Eczema nummulare, una dermatite dall’origine sconosciuta

220

L’Eczema nummulare è conosciuto in medicina con vari nomi: dermatite nummulare, eczema microbico, neurodermatite nummulare e dermatite discoide a causa della forma delle lesioni che possono essere ovali o rotonde, il nome “nummus” infatti in latino significava moneta.

Questo tipo di dermatite provoca delle lesioni pruriginose, può manifestarsi in persone di ambo i sessi e di qualunque età, anche se negli individui di circa 60 anni è più ricorrente, non si hanno certezze in merito alla sua correlazione con la genetica familiare ed alle allergie alimentari, non si tratta infine di una malattia contagiosa. Le macchie circolari tipiche di questa dermatite sono di colore rosso-bruno e si presentano in varie parti del corpo, le più colpite sono di norma il tronco (schiena e torace), avambracci, mani e piedi.

Gli eczemi

Eczemi e dermatiti che come detto sono due sinonimi sono delle infiammazioni della nostra pelle, per non confondere la dermatite nummulare con altri tipi è bene sapere quali sono quelli che più comunemente colpiscono l’uomo.

  • Eczema da contatto, noto anche come dermatite da contatto come suggerisce la parola scaturisce dal contatto dell’epidermide con delle sostanze dannose o ritenute tali dal nostro corpo, è una vera tipica reazione allergica.
  • Eczema atopico, chiamata spesso dermatite atopica è un’infiammazione di origine ambientale o genetica e colpisce spesso i neonati ed i bambini molto piccoli con un sistema immunitario non ancora completo, è associata di solito a febbre da fieno e asma.
  • Eczema varicoso, è la tipica infiammazione comune negli anziani che soffrono di vene varicose ma può colpire anche persone più giovani.

Età

L’epidemiologia di questo disturbo è molto variegata, possono infatti essere colpite persone di tutte le età e sesso, l’età più frequente rimane comunque quella degli uomini fra i 50 ed i 70 anni d’età, l’incidenza dell’eczema nummulare fra gli anziani è di circa 2 persone colpite su 1000.

Cause

Ad oggi non si hanno certezze sulle cause di questa malattia, è certo che compaia più spesso in soggetti che abbiano la pelle secca; si pensa infatti che la pelle poco idratata sia meno protetta e quindi permeabile a certe sostanze di uso comune come sapone e detergenti di vario tipo che superando la barriera epidermica scatenano gli effetti irritazioneed infiammatori di questo disturbo. Altri studi hanno associato l’origine dell’eczema nummulare al morso o alla puntura di un insetto, all’effetto di alcuni medicinali per il trattamento dell’epatite C come la ribavirina o l’interferone oppure nei casi di artrite con farmaci bloccanti del TNF-alfa (anti TNF-alfa).

Sintomi

La comparsa di chiazze cutanee è come detto il sintomo tipico di questo problema, le loro caratteristiche possono essere molto diverse fra di loro e possono presentarsi secondo queste forme:

  • Di forma ovale o circolare
  • Grandi pochi centimetri o qualche millimetro
  • Possono apparire sotto forma d vesciche rigonfie, secche, umide oppure screpolate e squamose
  • Di vari colori, dal rosa al rosso-brunastro
  • Possono provocare irritazione, bruciore, prurito e dolore

Alcuni pazienti vengono colpiti in una solo zona del corpo altri in vari punti contemporaneamente, in caso di comparsa multipla di chiazze le zone di pelle fra di esse appare molto secca.

Diagnosi

La somiglianza dei sintomi di dermatite nummulare con altre malattie che colpiscono la cute possono farla confondere con micosi fungina e tigna, per una diagnosi precisa è essenziale un esame obbiettivo molto approfondito ed anche test allergici ed esami colturali.

L’esame obbiettivo prende in considerazione non solo l’area sospetta dove compaiono le chiazze ma anche la storia clinica del paziente e le sue abitudini per escludere l’ipotesi di un eczema da contatto. I test allergici potranno escludere definitivamente l’ipotesi della dermatite da contatto, le stesse sostanze ritenute allergiche verranno infatti poste sulla cute al fine di scatenare una piccola reazione allergica. Con un tampone cutaneo e prelevando un campione di squame dalle zone di cute sospette si effettueranno degli esami che escluderanno una eventuale contaminazione batterica o un’infezione causata da funghi.

Terapie

Le cure per l’eczema nummulare sono parecchie ma non è facile trovare quella più efficace in quanto si tratta di una patologia molto variegata da soggetto a soggetto; alcune terapie potrebbero ulteriormente aggravare la situazione della cute del paziente con una reazione allergica.
I trattamenti più comuni sono:

  • Antistaminici
  • Corticosteroidi ad assunzione orale
  • Corticosteroidi ad uso topico (creme)
  • Antibiotici
  • Emollienti