in

Le malattie renali croniche sono in costante aumento

Crescono costantemente le malattie renali di natura cronica in buona parte del mondo.

malattie renali croniche
FOTO: stock/adobe.com/Kateryna_Kon

I numeri clinici affermano che le malattie renali croniche sono in costante aumento in buona parte del mondo.

Ricordiamo che quando una persona sviluppa una malattia renale cronica, i suoi reni smettono lentamente di funzionare per mesi o per anni. Dunque, se in condizioni normali i reni filtrano i liquidi in eccesso e le scorie del sangue, quando “cedono” parte della loro funzionalità, questi liquidi finiscono con l’accumularsi.

Non ci sono sintomi di tale condizione nelle fasi iniziali, ma se una persona non riceve un congruo trattamento, la malattia progredisce fino alla fase terminale, con richiesta tempestiva di un trattamento di dialisi o un trapianto di rene.

I rischi della malattia renale cronica

In aggiunta a quanto sopra, ricordiamo che le persone che sono affette da malattie renali sono anche molto più a rischio di sviluppo di malattie cardiovascolari, che sono la causa di morte più comune nelle persone affette da tale condizione. I tassi di mortalità per malattie cardiovascolari nelle persone sottoposte a dialisi sono 10 – 20 volte superiori a quelli della popolazione generale.

Quali sono le cause della malattia renale cronica

L’ipertensione arteriosa o il diabete sono comuni cause delle malattie renali croniche che, tuttavia, possono anche svilupparsi a causa dell’infezione da HIV o dell’esposizione a tossine o metalli pesanti. A volte, la causa primaria rimane però sconosciuta.

Qual è la cura per la malattia renale cronica

Ad oggi non esiste una cura specifica per questa condizione, sebbene i cambiamenti dello stile di vita possano aiutare a prevenire il suo peggioramento. Le persone che si trovano in fasi successive della malattia hanno bisogno di una costosa terapia renale sostitutiva, come ad esempio avviene con la dialisi renale o un trapianto di rene.