Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Frattura del bacino, un trauma molto doloroso e pericoloso

La frattura del bacino, come ci suggerisce la parola stessa, è una frattura che interessa il bacino, ovvero la struttura ossea che si insinua nella parte finale della spina dorsale.

Frattura del bacino

Quando si parla di frattura al bacino, si vuole indicare un trauma che interessa il bacino, ovvero la struttura ossea che raggiunge la parte finale della spina dorsale. Esso ha il compito di trasferire il peso corporeo dalla parte superiore del corpo, verso gli arti inferiori. Inoltre, sostiene gli organi addominali e contribuisce alla locomozione delle gambe.

Frattura del bacino: cos’è

La frattura del bacino è un infortunio di grave entità, perché molto spesso, con esso sono presenti anche lesioni importanti agli organi interni. Nella maggior parte dei casi, esso avviene a seguito di un incidente stradale, o causa di un trauma da schiacciamento o dopo una caduta dall’alto. Tra tutte le fratture che possono interessare l’uomo, quella del bacino rappresenta il 3% dei casi. I soggetti maggiormente colpiti sono i giovani e le persone adulte con età inferiore ai 50 anni di sesso maschile. In condizioni particolari, una frattura del bacino, può determinare la morte di una persona. Inoltre a causa proprio di tale frattura, si può manifestare anche uno shock emorragico, o lesioni del sistema nervoso, mentre in alcuni casi, vi è solo una ripresa parziale. Dopo una frattura del bacino, il paziente avverte forte dolore e può subire un deficit neurologico e problemi nella deambulazione.

Frattura del bacino

Frattura del bacino: cause e sintomi

Come abbiamo introdotto precedentemente, la frattura del bacino, interessa giovani-adulti e uomini. Essa può colpire a qualsiasi età e seguito di un brutto incidente o di un forte trauma. Generalmente tra i maggiori fattori a rischio che possono provocare la frattura del bacino ci sono:

1. Incidente automobilistico
2. Trauma violento
3. Caduta da un’altezza significativa
4. Trauma da schiacciamento

Frattura del bacino

La sintomatologia che compare a causa della frattura del bacino, si manifesta a carico dell’anca, dell’inguine e del coccige. I sintomi più frequenti sono:

1. Forte dolore
2. Ematoma
3. Gonfiore non sempre visibile dall’esterno
4. Lesioni alla cute
5. Disturbi al retto
6. Disturbi vaginali
7. Problemi di mobilità
8. Instabilità ossea, sia verticalmente che orizzontalmente
9. Danni a carico del sistema neurologico, come parestesie, perdita della forza e formicolii
10. Lesioni degli organi interni

Frattura del bacino

Frattura del bacino: rimedi

Dopo aver diagnosticato la frattura del bacino del bacino, la cui gravità varia da caso a caso, determinati medici si occuperanno delle lesioni interne, mentre l’ortopedico delle lesioni alle ossa.

Per la frattura del bacino, esistono due tipologie di trattamento: il primo è quello conservativo, e l’altro quello chirurgico. Il primo caso, ovvero il trattamento conservativo, prevede l’assunzione di farmaci, ed è rivolto principalmente alle persone anziane. Nel secondo caso, il trattamento chirurgico, esso prevede una osteosintesi. Questa consiste nella fissazione dei frammenti ossei, ed in presenza di instabilità grave, si procede mediante una sintesi anteriore e posteriore. Una volta eseguito l’intervento, il malato deve effettuare una lunga riabilitazione. La frattura del bacino, è un infortunio doloroso, che colpisce le ossa del bacino, ed in determinati casi, può essere molto grave.

Frattura del bacino

Per prevenire la patologia e nel periodo della riabilitazione in modo particolare,i medici consigliano di utilizzare scarpe e solette adeguate, per dare benefici al bacino. Grazie alle solette antishock Noene, essi assorbono e disperdono le onde di shock. Inoltre, sono una valido supporto per proteggere femore, sia in fase preventiva che nella riabilitazione. Il materiale con il quale vengono realizzate, è unico al mondo, e viene quotidianamente testato da medici, atleti e persone comuni. È molto importante proteggere le nostre ossa, per evitare che si possano diffondere patologie dolorose. Gli esperti consigliano di utilizzare tali solette che hanno dimostrato la loro efficacia su oltre 100 mila test. Grazie agli studi, è provato che sono molto efficaci nelle protezione delle articolazioni e delle spalle, ed inoltre, aiutano a prevenire l’insorgenza di patologie muscolo-scheletriche.