Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Dentifricio sui brufoli: funziona veramente?

Sveliamo tutta la verità – ma proprio tutta! – sulla possibilità di utilizzare del dentifricio sui brufoli. E’ efficace o no?

È il più classico dei rimedi anti-brufoli: il dentifricio. Chi di voi non ha mai avuto modo di provarlo sulla propria pelle, cercando di rimediare in tal modo, con una presenza comune in tutte le case, a quegli inestetismi che vorremmo coprire con tempestività? Ma il dentifricio sui brufoli funziona veramente? Quali sono le verità su questo rimedio che suscita sempre qualche perplessità circa la sua efficacia e la sua reale funzione di “benessere” estetico? Cerchiamo di vederci un po’ più chiaro.

Dentifricio sui brufoli, è ora di sfatare il mito

Purtroppo per coloro che si sono affidati a questo rimedio con eccessiva convinzione, il dentifricio non ha praticamente alcun beneficio nei confronti dei brufoli. Anzi: il suo utilizzo, specie se prolungato, corre il rischio di danneggiare una pelle che è inevitabilmente già compromessa dalla presenza di questa impurità. Pertanto, se pensate di rimediare ai brufoli con questo vecchio rimedio casalingo, siete sulla cattiva strada: applicare – come suggerivano le vostre madri – una piccola quantità di dentifricio sui brufoli non li “secca” affatto e, in aggiunta, corre il rischio di peggiorare la situazione.

Dentifricio sui brufoli, è ora di sfatare il mito

Pertanto, questo oggetto, familiare e presente in tutte le case, considerato innocuo e benefattore per la propria salute (ma solo per quella orale!), non è affatto in grado di rappresentare l’aiuto che desiderate disporre per poter contrastare i brufoli. Eppure, sono tantissime le persone che in realtà sostengono che il dentifricio funzioni davvero, “contagiando” con questo ottimismo tantissime altre persone che si sono rivolge proprio al dentifricio per cercare di veder sparire i foruncoli. Meglio dunque lasciar perdere? Probabilmente si, perché la pelle non troverà alcun beneficio determinato dall’applicazione del dentifricio, anche se qualche amica o parente ti racconterà che in realtà ha ottenuto un miglioramento dopo l’applicazione del dentifricio sui brufoli. Un miglioramento che forse è suscitato dalla “strana” sensazione di bruciore che il dentifricio sulla pelle può provocare, e che forse illude che il dentifricio stia aggredendo con identica incisività il brufolo.

Ed invece, niente di tutto ciò. Il dentifricio può creare effettivamente una sensazione di bruciore, ma niente di più. E il motivo è presto detto: il dentifricio serve ad altri scopi, come quello – naturalmente – di lavarsi i denti. Dunque, la formulazione di questo prodotto, pensata per ottenere buoni risultati nel campo dell’igiene orale, non può certamente replicare gli stessi benefici nei confronti della cura della pelle, e soprattutto nei confronti di quella pelle già martoriata dalla manifestazione acneica.

Perché il dentifricio avrebbe proprietà miracolose?

dentifricio sui brufoli perchè non funziona

Eppure, nonostante tale evidenza, sono ancora tantissime le persone che ritengono di poter ottenere concreti benefici attraverso l’utilizzo del dentifricio. Il perno del loro convincimento (errato) è legato al fatto che all’interno dei dentifrici sarebbero presenti delle sostanze antibatteriche che talvolta sono presenti anche all’interno dei prodotti specifici per il trattamento dell’acne. Tuttavia, contrariamente a quanto avviene all’interno dei prodotti appositamente studiati per i brufoli, il dentifricio non contiene agenti antimicrobici mirati al contrasto dei brufoli mentre, di contro, può contenere sostanze irritanti che rischiano di seccare e danneggiare la pelle.

Ed ecco facilmente spiegato il motivo per cui, colui che prova questo rimedio, racconta di avvertire una sensazione di bruciore e di un arrossamento che permane anche dopo avere lavato via il dentifricio. Il dentifricio ha aggredito la pelle con le sue sostanze irritanti, danneggiandola e lasciando intatto il brufolo.

Non solo: ricordate che l’applicazione del dentifricio sui brufoli non è un vecchio rimedio della nonna, naturale, bensì l’applicazione incongrua di un prodotto industriale e chimico. Insomma, applicando il dentifricio sul brufolo non state certamente ricorrendo a un rimedio casalingo e innocuo, bensì state applicando un prodotto industriale come i prodotti topici per l’acne, con la differenza (non da poco) che questi ultimi sono tuttavia pensati e clinicamente testati.

Che fare allora contro i brufoli?

A margine di tutto questo, rimane ferma una domanda: che fare contro i brufoli? Il nostro consiglio è certamente quello di dire no ai rimedi fai-da-te e scegliere un prodotto specifico per il proprio problema di pelle, consigliato dal dermatologo. Un rimedio forse meno tempestivo e più costoso, ma sicuramente più sano e produttivo di buoni effetti rispetto a quanto non possa avvenire ricorrendo al dentifricio sui brufoli, dannoso e evitabile.