Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Dimagrire in un mese: ecco come fare!

È possibile dimagrire in un mese e rimettersi in tal modo in forma per l’arrivo della bella stagione? La risposta è probabilmente “si”, ma attenzione a non cedere alle tentazioni e ai falsi miti. Non è infatti possibile perseguire un percorso di dimagrimento drastico senza subirne conseguenze anche molto nocive.

Dunque, meglio agire per tempo, intraprendere un percorso di dimagrimento sostenibile (e concordato con il vostro medico) e accompagnare il tutto con attività fisica costante. Detto ciò, cerchiamo comunque di comprendere come sia effettivamente possibile dimagrire in un mese, e recuperare la forma perduta!

Dieta del supermetabolismo: la conoscete?

Se siete alla ricerca di una dieta per dimagrire in un mese, potete rivolgere la vostra attenzione alla c.d. “dieta del supermetabolismo”, un percorso di dimagrimento che dura solamente 28 giorni, e che attraverso questo breve arco temporale vi propone tre distinte fasi che si alternano ogni 2-3 giorni, in cicli settimanali. Il tutto, per condurvi al risultato desiderato: un tangibile dimagrimento in un solo mese, giusto in tempo per la prova costume. Ma in cosa consiste?

Dieta del supermetabolismo: la conoscete?

Ogni fase della dieta del supermetabolismo prevede il consumo di alimenti differenti, e lo svolgimento di un diverso tipo di attività fisica (elemento che, come noto, è fondamentale per poter supportare un congruo e sostenibile dimagrimento). Possiamo comunque individuare una serie di regole di base che dovranno essere rispettate costantemente, per l’intera durata del programma, al fine di non incappare in clamorosi scivoloni.

Le regole base della dieta per dimagrire in un mese

Le regole base per la dieta del supermetabolismo sono molto semplici. Cerchiamo di riassumerle schematicamente nei seguenti punti:

  • mangiate ogni 3-4 ore senza saltare nessun pasto
  • consumate la colazione presto, subito dopo il risveglio, e al massimo entro 30 minuti da tale momento
  • bevete almeno 30 cl di acqua per ogni chilo di peso corporeo al giorno
  • scegliete alimenti naturali, sani e biologici, preferendoli a quelli confezionati e industriali
  • fate attività fisica spesso, e comunque almeno 3-4 volte alla settimana

Le fasi della dieta del supermetabolismo

Le fasi della dieta del supermetabolismo

Come abbiamo sopra anticipato, la dieta del supermetabolismo che punta a farci dimagrire in un solo mese si compone di tre distinte fasi.

Nella prima fase, la dieta deve essere seguita attentamente nelle giornate del lunedì e del martedì, privilegiando l’assunzione di frutta, di verdura, di proteine e di cereali. Concentrate molta attenzione soprattutto sulla colazione, abbondante a base di cereali e frutta: nel resto del giorno concentratevi con due spuntini sempre a base di frutta, un pranzo e una cena a base di cereali, con una porzione di proteine e verdure in quantità.

Nella seconda fase della dieta, che dovreste seguire il mercoledì e il giovedì, assumete proteine e verdure, optando per cotture sane (griglia, lesse, umido), evitando del tutto i grassi. La colazione e gli spuntini potranno poggiare la propria prelibatezza sulla base di omelette (solo albume) e verdure, mentre a pranzo e a cena potete arricchire il tutto con carni magre, pesci o insaccati (magri) e le immancabili verdure.

Giungiamo infine alla terza e ultima fase del regime del supermetabolismo, che dovreste seguire ogni venerdì e nel weekend. In questo frangete potete reintegrare gli alimenti grassi, purchè sani, e unirli a proteine, frutta con basso indice glicemico, cereali integrali. La dieta ideale prevede, in questo arco temporale, una buona colazione e qualche spuntino a base di frutta, mentre a pranzo e a cena potete usare mezzo porzione di chinoa, avena, riso integrale, insieme a carne magra o pesce, e le solite verdure.

Qualche idea di alimento per la dieta per dimagrire in un mese

Come dovrebbe essere chiaro se avete letto con attenzione le righe che precedono, la dieta per dimagrire in un mese è abbastanza varia, ma è altresì molto attenta a selezionare i giusti alimenti per ogni momento del giorno. Quanto sopra non dovrebbe però scoraggiarvi, anzi.

A colazione, ad esempio, potete arricchire l’avvio della giornata con frullati, torte magre (soli albumi), pancakes ai frutti di bosco. A pranzo potete mangiare pollo, merluzzo, cereali. Lo stesso può ben dirsi per la cena. Insomma, tantissime opportunità che vi consigliamo di sperimentare, sentendo magari prima il vostro medico di fiducia, al fine di non incappare in squilibri e scompensi che potrebbero nuocere al vostro organismo.

Revisione scientifica a cura della Dr.ssa Roberta Gammella.
Laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. E’ registrata all’Ordine Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Napoli e Provincia