Giramenti di testa e vomito, da cosa possono essere causati e cosa fare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:50
0
2408

I giramenti di testa possono avvenire in qualsiasi momento della giornata, e molto spesso non destano alcuna preoccupazione. Il vomito ad esempio, può essere causato da indigestione, oppure virus gastrointestinale.

I capogiri

Molto spesso alla base di un capogiro, vi è un imminente svenimento, che provoca stordimento, instabilità ed una sensazione di testa fluttuante. Spesso è possibile che tali manifestazioni si accompagnino a nausea, a vomito, e problemi dell’equilibrio.

Il capogiro, a differenza delle vertigini, è un disturbo che si manifesta all’improvviso e molto spesso è transitorio. Non sempre i giramenti di testa, sono indice di una patologia grave.

Un capogiro infatti, si può manifestare anche quando ci si alza velocemente dalla sedia, oppure da una posizione sdraiata. Anche la riduzione momentanea della pressione sanguigna e della glicemia, possono provocare giramenti di testa.

I capogiri possono essere indice di problemi neurologici, oppure cardiovascolari ed intestinali. Le vertigini invece, sono dei sintomi legati a disturbi dell’orecchio, del sistema nervoso e dell’apparato vestibolare.

Principali cause

I giramenti di testa ed il vomito, possono manifestarsi in presenza di disidratazione, oppure sbalzi della pressione arteriosa, ipoglicemia, anemia e digiuno prolungato. Altri fattori scatenanti includono: gravidanza, raffreddore, emicrania, sinusite, artrosi cervicale e cefalee. Un capogiro, può essere il primo segnale di ictus ed aterosclerosi, oppure di altre patologie che ostacolano il normale flusso cerebrale. I giramenti di testa ed il vomito, possono originarsi occasionalmente anche durante gli attacchi di panico, di ansia e stress. Anche il consumo di alcool, di fumo e la somministrazione di farmaci attivi sul Sistema Nervoso Centrale, possono determinare capogiri.

Altre possibili cause

I giramenti di testa, così come il vomito, possono essere essere causati anche da altri fattori secondari, ora vedremo insieme quali:

  • Aneurisma cerebrale
  • Angiodisplasia
  • Botulismo
  • Indigestione
  • Diabete
  • Depressione maggiore
  • Disturbo bipolare della personalità
  • Encefalite da zecche
  • Encefalite giapponese
  • Intolleranze alimentari
  • Sindrome di Lyme
  • Mielopatia
  • Morbo di Cooley
  • Sindrome da stanchezza cronica
  • Fibromialgia
  • Spondilosi cervicale
  • Stenosi cervicale
  • Stenosi spinale
  • Talassemie

Diagnosi

Tendenzialmente, quando un paziente si rivolge al proprio medico lamentando giramenti di testa e vomito, si procede sottoponendo il soggetto ad un questionario. Successivamente viene fatto l’esame obiettivo, analizzando anche la storia clinica del malato. Se da tale esame si riscontrano eventuali patologie, egli verrà sottoposto ad esami più approfonditi.

Durante la diagnosi, il principale obiettivo, è comprendere i fattori scatenanti di giramenti dei testa e vomito.

Il test per le eventuali cause scatenanti comprende:

  • Una descrizione dettagliata del primo episodio di giramento di testa e vomito
  • Una descrizione degli eventuali sintomi associati. In questa descrizione, è importante che il medico sappia se si sono manifestati sensazioni di svenimento, mancanza di equilibrio ed instabilità
  • Che durata e con quale frequenza si manifestano i capogiri
  • Se i giramenti di testa, pregiudicano lo svolgimento delle attività quotidiane, ovvero camminare, lavorare, fare sport ecc…
  • Se vi sono determinati gesti o azioni che peggiorano la sintomatologia. Ad esempio un movimento brusco come alzarsi dal letto o da una sedia, che spesso vengono associati a tali sintomi
  • Se vi sono delle posizioni ad esempio, che possono attenuare i capogiri ed i sintomi associati come il vomito e la nausea

Approfondimenti

Gli esami più approfonditi per comprendere la natura dei giramenti di testa e vomito comprendono:

  1. Test audiometrico
  2. Esame posturografico
  3. Risonanza magnetica
  4. TAC

Consigliamo per tutti coloro che soffrono di giramenti di testa e vomito, di procurarsi un diario, su cui scrivere tutte le caratteristiche dei sintomi. In questo modo, sarà più facile per il medico comprendere la gravità della patologia in corso. Le informazioni importanti che bisogna annotare sono:

  • L’attività che si stava svolgendo al momento della comparsa dei giramenti di testa e vomito
  • La durata dei giramenti di testa e vomito e la loro gravità
  • La presenza di altri sintomi come il mal di testa e la nausea

Bibliografia e credit

  • Harrison Principi di Medicina interna. Dennis L. Kasper Anthony S. Fauci Dan L. Longo Stephen L. Hauser J. Larry Jameson Joseph Loscalzo; Ed. Ambrosiana; 2016
  • Rugarli. Medicina interna sistematica. Estratto: Malattie del rene e delle vie urinarie. Claudio Rugarli, Andrea P. Stella; Ed. Edra; 2016
  • Medicina Interna. Compendio essenziale per la pratica clinica. Gerd Herold; Ed. Monduzzi Editoriale; 2016