Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Esaurimento nervoso sintomi: come riconoscerli e affrontarli

Se sei stressato, stanco e hai spesso pensieri negativi leggi questa breve guida dedicata ai sintomi dell’esaurimento nervoso

Esaurimento nervoso sintomi: quali sono i più evidenti? Rispondere a questa domanda è molto importante, in quanto si parla di una condizione, nota anche con il nome di nevrastenia, che può compromettere la conduzione di una vita soddisfacente a livello personale e professionale.

L’esaurimento nervoso si contraddistingue infatti per una situazione di stanchezza generale sia fisica sia mentale. Tale condizione può accompagnarsi a dolori localizzati in determinate parti del corpo, impossibili da debellare anche con il ricorso ad antidolorifici.

Come si riconosce un esaurimento nervoso?

Individuare esaurimento nervoso sintomi può non essere facilissimo, dal momento che ogni persona vive le situazioni di stress in maniera diversa.

Esistono però delle circostanze davanti alle quali bisognerebbe fermarsi un attimo e riflettere sulla propria condizione psicologica. Tra queste è possibile ricordare la tendenza a vivere frequenti episodi di ansia, così come il fatto di avere difficoltà a rilassarsi. Da non sottovalutare, come sopra ricordato, è la presenza di dolori cronici che continuano a procurare fastidio anche dopo apposite terapie farmacologiche.

Se questi sintomi sono accompagnati da pensieri negativi perenni è il caso di contattare uno specialista e di considerare il pensiero di una terapia psicologica.

esaurimento nervoso sintomi

Quali sono le cause dell’esaurimento nervoso?

Comprendere la sfera relativa ad esaurimento nervoso sintomi è molto importante, ma è altrettanto rilevante individuare le cause che hanno determinato il sopraggiungere della condizione.

Anche in questo caso lo spettro da analizzare è molto ampio. Oggi è per esempio molto frequente l’insorgenza di esaurimenti nervosi collegati allo stress lavoro correlato e in particolare al burnout, una situazione che vede il lavoratore non farcela più sia fisicamente sia psicologicamente ad affrontare gli impegni professionali.

In questo caso chi vive il burnout può lasciarsi andare  un vero e proprio esaurimento nervoso oppure sfogare il disagio interiore con atteggiamenti di cinismo nei confronti delle persone con cui divide la quotidianità lavorativa.

esaurimento nervoso sintomi

Come curare un esaurimento nervoso

Oltre che di esaurimento nervoso sintomi e di cause è bene discutere anche di rimedi. Come bisogna muoversi? Come già specificato è consigliabile rivolgersi a uno specialista e valutare l’inizio di una terapia psicologica, che può o meno coinvolgere anche l’ambito familiare o la relazione con il partner.

Esistono anche alcuni consigli di vita quotidiana che è utile mettere in pratica. Quali sono? Uno dei più importanti consiste nel ridurre fortemente il consumo di caffeina o di bevande alcoliche, sostanze che non giovano alla ricerca di una condizione di rilassamento fisico e mentale.

Fondamentale è anche l’esercizio fisico, un vero e proprio elisir anti depressione oltre che un incentivo ad amarsi di più dopo aver visto i risultati raggiunti.

In secondo luogo, soprattutto se avete già avuto in passato episodi di esaurimento nervoso, è bene cercare di rivolgersi a un terapista che possa aiutarvi a gestire meglio le difficoltà del momento e individuare i migliori modi per poterle affrontare e superare. Ulteriori mani d’aiuto possono arrivare dall’alimentazione sana: lo stress e l’ansia possono infatti incrementare i livelli di cortisolo nel corpo, influendo negativamente sul vostro appetito.

Infine, cercate di fare sempre dell’attività fisica, ricordando che il movimento e l’esercizio è una delle migliori cose che potreste fare per cercare di ridurre l’ansia e lo stress. Imparate a rilassarvi e a fare progetti futuri, ricordando sempre che l’esaurimento nervoso non è una condizione duratura, ma è solo temporanea. Potete e dovete superarlo!