Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Come eliminare le occhiaie, fastidiosi inestetismi da non sottovalutare

Le occhiaie che si presentano di color violastro, e sono un problema fisiologico ed estetico molto diffuso. I soggetti che ne soffrono sono sempre alla ricerca di rimedi e trattamenti per eliminarli, utilizzando non solo la vasta gamma di prodotti che si possono acquistare in commercio, ma anche mediante l’impiego di rimedi naturali o fatti in casa. Prima dell’impiego dei vari trattamenti, è opportuno ricercare la vera causa che scatena il problema. È stato evidenziato come ad esempio, tale inestetismo tende ad aumentare il mattino seguente dopo un pasto salato.

Incidenza

Le occhiaie sono un problema che affligge soggetti di ogni età, e colpisce entrambe i sessi e tutte le razze, anche se sembra essere molto più evidente in determinati gruppi etnici. Tale disturbo non crea morbosità, ma essendo anche un inestetismo, può influenzare la qualità della vita. Tra gli effetti determinati delle occhiaie, ricordiamo il normale processo fisiologico dell’invecchiamento. Le occhiaie colpiscono una grande fetta della popolazione, e sono state considerate un vero e proprio “Disguido d’Apparenza”, che rende il volto del soggetto colpito, particolarmente affaticato e triste.

Tale condizione tende a peggiorare quando la pelle si mostra cadente, e con depositi anomali di lipidi che tendono ad insorgere in età avanzata. Per questo la necessità di mascherare le occhiaie diventa un vero problema, specialmente per le persone che vogliono apparire sempre al meglio.

Nonostante tale disturbo sia molto sentito specialmente dal sesso femminile, quello che risulta essere strano è che nell’arco del tempo non sia stati scritti molti articoli a riguardo, molto probabilmente perché le occhiaie sono considerate solo un difetto estetico. Le occhiaie sono una condizione tipica che si manifesta in più membri della stessa famiglia, per questo alla base ci potrebbe essere una predisposizione genetica.

Cosmetici anti-age

In commercio si possono trovare i cosmetici anti-age che sono un ottimo rimedio per contrastare le occhiaie e vengono utilizzati da una grande fetta della popolazione, in particolar modo quella femminile. Con il passare degli anni la nostra pelle invecchia, specialmente quella del viso perché a contatto con gli agenti atmosferici, fino a divenire secca e rugosa. Anche l’elasticità tende a scomparire, ed è per questo che si formano le occhiaie. Grazie alle strategie di mercato, la scienza è stata in grado di rallentare l’orologio biologico, fino ad ostacolare in qualche modo la formazione dei segni del tempo, in particolare quella delle occhiaie, e di nascondere di conseguenza, anche le borse che sono già presenti. Molto spesso tali aspettative non vengono rispettate e purtroppo capita di trovarsi di fronte ad una vera e propria delusione.

Nonostante la società moderna è diventata un ambiente manipolato dell’uomo, c’è ancora chi ama utilizzare prodotti al naturale, sia in ambito della nutrizione ed agricoltura, sia in ambito della cosmetica moderna, che offre una vasta gamma di prodotti. Attualmente la ricerca per i rimedi naturali per la cura del proprio aspetto e del corpo non è diminuita e la sola spiegazione a questo, è la necessita da parte di un pubblico sempre più vasto che ama prendersi cura di se stesso, in maniera sana ed equilibrata, con trattamenti anti-age ed anti-occhiaie in particolar modo.

Prodotti naturali

I prodotti naturali che abbiamo attualmente a disposizione sono moltissimi e vengono realizzati principalmente con estratti di olio vegetale, olio essenziale, fitoestratti ed acque floreali. Per combattere le occhiaie si possono acquistare prodotti che hanno estratti di piante con azione capillarotropa ed antinfiammatoria, che servono sia per stimolare il microcircolo delle palpebre, che per sfiammare tutta la zona interessata. Anche i principi attivi che si estraggono dalla centella asiatica, rusco, mirtillo rosso, camomilla, ippocastano, magnolia e cetriolo, sono un ottimo rimedio naturale per contrastare la formazione delle occhiaie. Prima di impiegare tali prodotti sarebbe opportuno chiedere consigli all’estetista oppure all’erborista di fiducia, che vi consiglieranno il prodotto adatto alla vostra pelle e la modalità di impiego da eseguire. Essendo prodotti al naturale, la loro efficacia si baserà anche sulla costanza con la quale applicherete tali creme ed oli.

Ecco cosa dovete mangiare!

Eliminare le occhiaie, ecco cosa dovete mangiare!

Probabilmente non tutti i nostri lettori, e non tutte le nostre lettrici, sanno che anche un’alimentazione poco corretta può favorire o peggiorare le occhiaie, andando così a pregiudicare non solamente su altri aspetti del nostro organismo e della nostra salute, quanto anche su questo inestetismo che tanto fa penare molte donne e molti uomini.

Ebbene, proprio per questo motivo se volete dire addio alle occhiaie, è bene seguire alcuni semplici rimedi alimentari che possano aiutarvi a prevenire la loro comparsa, abbandonando le ombre sotto gli occhi e supportandovi nell’adottare uno sguardo più “sano”. Ma che cosa si può fare?

In linea di massima, il primo consiglio che i medici condivideranno con voi è dato dalla necessità di assumere tanta frutta e tanta verdura, poiché ricca di antiossidanti. Cercate inoltre di assumere alimenti ricchi di vitamina C: in ogni stagione dal fruttivendolo troverete ottimi alleati di salute, come gli agrumi, i kiwi, i frutti di bosco e il succo d’uva. Gli alimenti con buoni quantitativi di acido ascorbico (che è in grado di rafforzare le pareti dei capillari) vi aiuteranno inoltre a proteggere al meglio i capillari sanguigni del microcircolo.

Non sottovalutate altresì gli alimenti ricchi di ferro: dal fegato d’oca al cioccolato fondente amaro, dal muesli alle lenticchie, anche in questo caso val certamente la pena rammentare che in ogni stagione troverete quel che fa per voi! Gli alimenti ricchi di ferro rappresenteranno infatti un rimedio alimentare particolarmente indicato per chi vuole attenuare le occhiaie, soprattutto se si soffre di una lieve anemia. A questi alimenti  potete inoltre associare cibi ricchi di vitamina C, al fine – come noto – di facilitare l’assorbimento del ferro.

Se fin qui ci siamo concentrati sugli alimenti che dovreste mangiare per poter contenere la formazione delle occhiaie, è anche vero che ci si può focalizzare altresì su cosa NON dovete mangiare per non alimentare questi sgraditi inestetismi. In particolare, risultano essere sconsigliati tutti gli alimenti ricchi di sale, poiché tale elemento può accentuare le occhiaie, così come il tè e il caffè, che possono ostacolare l’assorbimento del ferro (pertanto, gli anemici dovrebbero limitarne l’assunzione).

Si tenga anche conto che le sostanze naturali di cui sopra possono essere assunti non solamente nella propria alimentazione, ma possono rappresentare ingrediente fondamentale per creme e impacchi specifici contro le occhiaie, aiutandovi così ad alleggerire questo diffuso disturbo.

Si pensi, per esempio, alla possibilità di adottare l’applicazione di creme e impacchi a base di mirtillo nero, dalle forti proprietà antiossidanti ed antiedemigene, o ancora il rusco, che ha significative proprietà stimolanti il microcircolo, lenitive e rinfrescanti, o ulteriormente la vite rossa, con proprietà antiossidanti ed antinfiammatorie. Molto importante è anche il cetriolo, di cui sono conosciute e riconosciute le proprietà rigenerante, idratante, decongestionante, antinfiammatoria, vasocostrittrice, o ancora la magnolia, anch’essa dotata di abbondanti proprietà antiossidante, antinfiammatoria ed antibatterica.

A casa vostra potrete altresì preparare dei semplici impacchi con infuso freddo di camomilla: si tratta di un prodotto naturale, ben tollerato, con ottime proprietà lenitive, antiflogistiche locali, antimicrobiche, cicatrizzanti e dermopurificanti. Realizzarlo è molto semplice: una volta preparato l’infuso e raffreddato ( se non avete molto tempo potete accelerare i tempi di raffreddamento aggiungendo del ghiaccio all’infuso), cercate di fare degli impacchi di camomilla direttamente sulla zona periorbitale.

Tra gli altri rimedi che prendono spunto dalla vostra cucina (e non solo) anche l’ippocastano (ottimo rimedio antiocchiaie noto per le sue proprietà antinfiammatorie, astringenti e stimolanti il microcircolo), il ribes dalle proprietà antiossidanti, l’amamelide dalle proprietà astringenti, il tè verde dalle proprietà astringenti  e l’acqua di rose, anch’essa dalle proprietà astringenti. Se volete saperne di più, provate a recarvi in una buona erboristeria!