in

I benefici dell’olio di oliva: rischio fino al 7% in meno di malattie coronariche

L’ennesimo punto a favore per la dieta mediterranea

benefici dell’olio di oliva
FOTO: @mezzalunayca via Twenty20

I benefici per la salute della dieta mediterranea sono rinomati in tutto il mondo, con numerosi studi che sostengono che il mix di verdure, frutta, pesce e olio d’oliva tipico di questo regime alimentare, sia in grado di rafforzare le ossa, migliorare la salute del cervello e ridurre il rischio di alcuni tipi di cancro, diabete, colesterolo alto, malattie cardiache e ictus.

Anche senza sposare integralmente la dieta mediterranea, sono sufficienti pochi accorgimenti per poter generare concreti miglioramenti del proprio benessere.

Per esempio, un nuovo studio condotto negli Stati Uniti dimostra che la sostituzione di soli cinque grammi di margarina, burro o maionese con la stessa quantità di olio d’oliva può contribuire a un rischio fino al 7% in meno di malattie coronariche.

Ancora meglio, le persone che assumono olio d’oliva in misura ancora più elevata – più di sette grammi, o 1/2 cucchiaio al giorno – avevano un rischio inferiore del 15% di qualsiasi tipo di malattia cardiovascolare e un rischio inferiore del 21% di malattia coronarica. Tuttavia, non sembrano esserci benefici in termini di impatto sul rischio di ictus.

La ricerca preliminare è stata presentata mercoledì alle sessioni scientifiche 2020 dell’American Heart Association’s Prevention, Lifestyle and Cardiometabolic Health Scientific Sessions 2020.