Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Cavoletti di Bruxelles: elementi nutrizionali e benefici per la propria salute

Che cosa sono i cavoletti di Bruxelles, quali sono le loro caratteristiche nutrizionali e quali vantaggi possono apportare alla vostra salute.

I cavoletti di Bruxelles sono un alimento che non ha una buonissima reputazione (soprattutto tra i bambini, che non sembrano amare questo prodotto!), ma in realtà si tratta di un componente piuttosto benefico per la nostra dieta. D’altronde, si tratta di verdure a basso contenuto calorico e ricche di elementi nutrizionalmente degni di rilievo, in grado di aggiungere grandi benefici alla vostra quotidianità.

In particolare, i cavoletti di Bruxelles sono una delle migliori fonti verdi di proteine vegetali, e una sola porzione è in grado di soddisfare il fabbisogno giornaliero di vitamina C e vitamina K.

Cosa sono i cavoletti di Bruxelles

I cavoletti di Bruxelles fanno parte della famiglia delle crocifere vegetali, e come tali sono in grado di fornire una ricca varietà di sostanze nutritive a fronte di poche calorie. Le verdure crocifere dovrebbero essere in cima alla lista della maggior parte delle persone che cercano di arricchire la vostra dieta, visto e considerato che i loro benefici non sono certamente contrastati da rischi o pericoli per la propria alimentazione.

Sono inoltre particolarmente ricchi di proteine rispetto ad altre verdure verdi, e hanno vantaggi particolarmente evidenti per la protezione degli occhi e delle ossa, soprattutto se non vengono cotti in maniera eccessiva (questo riduce i livelli di nutrienti)

Vantaggi dei cavoletti di Bruxelles per la salute

Non tutti sanno che una sola porzione di cavoletti di Bruxelles soddisfa l’assunzione giornaliera raccomandata di vitamina C e vitamina K, e che possono garantire una notevole serie di benefici per la salute.

Molti studi, ad esempio, hanno suggerito che l’aumento del consumo di cavoletti di Bruxelles e verdure crucifere simili può ridurre il rischio di obesità, diabete, malattie cardiache e mortalità generale. Non solo: questi alimenti possono anche promuovere una carnagione sana, una maggiore energia e un peso complessivamente inferiore.

Lotta contro il cancro

Il consumo di grandi quantità di verdure crucifere come i cavoletti di Bruxelles è generalmente stato associato ad un minor rischio di cancro da parte di alcuni dossier. E, più recentemente, i ricercatori sono stati in grado di individuare che proprio i composti contenenti zolfo nei cavoletti di Bruxelles, quelli in grado di fornire il loro sapore amaro, sono anche i responsabili di condividere le importanti proprietà che combattono il cancro.

In particolare, i cavoletti di Bruxelles hanno mostrato risultati promettenti nella prevenzione del cancro all’esofago, alla prostata e al pancreas, così come il melanoma.

I cavoletti di Bruxelles contengono anche un’elevata quantità di clorofilla, il pigmento verde presente nelle piante. Questo può bloccare gli effetti cancerogeni delle ammine eterocicliche generate dalla carbonizzazione della carne. Le persone che amano il cibo carbonizzato dovrebbero abbinarle con verdure verdi al fine di diminuire il rischio di cancro.

Migliorare la salute delle ossa

Le basse assunzioni di vitamina K sono state associate ad un maggior rischio di frattura ossea. Un adeguato consumo di vitamina K, di contro, può migliorare la salute delle ossa sviluppando anche l’assorbimento del calcio e riducendo la rimozione del calcio nelle urine.

Tre quarti di una tazza di cavoletti di Bruxelles può soddisfare il fabbisogno giornaliero di vitamina K. Sono anche una grande fonte di calcio, che è essenziale per la forza delle ossa e per la crescita.

Si noti che gli individui che assumono diluenti del sangue, come il warfarin, non dovrebbero cambiare improvvisamente la loro assunzione di vitamina K a causa del suo importante ruolo nella coagulazione del sangue.

Gestione del diabete

I cavoletti di Bruxelles contengono un antiossidante chiamato acido alfa-lipoico, che ha dimostrato di poter abbassare i livelli di glucosio, aumentare la sensibilità all’insulina e prevenire cambiamenti ossidativi indotti dallo stress nei pazienti con diabete. L’acido alfa-lipoico è presente in molti vegetali verdi.

Ebbene, studi sull’acido alfa-lipoico hanno anche dimostrato diminuzioni della neuropatia periferica e della neuropatia autonoma nei diabetici. Tuttavia, la maggior parte degli studi hanno utilizzato acido alfa-lipoico per via endovenosa, e non è chiaro se il consumo della sostanza come parte della dieta potrebbe fornire gli stessi benefici.

Protezione della vista

È stato dimostrato che la vitamina C aiuta a mantenere sani gli occhi. Il potente nutriente, abbondante nei cavoletti di Bruxelles, può dunque proteggere contro lo sviluppo della cataratta.

Salute e aspetto della pelle

L’antiossidante, vitamina C , può aiutare a combattere i danni alla pelle causati dal sole e dall’inquinamento quando viene consumato come parte della dieta o applicato sulla pelle. La vitamina C può anche combattere i radicali liberi tossici e aiutare a formare il collagene per sostenere il benessere della cute, riducendo le rughe e migliorando la struttura complessiva della pelle.

I cavoletti di Bruxelles forniscono 75 milligrammi (mg) per tazza, più che soddisfare il fabbisogno giornaliero. Forniscono anche vitamina A, fondamentale per una pelle dall’aspetto più sano.

Elementi nutrizionali dei cavoletti di Bruxelles

I cavoletti di Bruxelles sono particolarmente ricchi di vitamine e minerali, mentre sono poveri di grassi e calorie. Sono anche tra i primi 20 alimenti più nutrienti per quanto riguarda il suo punteggio ANDI (Aggregate Nutrient Density Index), che misura il contenuto di vitamine, minerali e nutrienti vegetali in relazione al contenuto calorico di un alimento.

Secondo il National Nutrient Database del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA), una tazza di cavoletti di Bruxelles crudi fornisce:

  • 38 calorie;
  • 0 grammi (g) di grasso;
  • 8 g di carboidrati;
  • 3 grammi di proteine.
  • Di contro, una tazza di cavoletti di Bruxelles cotti fornisce:
  • 56 calorie;
  • 4 g di proteine;
  • 11 g di carboidrati.

Per quanto riguarda la razione giornaliera raccomandata di alcune verdure, il consumo di una tazza di cavoletti di Bruxelles fornirà:

  • 195% di vitamina K;
  • 125% di vitamina C;
  • 10 per cento o più di vitamina A, vitamina B-6, folato, potassio e manganese.

Mangiare i cavoletti di Bruxelles

Per poter mangiare i cavoletti di Bruxelles cercate di trovare i germogli ancora sul gambo per potervi garantire una freschezza superiore, e cercate i germogli che sono di dimensioni più piccole, che tendono ad essere più dolci e più teneri dei germogli più grandi.

Assicuratevi che le foglie siano strette e sode. Le foglie sciolte indicano infatti germogli più vecchi. Conservate quindi i germogli in un sacchetto in frigorifero: quanto più freschi sono i germogli, tanto più avranno un sapore migliore. Fate attenzione a non cuocere troppo i germogli, perché questo tende a dare loro un sapore amaro e a diminuire il loro valore nutrizionale.