Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Guanto di crine: caratteristiche, funzioni e vantaggi per la pelle

Il guanto di crine svolge molte funzioni che sono di prezioso aiuto per la nostra pelle, aiuta nella rimozione dei peli incarniti, aiuta la pelle ad essere pronta per una depilazione e, soprattutto, è uno strumento indispensabile per la rimozione delle cellule morte dalla nostra pelle.

Il guanto di crine per lo scrub, l’esfoliazione ed il peeling

Guanto di crine per lo scrub e l’esfoliazione: il guanto di crine dispone di una vasta superficie (la superficie coincide e supera quella del palmo della propria mano), ed ha un solo dito da infilare separatamente dagli altri, il pollice, per favorire la presa di altri prodotti per lo scrub e degli olii.

Il guanto di crine è alquanto ruvido e tale caratteristica gli permette la rimozione delle cellule morte, anche se questa deve avvenire in profondità. Caratteristica fondamentale di un buon guanto di crine è che sia naturale, cioè essere copmosto effettivamente di crine di cavallo perché se, al contrario, fosse costituito da tessuto sintetico, esso potrebbe causare danneggiamenti alla pelle, soprattutto se questa è sensibile.

Esistono svariati tipi di guanto di crine esfoliante, e si suddividono a seconda del tipo di uso che se ne deve fare sulla nostra pelle. Per prima cosa occorre ricordare che l’esfoliazione della pelle o lo scrub non vanno mai effettuati su una pelle asciutta, anzi, è preferibile eseguirli durante una doccia o, in ogni caso, sulla pelle quando è bagnata perché altrimenti anche un guanto di crine naturale potrebbe causar danni ad una pelle asciutta, o, quantomeno, graffiarla. Attenzione che lo scrub non risulti mai eccessivamente aggressivo e deve, sostanzialmente, avere le caratteristiche di un massaggio.

Quali i motivi per incominciare ad utilizzare il guanto di crine?

Coloro che possiedono una pelle maggiormente sensibile rispetto alla media dovrà far uso di quei prodotti che possono aiutare il guanto di crine a scivolare più facilmente sulla pelle, molte donne utilizzano, per questo scopo, lo stesso doccia-schiuma, ma, non dimenticatelo, poiché state levigando la pelle ed eliminando delle cellule morte in superficie, potrebbe accadere che il doccia-schiuma possa penetrare attraverso gli strati più superficiali della cute per poi irritare e seccare la pelle poiché, in genere, contiene delle sostanze abbastanza aggressive

In realtà il sistema più corretto per aiutare il guanto di crine a scivolare sulla pelle è quello di utilizzare gli appositi olii, ad esempio quelli di oliva e di mandorle sono tra i più utilizzati ed efficaci. Innanzitutto occorre passare l’olio su quelle aree della pelle che vogliamo venga esfoliata, per poi iniziare il massaggio con il guanto di crine. Così facendo non si genera quell’attrito tra ola pelle ed il guanto di crine che potrebbe provocare irritazioni cutanee e la pelle viene anche nutrita, oltre che ammorbidita. Inoltre è bene ricordare che per lo scrub è consigliabile utilizzare sempre e solo sostanza assolutamente naturali.

Il peeling è un trattamento da effettuare una volta ogni settimana. Coloro, invece, che abbiano una pelle assai secca, dovranno limitare, per quanto possibile, l’utilizzo del guanto di crine per evitare di andare incontro ad una desquamazione, a volte anche grave.

Utilizzare il guanto di crine per combattere la cellulite

Tra i grandi benefici che vengono apportati da un guanto di crine, ricordiamo, importantissimo, anche l’effetto di drenaggio che va a stimolare la circolazione ed a rimuovere le impurità che si trovano sulla pelle. Il massaggio contro la cellulite aiuta nello scioglimento dei noduli della cute cosiddetta “a buccia d’arancia” e nel miglioramento dei flussi circolatori sanguigni. Il movimento circolare serve ad aiutare, appunto, la circolazione dei fluidi.

Mentre abbiamo consigliato l’utilizzo di olii essenziali sulla pelle per lo scrub, invece per il massaggio contro la cellulite riteniamo più indicato utilizzare delle creme o altri prodotti specifici per questo particolare utilizzo.

Le creme anti cellulite vanno applicate anche ogni santo giorno in quelle aree del corpo interessate dall’antipatico fenomeno, e occorre effettuare questo trattamento per almeno un paio di mesi, sempre dopo la doccia o il bagno. Affinché la cellulite sia più efficacemente eliminata si consiglia di usare anche qualche getto d’acqua fredda durante una doccia calda, perché così si prepara meglio al trattamento la propria pelle.

Si ricordi sempre di effettuare dei movimenti ad andatura circolare per il massaggio anticellulite e sempre dall’alto verso il basso, così si otterrà una più efficiente eliminazione di tossine ed impurità. Tenete il guanto di crine sempre perfettamente pulito e, quando lo lavate, non bisogna utilizzare mai acqua eccessivamente calda, pena il rischio che si indebolisca.

Dopo il massaggio con il guanto di crine

Dopo il massaggio con il guanto di crine

Una volta che abbiate finito il massaggio ad azione esfoliante, passate una spugnetta morbida sulla vostra pelle, anche una normale spugna da doccia, affinché possiate eliminare qualsiasi residuo possa essere rimasto ancora sulla vostra pelle; se vi trovate ancora in doccia, effettuate un bel risciacquo e, dopo essersi asciugate per bene, soprattutto le parti del corpo che andranno massaggiate, applicatevi sopra una crema ad azione idratante.

Qual è il prezzo di un guanto di crine?

Il prezzo di un guanto di crine può variare davvero tanto, e a maggior ragione se lo acquistate online, sul web. Tenete presente che, a seconda della notorietà del marchio, della sua efficacia e della sua qualità, potete trovarne tanto a soli 2 euro quanto fino anche a ben 30 euro.

Ovviamente noi vi sconsigliamo di impegnare ben 30 euro per un guanto di crine, ma sicuramente vi consigliamo di optare per un guanto di qualità per evitare danneggiamenti alla pelle. Cercate di abbinare sempre al guanto di crine degli olii essenziali che si potranno reperire nelle erboristerie. Come abbiamo sottolineato, il guanto di crine si può acquista anche online, ma il nostro consiglio è quello di recarsi in una farmacia o in una erboristeria per poter apprezzare “dal vivo” la qualità del prodotto e, magari, anche per avere un consiglio da un esperto.