Capelli corti: come portarli per risaltare la tua femminilità

209
Capelli corti

La donna ideale viene simboleggiata con lunghi capelli e uno sguardo sottile. I capelli lunghi sono indicativi per la bellezza. Raccolti o lasciati cadere sopra le spalle sono eleganti e portabili ovunque. Possono essere abbinati a qualsiasi stile di abbigliamento, dal casual all’elegante, vanno bene dappertutto e non peccano mai di arroganza.

Questo non succede con i capelli corti. Una donna con i capelli tagliati molto fini sono viste con una punta di diversità, non femminili e poco eleganti.

I capelli corti, infatti, sono molto spesso sottovalutati al contrario del lungo, sempre molto apprezzato da entrambi i sessi. La maggior parte delle persone afferma, infatti, che il capello corto sia sinonimo della ‘non femminilità’ perché offre quell’effetto mascolino che su una donna, dicono, non sta bene.

E chi lo ha deciso?

I capelli corti possono, invece, essere un’ottima opzione per chi vuole sentirsi leggera e sbarazzina. Offrono moltissime soluzioni di taglio e acconciature che possono essere sfoggiate in qualunque momento. Con un tocco di schiuma modellante e il movimento delle mani, è possibile stravolgere completamente la chioma, raggiungendo un risultato sempre diverso ma che non pecca di eleganza.

Le ultime tendenze

Anche le star del cinema e delle serie tv si sono rese conto di quanto siano comodi e femminili i capelli corti. Ricordi il taglio rasato di Demi Moore? Da quel momento in poi moltissime attrici e protagoniste del mondo dello spettacolo hanno cercato di seguire il suo esempio in maniera meno spaccata e trovando il giusto compromesso con il proprio gusto personale ed esigenze di copione.

Un esempio recente è la bellissima Stana Katic, conosciuta come la Detective Kate Beckett della fortunata serie tv Castle. La ricordiamo, infatti, nella prima stagione con il suo intrigante pixie che ha fatto incollare allo schermo milioni di telespettatori. Sono molte poi le ragazze che si sono identificate in lei e hanno fatto del pixie-Beckett, come lo chiamano i fan, il loro punto di forza.

Più famosi sono i tagli corti di Rihanna e Kylie Minougue, paladine del corto negli anni passati. Ma vediamo nel dettaglio, secondo il noto magazine online www.capellistyle.it quali sono le pettinature per capelli corti che hanno tendenza nell’estate.

Pixie

Il pixie è tornato. Tantissimi gli articoli che i più noti magazine del settore hanno dedicato a questo particolare taglio i quali hanno messo in evidenza come si possa adattare benissimo a quasi tutti i tipi di capelli. Non è, infatti, particolarmente indicato per le donne con i capelli ricci e crespi in quando snaturano il riccio e rendono la capigliatura gonfia e poco naturale.

Vediamo il pixie per la prima volta negli anni ‘50 dove spopola tra le donne per circa un decennio. Ma la malinconia per gli anni passati e il romantico ritorno al vintage hanno permesso il ritorno del simpatico ‘taglio a folletto’. Oggi lo vediamo spesso sulle passerelle degli eventi mondani, sfoggiato graziosamente dalle attrici di ultima generazione.

Nell’ultimo periodo si sono poi viste due varianti del pixie: quello corto e quello lungo. Il primo mette in risalto il viso e la fronte, mentre il secondo permette la creazione di ciuffi e frange.

Taglio laterale

È lo stile perfetto per donne sicure di sé che amano divertirsi. I capelli corti ai lati sono il simbolo della mascolinità, delle bad girl e di chi ha un’anima rock. Rihanna ne è la capostipite, seguita da migliaia di ragazzine dall’animo ribelle che si sono identificate in quel taglio e in quello stile di vita libero e spensierato.

È un tipo di pettinatura che vive grazie alla sua versatilità. Ci si può divertire con giochi di colore, sfumando il ciuffo con una tonalità più chiara. Si può stirare il ciuffo o dargli movimento utilizzando un arricciacapelli, magari spettinando i capelli corti per dar loro più volume e dare vita a un’acconciatura divertente, giovanile e sbarazzina.

È ottima per concerti e serate, ma può adattarti benissimo alla vita di tutti. Si porta molto bene anche in ufficio, accompagnata da un outfit casual che dona un effetto sobrio ma mai banale.

I capelli corti laterali funzionano su ogni tipo di capigliatura, persino sul grigio.

Bob

Incredibilmente chic, il bob torna alla ribalta grazie a Coco Chanel. È un look che si adatta bene al capello liscio e colorato, perfetto per occasioni speciali come una cerimonia.

Ora che conosci i tre tagli più diffusi per capelli corti dobbiamo capire quale di questi si adatta alla forma del tuo viso. Perché ogni persona è diversa dall’altra e se un pixie può stare bene alla tua amica con i capelli lisci scalati, non può avere lo stesso effetto su di te che hai una chioma ricciola tendente al crespo.

L’obiettivo di questo articolo-guida è aiutarti a trovare la pettinatura che più sta bene con i tuoi lineamenti e sia in grado di bilanciare i tratti del viso, creando una simmetria naturale tra il volto e i capelli.

Conoscere la forma del volto renderà le tue scelte più facili e ti aiuterà anche a comunicare meglio con il tuo parrucchiere di fiducia.

Come trovare la forma del viso

  • mettiti di fronte a uno specchio e guarda dritto di fronte a te
  • porta i capelli all’indietro e fissali con un fermaglio in modo che non ti diano fastidio e le ciocche non cadano davanti al volto
  • utilizza un pennarello facile da pulire e disegna il contorno del tuo viso sullo specchio.

Facile e veloce, no? Ecco quali sono le forme più comuni.

Ovale

Fronte alta e stretta, mento leggermente arrotondato. È la forma del viso più equilibrata ed è perfetta per qualsiasi lunghezza e tipo di acconciatura. Gli stili per capelli corti da prendere in seria considerazione per questo volto sono il pixie e il bob morbido.

Tondo

Largo, fronte corta. Mascella piena e mento rotondo. È una forma che esalta le guance che appaiono più ampie. Con la rotondità facciale funziona bene la maggior parte dei tagli per capelli corti perché lo snellisce e lo valorizza. Ottime sono le acconciature morbide con sofisticate sfumature di colore e un ciuffo che si affaccia in avanti, donando al viso un aspetto elegante e uno stile seducente.

Anche i riccioli sono particolarmente indicati per questo tipo di forma. Questi vanno a incorniciare il volto e lo rendono più giovanile e sbarazzino. Per i capelli corti lisci, invece, i tagli asimmetrici sono la soluzione più indicativa.

A cuore

Largo sulla fronte e sull’attaccatura dei capelli, si chiude con un piccolo mento dalla forma appuntita. Il viso a cuore ha una rotondità sulla zona delle guance che gli regala la sua caratteristica pienezza.

In questo caso perfetto è il bob a strati con un volume extra e colpi di sole verso l’esterno. Ottimi i tagli asimmetrici che ne esaltano la forma, meglio se ondulati. L’aggiunta di una frangia migliorerà l’aspetto generale e bilancerà la fronte ampia, nascondendola.

Squadrato

Fronte corta e mascella quadrata in linea con gli zigomi.

Qui dovrai scegliere uno stile che ammorbidisca i contorni squadrati e ne rompe la simmetria. Dai un po’ di volume e punta su riccioli morbidi che valorizzano la forma del viso ma ne ammorbidiscono i lineamenti. Da evitare frange dritte, smussate o pesanti.

Triangolare

È simile alla forma squadrata ma è più stretta sulle tempie, leggermente più ampia sulle guance e sulla mascella che diventa il punto più visibile.

In questo caso funzionano la maggior parte dei tagli per capelli corti. Evita le acconciature con volume nella parte superiore e ciuffi smussati. Vai, invece, con onde morbide e ben definite.

Allungato

Fronte alta, mascella e mento allungati.

Ottima la frangia che nasconde la fronte alta, meglio se piena e ‘panciuta’. Molto indicati anche i capelli corti portati all’indietro. L’aggiunta di volume è il tocco in più per fare in modo che l’effetto allungato venga smorzato.

Queste sono le tipologie di volto più comuni. Ne esistono molte altre, ma sono rare e poco riconoscibili. Si basano su caratteristiche distintive del viso come il naso, gli zigomi, le linee mascellari, ecc. potrai, così, decidere di minimizzare o mettere in evidenza tali caratteristiche con la lunghezza del taglio e lo stile scelto.

Il vero trucco sta nello scegliere le acconciature dei capelli corti che migliorino le tue parti migliori e nascondere quelle poco gradevoli alla vista.

Esistono, però, delle eccezioni. A volte non è semplice distinguere due forme del viso l’una dall’altra e non puoi sempre ottenere una corrispondenza esatta. A ogni modo questa guida può aiutarti a selezionare lo stile che più si addice alla forma del tuo viso.

I nuovi trend del momento

Cominciamo con il ricordare che tutte le donne che si attendono grandissime sorprese dai colori di capelli probabilmente rimarranno deluse, visto e considerato che quello che si sta prospettando è un sostanziale ritmo di continuità rispetto a quanto sperimentato lo scorso anno, con la prevalenza di tinte fredde (come il biondo cenere e biondo ghiaccio), arricchite da sfumature in contrasto tenue. Per i castani, il trend continua a preferire il castano scuro con sfumature ramate, il broux, che lo scorso anno è salito prepotentemente alla ribalta. Per le more, la moda sta orientando rapidamente verso un castano caldo con sfumature malva, il chocolate mauve, mentre per le rosse vincono le tonalità accese color rame, con il cherry bombre in grado di elevarsi su tutte le altre concorrenti. Vediamo, ad ogni modo, alcuni punti indispensabili da non perdere!

Oro-rosa

L’oro-rosa non è certamente una novità assoluta di quest’anno, ma la tonalità oro-rosa, chiamata anche biondo fragola, può permettervi un sicuro successo anche nella moda capelli dell’autunno inverno 2016-2017. Non facilissima da realizzare, e non semplicissima da sfoggiare, è un biondo oro con sfumature rosa, in grado di donarvi un’immagine particolarmente romantica ed eterea, e sposandosi molto bene nelle donne che hanno una carnagione chiara.

Broux

Del broux abbiamo già detto: è stato il vero protagonista dello scorso anno, e anche in questo autunno inverno andrà certamente per la maggiore. I castani dalle sfumature ramate riusciranno infatti a dominare su tutti con un colore caldo e luminoso, che richiama alla mente il rosso.

Chocolate mauve

È una delle vere novità dell’anno: il chocolate mauve, una variante mora e romantica del rose gold, contraddistinta dall’essere un bel castano caldo dalle sfumature malva, ottenuto dall’unione del marrone scuro con altre tinte originali, e finalizzato a illuminare e ravvivare chiome scure uniformi.

Cherry bombre

Il cherry bombre lo scorso anno fu una delle novità più eclatanti. Quest’anno non è certamente annoverabile come novità, ma è comunque una delle tendenze più cool. Il cherry bombre è infatti l’ideale per poter dare una nuova vita alle chiome more o a quelle castano scuro, proponendo su di esse delle fantastiche sfumature borgogna, che ne doneranno un aspetto più glam, senza eccedere ed esagerare. Se poi volete proprio eccedere ed esagerare, potete puntare dritte su un tono di nicchia, ma di grande tendenza, come il bold burgundy, un borgogna dark dalle sfumature porpora, che è realmente perfetto per le amanti del rosso che desiderano stupire!

Corti e frangia, alcuni suggerimenti

La frangia si abbina molto bene ai capelli corti. Riesce a valorizzare il viso e da un tocco di femminilità non indifferente. E’ forse un caso che i saloni di bellezza e le passerelle più prestigiose puntano molto su questo accostamento?

So cosa vi state chiedendo. Si, la frangia sta bene a tutte voi che volete tagliarvi i capelli corti. O meglio, potete ricorrervi ma forse non potete avere quella che piace a voi. La frangia infatti deve adattarsi bene al taglio, ma anche alla forma del viso. Se avete un viso tondo, niente frangia arrotondata. La stessa invece è perfetta per chi ha un viso allungato e ovale.

Chi ha una fronte alta deve evitare la frangia alla francese, corta e sfilata. L’effetto finale sennò è quello di demarcare ulteriormente l’ampiezza della fronte. In questo caso è meglio una lunga e bella piena.

La frangia sui capelli corti, così come su quelli lunghi del resto, deve tener conto anche del tipo di capello. I capelli grassi e spessi si appiattiscono subito, perciò è bene una frangia piena. Se i capelli sono fini invece, andrebbe evitata perché l’effetto non sarebbe tra i più adatti. Sono molte le possibili varianti e tante cose possono essere vere per qualcuno e false per qualcun altro. La miglior cosa è parlarne con un bravo parrucchiere, si occuperà lui di individuare la miglior frangia per voi, in base ovviamente al vostro gusto personale.

Al posto della frangia, il ciuffo!

Non vi piace la frangia o non ne trovate una che vi piace e che vi sta bene? Allora optate per il ciuffo. E’ una sua variante ma spesso, trova il consenso proprio tra chi la fonte coperta del tutto proprio non la ama. Il ciuffo può avere varie lunghezze. Da quello che arriva alle sopracciglia fino  a quello che arriva dietro i capelli. Per non parlare poi che può essere sia liscio che mosso, sia asimmetrico che simmetrico, piatto o bello cotonato. Perché no, potete anche seguire la moda e tingerlo di un colore diverso rispetto al resto dei capelli!

Curarlo è facile perché c’è chi desidera lasciarlo al naturale, chi lo piastra e chi invece lo addobba con piccoli gadget, mousse e gel. Potete anche sollevarlo verso l’alto, in perfetto stile anni ’80.

Ricci, mossi o lisci?

Non è vero che i capelli corti sono belli solo da lisci. Anzi, spesso molte donne che tagliano i capelli corti, decidono di dar loro un po’ di forma ricorrendo ai ferri per capelli, così da ricreare il mosso o il liscio. Da una parte è vero che il liscio è più facile da gestire, ma qualsiasi sia il vostro capello, potete trovare il corto adatto a voi!

Il capello corto riccio ha bisogno del taglio giusto. Se abbinato poi all’uso dei prodotti idonei, ecco che la capigliatura può rivelarsi qualcosa di assolutamente unico! Il trucco sta nel seguire l’onda del capello e non andargli contro. Potete avvalervi di mousse e gel, uomini o donne indifferentemente.

Un taglio un po’ trasgressivo è quello di lasciarli lunghi sulla parte alta del capo, accorciandoli e sfumandoli lateralmente. Valutatela attentamente perché si tratta di uno stile molto particolare e non vi sentite a vostro agio con look particolari, meglio evitare. Se pensate che fa proprio a caso vostro, allora valutate anche di tingere i capelli di colori particolari! Potete tagliarli sotto le orecchie, così da lasciare che incornicino il viso.

Avete bisogno quindi di mousse, gel, spazzole a denti larghi e in legno. Strumento molto importante quest’ultimo perché definisce il riccio, aiuta a togliere l’effetto crespo. La cosa importante da ricordarvi è (ma questo se avete un riccio naturale lo sapete già) MAI pettinarli da asciutti! Solo da bagnati e dopo aver applicato il balsamo.

Ci sono poi i capelli corti e mossi. Una giusta via di mezzo tra lisci e ricci ma non illudetevi, neanche loro sono facili da gestire! Tuttavia il corto è perfetto se avete poco tempo per curarli e volete, in un paio di minuti, averli pronti per un look perfetto!

Per trovare il vostro stile dovete scegliere la lunghezza giusta, le sfumature e i prodotti che vi aiutano a gestirli. Ricordatevi che dovrete rivedere il taglio ogni 30 giorni circa, altrimenti perdono facilmente la loro forma. Se cercate una soluzione ma non volete osare con il cortissimo, perché non provate un wob? E’ un caschetto sotto l’orecchio, mosso. Si adatta bene a chi ha il viso ovale ma nessuno vieta a voi dal viso tondo di portarlo, magari preferendo un long bob!

A questo punto, se avete capelli corti lisci, lo scalato fa proprio a caso vostro. Vi permette di ottenere quel movimento necessario per non far sembrare i capelli monotoni e poco alla moda. Potete lasciare ciocche più lunghe sul davanti, oppure puntare sulla frangia o il ciuffo laterale. Uno degli aspetti positivi poi, è che stanno bene un po’ a tutte! Il liscio quasi sempre si adatta bene alle varie forme del viso. Gli asimmetrici sono di grande impatto oggi è con il vostro parrucchiere potete sicuramente trovare la scalatura migliore per voi.