo nel periodo che precede la comparsa delle mestruazioni. Se è questo il vostro caso, per poterlo fronteggiare c on efficacia non vi rimane altro da fare che parlarne con il vostro medico e cercare di comprendere quale sia la radice dello squilibrio ormonale. Ricordate inoltre che, anche senza attendere il consulto con il vostro medico, è fondamentale pulire e idratare sempre la pelle, soprattutto a partire dalla metà del ciclo mestruale, che coincide con il periodo in cui i livelli di progesterone sono in crescita, e la pelle intorno ai pori si inspessisce. Fate molta attenzione anche alla dieta che seguite quotidianamente, poiché alcuni alimenti potrebbero favorire l’insorgenza dei brufoli (ad esempio, se si esagera con i grassi e con gli insaccati).

Cause esterne

A questo punto, per completare il tema delle cause che conducono alla formazione dei brufoli, bisogna concentrarsi anche sull’altra “metà” delle determinanti: le cause esterne. Una prima categoria di acne è infatti definita “meccanica”: si tratta dunque di irritazioni che compaiono in seguito alla pressione costante sul mento, che finisce con l’intrappolare il sudore, e dare luogo a irritazioni localizzate della pelle . In altri termini, la pressione esercitata (ad esempio, perché si utilizzano caschetti da lavoro molto stretti) può favorire la chiusura dei pori, trattenendo i batteri al loro interno.

In tal proposito, si noti come molto spesso i brufoli compaiono nel mento di quelle persone che hanno la malsana abitudine di reggersi la testa con la mano, usando il gomito come appoggio. In questo caso si crea un trasferimento di grasso corporeo dalla mano al volto. Il grasso della mano va ad aggiungersi a quello già naturalmente presente sul viso, dando luogo a una possibile ostruzione dei pori e alla comparsa dei brufoli. Ancora, negli uomini i brufoli possono comparire perché ci si rade male. Se la lama non è affilata, i peli vengono piegati anziché tagliati, inducendoli a radicarsi all’interno di un poro. Per potersi sbarazzare dei peli, il nostro organismo genera un’infiammazione e un’irritazione.

Come rimediare ai brufoli

Come rimediare ai brufoli

Per poter rimediare ai brufoli sarebbe opportuno conoscere la causa che ha determinato la loro formazione. Tuttavia, anche senza scendere in grandi dettagli, ci si può limitare a pensare che nella grande maggioranza dei casi la loro formazione è determinata da uno scompenso nel nostro organismo. Se così non fosse, e se la comparsa dei brufoli è concentrata in alcuni determinati periodi, meglio pensare a cosa è cambiato nelle nostre abitudini: abbiamo forse iniziato ad assumere qualche farmaco / integratore?

Detto ciò, per poter eliminare i brufoli e cercare di limitare il rischio che possano comparire nuovamente sul nostro mento, possiamo altresì procedere in maniera più opportuna, avendo sempre particolare cura della propria pelle. Idratatela in abbondanza, aiutandovi con prodotti specifici per il suo benessere. Fate inoltre attenzione alla vostra alimentazione, e aiutate il vostro corpo a liberarsi dalle tossine in eccesso. Garantite al vostro corpo il giusto riposo, e imparate a gestire lo stress: spesso la comparsa di brufoli è infatti legata a stati di tensione e di ansia (ad esempio, perché state per affrontare degli esami importanti).

Se il fenomeno non passa o è particolarmente ricorrente, parlatene in modo approfondito con il vostro medico per poterne sapere di più.