Flaminase, caratteristiche

Flaminase è un antinfiammatorio a base di principio attivo seaprose S. Utilizzato quale elemento terapeutico nelle malattie respiratorie, può essere di fondamentale fruizione per poter fluidificare il muco.

Oltre a ciò, il Flaminase può essere utilizzato per poter trattare l’infiammazione e il gonfiore che viene generalmente contraddistinto da un accumulo di liquidi (edema) in seguito a fratture, ascesso, infiammazione della mucosa di naso e orecchio, infiammazione delle vene, gonfiore del seno, infiammazione della vescica.

Somministrazione Flaminase

Flaminase deve essere assunto rispettando le indicazioni del proprio medico curante. In linea di massima, e nelle occasioni in cui sia impossibile consultare il medico o il farmacista, ci si può attenere alle indicazioni dei foglietti informativi, che suggeriscono una dose giornaliera per adulti tra 1 e 3 compresse al giorno, in 2 o più dosi frazionate.

Somministrazione Flaminase

Per i bambini, invece, la dose giornaliera raccomandata è di mezzo milligrammo per kg di peso corporeo, sempre da assumere in 2 o più dosi frazionate. In caso di sovradosaggio, è necessario contattare il proprio medico o recarsi nel più vicino ospedale, portando con se la confezione del farmaco.

Flaminase in gravidanza e in allattamento

Come accade con tutti i farmaci, anche chi ha in corso una gravidanza, chi ha una sospetta gravidanza o ne sta pianificando una, dovrebbe cercare di chiedere consiglio al proprio medico di fiducia prima di poter utilizzare tale medicinale. Lo stesso dicasi, ovviamente, per le ipotesi di allattamento al seno. Insieme al proprio medico andranno in tal modo valutati i rischi e i benefici potenziali derivanti dalla fruizione del farmaco, ponderandone l’effettiva necessità, e monitorandone costantemente l’evoluzione terapeutica.

Effetti indesiderati Flaminase

Come conservare Flaminase

Come tutti i medicinali, anche Flaminase potrebbe dar seguito a qualche effetto indesiderato. Sebbene non tutte le persone li manifestino, e sebbene non siano certamente così diffusi, giova ricordare che alcuni effetti pregiudizievoli potrebbero aversi in persone predisposte a manifestare una reazione cutanea di natura allergica. Altri effetti di natura collaterale potrebbero essere lievi disturbi gastrointestinali come la perdita di appetito, il mal di stomaco, i bruciori di stomaco, la nausea, il vomito, la diarrea. Come intuibile, se si manifesta uno qualsiasi degli effetti indesiderati di cui sopra, o un effetto indesiderato sopra non segnalato, è opportuno rivolgersi immediatamente al medico o al farmacista.

Come conservare Flaminase

Flaminase va conservato nella sua confezione ad una temperatura non superiore ai 25 gradi, avendo cura di tenere lontano tale prodotto dalla vista e dalla portata dei bambini.

Disponibilità Flaminase

Disponibilità Flaminase

Flaminase contiene principio attivo seaprose S. Ogni compressa ne contiene 30 mg, unitamente ad altri componenti come maltosio, calcio carbossimeticellulosa, magnesio stearato, copolimero dell’acido metacrilico, talco, tretilcitrato, sodio idrossido. In commercio, potete acquistare Flaminase in confezioni da 20 compresse da 30 mg ciascuna.

Per poterne sapere di più su Flaminase, sui suoi effetti antinfiammatori e sulle indicazioni terapeutiche più opportune, vi consigliamo di consultare il vostro medico di riferimento e condividere insieme a lui tutti i passi da effettuare per poter trovare un migliore benessere grazie all’utilizzo di tale farmaco.