Florberry

Florberry è un prodotto classificabile come integratore alimentare, a base di proantocianidine estratte dal mirtillo rosso americano (il cranberry), probiotici e prebiotici, e utilizzabile principalmente nel caso di cistite.

Cerchiamo allora di saperne di più su questo prodotto, scoprendo come potete utilizzarlo per un ritrovato benessere, e che cosa sarebbe opportuno tenere a mente.

Cosa contiene Florberry

Florberry è un integratore alimentare a base di mirtillo rosso, un piccolo frutto di origine americana, parente del mirtillo nero che è invece più comune nelle nostre zone.

Mirtillo rosso: benefici per la salute, contenuti nutrizionali e rischi

Il particolare colore rosso di queste bacche è proprio l’elemento che ci interessa maggiormente: tale colorazione è infatti favorita dalla presenza di proantocianidine di tipo A, che hanno la capacità di ostacolare l’adesività dei batteri alle vie urinarie, e prevenire l’insorgenza della cistite, un’infiammazione molto fastidiosa alle vie urinarie.

Come si assume Florberry

L’assunzione di Florberry, in termini di dosaggio, dipendono dal tipo di infezione che si intende trattare.

Per esempio, per gli attacchi acuti di cistite, è consigliabile assumere fino a due bustine al giorno per dieci giorni consecutivi. Nell’ipotesi in cui invece Florberry si utilizzi per poter curare le recidive, ovvero situazioni ripetute per almeno tre volte nel corso dell’anno, la dose dell’integratore alimentare sarà di una bustina al giorno da assumere nei periodi a maggiore rischio, ovvero durante l’estate o nei cambi di stagione.

assunzione di Florberry

Ricordiamo che il contenuto di ogni bustina deve essere sciolto in un abbondante bicchiere di acqua, e deve essere bevuto immediatamente, per poter evitare l’ossidazione dei principi attivi, e dunque un’attività meno valida di essi. L’acqua dovrà essere inoltre a temperatura ambiente per non danneggiare i fermenti lattici.

Chiarito ciò, per poter agevolare l’azione di Florberry, è certamente consigliabile assumerlo la sera prima di coricarsi in maniera tale che i principi attivi che sono contenuti nel prodotto possano agire per tutta la notte, e che i batteri possano così essere espulsi con la prima urina del mattina. In alternativa, si può assumere il prodotto al mattino a digiuno, e attendere così mezz’ora prima di fare colazione.

Durante l’uso del medicina, è altresì consigliabile bere almeno 2 litri di acqua al giorno, favorendo così un corretto flusso urinario e al tempo stesso liberandosi dei batteri morti che potrebbero stazionare lungo le vie urinarie.

Controindicazioni ed effetti collaterali di Florberry

Florberry viene venduto come integratore alimentare sicuro e privo di effetti collaterali, con la sola eccezione per la sensibilità ad uno o più componenti della formulazione.

Si tenga comunque conto che il prodotto può contenere tracce di proteine del latte, le quali possono causare allergia nei soggetti che sono sensibili. Tra gli eccipienti è presente anche lo zucchero: un’importante avvertenza in tutti quei soggetti che sono affetti da diabete e che si trovano nella convenienza di assumere Florberry.

Per saperne di più vi suggeriamo ovviamente di parlarne con il vostro medico di riferimento, e condividere con lui ogni dubbio sulla necessità e preferenza di tale trattamento per la cistite.