Dieta Plank

La dieta Plank, dal nome dell’ideatore tedesco Max Plank, è un particolare piano alimentare restrittivo che promette di aiutare chi seguirà questo percorso a perdere peso ad un ritmo rapido all’interno di un periodo di sole due settimane. Ma è davvero così?

In realtà, la dieta Max Plank è un regime alimentare molto rigido, che presenta un menu specifico per ogni pasto della giornata (colazione, pranzo, cena). Si tratta pertanto di un regime molto rigoroso, che non si adatta molto bene alle diverse esigenze e caratteristiche ogni “seguace” potrebbe mostrare, e che dunque sarebbe opportuno – a maggior ragione – supportare con l’aiuto di un esperto dietologo che possa accompagnarvi in questo particolare percorso.

In aggiunta a ciò, si tenga conto che questa dieta sostiene anche di potervi aiutare a mantenere il peso fuori delle due settimane di dieta effettiva. Una buona ragione per avvicinarsi a questo particolare regime alimentare, pur nella consapevolezza che non esistono miracoli e, soprattutto, che ogni modifica delle vostre abitudini dovrebbe essere ponderata attentamente e in maniera individuare con un medico.

Cos’è la dieta Plank e a cosa serve

La dieta Plank afferma che è possibile perdere 9 kg di peso in un periodo di sole due settimane. Questa dieta sostiene anche che il vostro corpo manterrà questo peso fuori per tre anni anche una volta che la dieta di due settimane avrà avuto fine.

La ragione per cui si suppone che manteniate la vostra perdita di peso per tre anni è che il metabolismo del vostro corpo dovrebbe subire un profondo cambiamento nelle due settimane di dieta effettiva, tale poi da condizionarne l’efficacia e le abitudini nel lungo periodo.

Come abbiamo già anticipato, la dieta Plank delinea un menu molto specifico, da seguire per sette giorni, per poi ripetere lo stesso programma alimentare per la settimana successiva. Cerchiamo di saperne di più, andando a comprendere che cosa viene previsto per ogni singolo pasto principale della giornata.

Colazione dieta Plank

Colazione dieta Plank

La prima colazione sulla dieta Plank inizia con un caffè nel primo giorno di dieta. Potete bere quanto caffè volete, ma la dieta non vi permette di usare latte o zucchero in aggiunta, né il primo giorno di dieta, né in un qualsiasi altro giorno del ciclo alimentare previsto.

Nei giorni dal 2 al 4, la dieta prevede che possiate ancora bere del caffè in quantità desiderata, e che a ciò si possa anche aggiungere del pane. Il quinto giorno la vostra colazione dovrebbe invece consistere ancora di caffè nero, ma questa volta accompagnata con carote e limone. Il sesto giorno vi riporterà al caffè nero con un po’ di pane.

La colazione del giorno sette consisterà infine in tè con succo di limone. La supposta teoria dietro a tutto questo caffè nei vostri pasti per la colazione è che la caffeina dovrebbe aiutare ad accelerare la frequenza cardiaca, permettendo dunque di aumentare anche il vostro tasso metabolico.

Come abbiamo già rammentato, nella seconda settimana di dieta non si dovrà far altro che seguire lo stesso percorso alimentare già visto per i primi sette giorni di dieta Plank per la colazione.

Pranzo dieta Plank

Il pranzo con la dieta Plank offre una maggiore varietà rispetto alla prima colazione. Il primo giorno è possibile mangiare due uova sode con degli spinaci. Il secondo giorno è prevista la possibilità di mangiare una bistecca con insalata o frutta.

Il terzo giorno si potranno mangiare due uova sode, un’insalata e dei pomodori. Il pranzo del quarto giorno consiste in un uovo sodo, carote e formaggio svizzero. Il quinto giorno mangerete pesce al vapore con pomodori. Il pranzo del sesto giorno è semplicemente del pollo alla griglia. L’ultimo giorno del ciclo avrete una bistecca alla griglia e qualsiasi tipo di frutta.

Oltre alle porzioni di frutta, i vostri pranzi saranno ricchi di proteine ​​e poveri di carboidrati.

Al termine di questa prima settimana, come dovrebbe a questo punto essere abbastanza intuibile se avete letto con attenzione le avvertenze precedenti, si dovrà riprendere lo stesso menu precedente, da ripetere per un’altra settimana, fino alla conclusione del percorso originario.

Cena dieta Plank

Cena dieta Plank

Concludiamo infine con l’ultimo pasto della giornata, la cena. La cena sulla dieta Plank inizia con una bistecca con insalata e sedano nel primo giorno, mentre la cena del secondo giorno consisterà di prosciutto cotto in libera quantità.

Il terzo giorno avrete prosciutto e insalata, mentre il quarto giorno sarà la volta di frutta e yogurt bianco. La cena del quinto giorno includerà una bistecca con insalata, il sesto giorno due uova sode e carote, e infine l’ultimo giorno del ciclo toccherà a quel che preferite.

Opinioni dieta Plank

La dieta Plank è molto probabilmente uno dei regimi più rigidi e con minori libertà per il singolo seguace di questo regime alimentare. È però anche una dieta che apporta qualche novità rispetto ad altri regimi ancora più restrittivi, visto e considerato che abbondante è la presenza di carne: proprio per questo motivo, se siete vegetariani o avete qualche problema con la carne rossa, questa dieta potrebbe non essere adatta a voi.

In aggiunta a ciò, si faccia un po’ di attenzione per quanto concerne il caffè ingeribile. Anche se la dieta sembra essere piuttosto permissiva, è bene prendere in considerazione di non esagerare quando si beve il caffè che si desidera durante la colazione.

Ancora, mentre i menu del pranzo e della cena possiedono più varietà rispetto al menu della colazione sulla dieta Plank, è anche vero che questo regime alimentare ha pur sempre molte meno varietà di una dieta normale ed equilibrata.

I critici della dieta Plank sottolineano in particolar modo che proprio questa mancanza di varietà farebbe sì che questa dieta non sia sufficientemente in grado di prestare al nostro organismo dei nutrienti vitali. È anche improbabile che porti alla perdita di peso a lungo termine che promette.

Insomma, come abbiamo già rammentato, è sempre opportuno consultare il proprio medico prima di iniziare questa dieta di tendenza e, più in generale, qualsiasi variazione del proprio regime alimentare.