Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Cerotto Evra, come funziona il cerotto contraccettivo

Il cerotto contraccettivo Evra è uno dei più noti cerotti contraccettivi utilizzati sul mercato italiano. Di facile utilizzo (è sufficiente applicarlo sulla pelle, e prevalentemente sull’addome, sulle natiche, sul torace o sull’avambraccio), deve essere cambiato ogni settimana con cicli di tre applicazioni, cui va alternata una settimana di pausa. Ma quale è il funzionamento del Cerotto Evra? Quali sono le principali valutazioni di merito che è possibile effettuare sul cerotto anticoncezionale? Di cosa dovete avere cura e attenzione?

Come funziona il Cerotto Evra

Il Cerotto Evra è un cerotto anticoncezionale che rilascia gradualmente una combinazione di estrogeno e di progestinici mediante la pelle, grazie all’applicazione della sostanza a contatto con la cute. Gli ormoni, una volta introdotti in circolazione all’interno dell’organismo, impediscono l’attivazione dell’ovulazione (ovvero, del rilascio dell’ovulo da parte dell’ovaio) e ispessiscono il muco cervicale. In termini più pratici, viene creata una sorta di barriera che impedisce agli spermatozoi di entrare all’interno dell’utero.

Per quanto concerne il suo uso, è consigliato iniziare il trattamento il primo giorno del ciclo, in maniera tale che si possa fruire di una copertura contraccettiva immediata. È inoltre importante ricordarsi del giorno in cui ha avuto inizio il trattamento, visto e considerato che nello stesso giorno, con cadenza settimanale, dovreste ricordarvi di cambiare il medicinale.

Come funziona il Cerotto Evra

Per quanto riguarda la sua applicazione, una volta ottenuta la prescrizione, il cerotto può essere applicato in completa autonomia su una zona di pelle pulita e asciutta. Per evitare irritazioni, è inoltre consigliabile applicarlo ogni volta su una zona di pelle diversa, pur potendo rimanere all’interno della stessa area anatomica (sarà sufficiente spostare di qualche centimetro il cerotto). La zona dovrà inoltre essere comoda e non dovrà interferire con abiti stretti, trucchi, creme, lozioni, talchi, prodotti topici. Non va inoltre applicato sul seno, nè toccato nella sua parte adesiva.

Il cerotto, come anticipato, andrà utilizzato per tre settimane consecutive (con un cambio alla settimana). Alla quarta settimana il cerotto non dovrà essere utilizzato, e dovrebbe iniziare le mestruazioni. A questo punto, se si desidera essere protette anche per il mese successivo, dovrà essere applicato un nuovo cerotto sette giorni dopo aver tolto il precedente.

Efficacia del Cerotto Evra

Secondo quanto viene comunicato dagli stessi produttori, se viene utilizzato correttamente il Cerotto Evra può essere in grado di garantire alle donne che ne fruiscono una efficacia contraccettiva di circa il 99 per cento. La percentuale scende un pò (ma rimane comunque intorno al 92 per cento) in quelle donne il cui peso è superiore a 90 chili.

Ci sono controindicazioni?

Ci sono controindicazioni?

Per alcune donne, l’utilizzo del cerotto contraccettivo può essere consigliato, poichè in grado di creare qualche problema di salute. Inoltre, le donne che hanno un’età anagrafica superiore ai 35 anni, e fumano o sono affette da diverse patologie (come trombosi, diabete, tumori, ecc.) non dovrebbero usare il Cerotto Evra. Parlatene dunque sempre con il vostro medico!

Infine, ricordiamo che il Cerotto Evra potrebbe generare qualche effetto collaterale, considerato che l’organismo reagisce alle modifiche ormonali. Di norma tali effetti sono di lieve entità, e sono contraddistinti da irritazioni cutanee, mestruazioni irregolari, ritenzione idrica, aumento della pressione, nausea, mal di testa, dolori al seno, sbalzi d’umore, dolori mestruali, dolori addominali.