Medicinali in aereo, quali regole seguire

Medicinali in aereo

Prima di partire per un viaggio è fondamentale predisporre un kit di pronto soccorso che contenga alcune medicine fondamentali per la propria salute.

Ma quali sono le regole per poter portare medicinali in aereo? Quali sono gli accorgimenti che occorre seguire per evitare qualsiasi tipo di disguido?

Abbiamo voluto riassumere alcune delle principali indicazione, al fine di non incappare in spiacevoli malintesi al momento del check-in!

Cosa portare

La prima cosa che vi suggeriamo di fare quando si tratta di portare medicinali in aereo, è parlarne con il vostro medico di riferimento.

Condividete con lui quale viaggio dovete fare, al fine di scoprire se vi sono indicazioni specifiche sulle condizioni medico-sanitarie del luogo di destinazione.

Inoltre, se soffrite di una particolare patologia cronica, o se viaggiate con i bambini, bene domandare al proprio medico di fiducia quali ritiene possano essere i medicinali utili per il viaggio.

Infine, ricordiamo che a seconda della destinazione del viaggio potrebbero essere consigliate o obbligatorie alcune vaccinazioni o azioni di profilassi, o ancora altre misure preventive da adottare in base alle condizioni igieniche o alle malattie endemiche.

È possibile trasportare medicinali in aereo?

Alla domanda oggetto del nostro paragrafo, è possibile dare risposta positiva: è possibile trasportare medicinali in aereo, ma ad alcune condizioni.

Innanzitutto, fermo restando che è bene limitare le medicine a ciò che è realmente utile per il viaggio, è possibile portare i medicinali in nel bagaglio a mano che nella stiva.

Al fine di non incappare in lungaggini e incomprensioni, il nostro suggerimento è:

  • portare medicinali in aereo solo nelle confezioni originali, al fine di rendere facile il riconoscimento;
  • condurre con sé un certificato medico che possa indicare con chiarezza che avete necessità di trasportare con voi quei medicinali.

Detto ciò, fate attenzione ad alcuni medicinali che, se imbarcati in stiva, potrebbero danneggiarsi sia per traumi fisici (una caduta accidentale), sia per i cambi di temperatura cui saranno sottoposti i viaggi aerei.

Medicinali liquidi

Medicinali liquidi in aereo

Un cenno separato spetta ai medicinali liquidi in aereo, che sono sottoposti a regole ancora più stringenti.

Infatti, non è possibile portare in cabina con il bagaglio a meno medicinali in quantità superiore a 100 ml, sempre che siano accompagnati da una  prescrizione medica che ne giustifichi l’uso e da un foglio illustrativo.

I farmaci liquidi devono essere presentati in singoli contenitori che abbiano – dunque – una capacità non superiore a 100 ml, inseriti in buste di plastica trasparente, completamente chiuse.

Siringhe in aereo

In generale non è possibile portare in cabina delle siringhe. Tuttavia, non mancano le eccezioni: i passeggeri che infatti ne hanno bisogno potranno trasportare siringhe a bordo dell’aereo se in possesso del certificato medico.

Sarà naturalmente opportuno avvisare il personale in fase di check-in. Le siringhe dovranno poi essere inserite in un sacchetto di plastica trasparente, da mostrare al momento dell’imbarco, accompagnate da un certificato medico dell’autenticità delle siringhe, dispensate dai controlli.

Destinazione di viaggio

Infine, ricordiamo che la destinazione di viaggio è molto importante per sapere quali medicinali portare in aereo e quali no. Di fatti, se in molti Paesi l’introduzione di alcuni farmaci è ammessa, in altri potrebbe essere fortemente regolata. Per questo motivo è fondamentale cercare di informarsi con attenzione prima della partenza. Generalmente, in Europa è possibile portare in aereo le stesse medicine che potreste portare in Italia, ma in altri Paesi, soprattutto in Asia o in Medio Oriente, potreste incontrare delle difficoltà.

Approfondimenti e bibliografia

Revisione scientifica a cura della Dr.ssa Roberta Gammella. Laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. E’ registrata all’Ordine Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Napoli e Provincia