Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Integratori alimentari, nuovi allarmi per la salute dei consumatori

Il Ministero della Salute recepisce segnalazione dal Canada e avverte i consumatori sul pericolo dell’uso di alcuni integratori alimentari.

Revisione scientifica a cura della Dr.ssa Roberta Gammella

Non accennano ad attenuarsi gli allarmi per il consumo di integratori alimentari potenzialmente pericolosi per la salute. Contrariamente alle segnalazioni già emerse nel corso delle ultime settimane, però, questa volta non è la curcuma ad essere responsabile, bensì altri elementi che potrebbero tuttavia generare identicamente dei pregiudizi per la salute dei consumatori.

A ricordarlo è un comunicato da parte del Ministero della Salute, che citano il fatto che mediante Infosan sia stato segnalato dalle autorità canadesi che gli integratori alimentari prodotti dalla ditta Konsar Future Nutrion Inc possono, appunto, presentare dei seri rischi per la salute.

Su quali siano le motivazioni di tali allarmismi, è presto detto. Nelle loro segnalazioni, infatti, le autorità canadesi hanno affermato di aver ispezionato il sito produttivo, situato a Dollard-des-Ormeaux, nel Quebec, riscontrando delle gravi carenze igieniche, e problemi per il controllo della qualità.

La lista comunicata dalle autorità canadesi comprende i seguenti integratori:

  • Athltx Science
  • Elle Factor Weight Management
  • Future Nutrition
  • Humabolic Science
  • MVP Biotech
  • MVP Laboratories
  • MVP Lifestyle
  • MVP Nutrition
  • PHP Edge
  • Xtreme Lifestyle

Attenzione, però. Le autorità affermano infatti che l’elenco succitato non è esaustivo, e che pertanto presto potrebbero essere comunicati nuovi integratori prodotti nello stesso impianto.

Il Ministero della Salute italiano invita tutti i consumatori a non consumare i prodotti elencati. Ripropone inoltre un richiamo all’attenzione all’acquisto di prodotti online, considerato che il canale attraverso cui è più probabile che le persone siano entrate in contatto con questi integratori alimentari è proprio quello dello strumento digitale.

Dal canto nostro, non possiamo rinnovare ancora una volta l’invito ad assumere integratori alimentari solo dietro condivisione del proprio medico. Pur trattandosi di prodotti facilmente acquistabili, senza prescrizione, costituiscono pur sempre una variazione dei propri apporti alimentari che bisognerebbe effettuare solo dietro parere del proprio medico di riferimento.

Approfondimenti e bibliografia