Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Minias, il medicinale per combattere l’insonnia: caratteristiche

L’impiego di tale medicinale potrebbe essere associato ad atassia, debolezza muscolare, sonnolenza, stanchezza generale ed affaticamento.

Minias è un farmaco appartenente alla categoria delle benzodiazepine. Si parla di un medicinale ipnotico, e viene utilizzato per il trattamento a breve termine dell’insonnia.

L’impiego di questo principio attivo deve avvenire solo in casi accertati di insonnia molto grave e disabilitante, che sottopone il malato ad un grave disagio.

Controindicazioni del Minias

Controindicazioni del Minias

Non somministrate il farmaco in presenza delle seguenti patologie o disturbi:

Con una forma allergica accertata al lormetazepam, e anche allo stesso principio o ad altri componenti presenti nel medicinale:

  1. In gravidanza, o altrimenti se sta allattando al seno.
  2. Ad esempio quando si soffre di miastenia in forma grave. Ad esempio un disturbo della funzionalità muscolare.
  3. Se soffre di atassia spinale o cerebellare. Per esempio un disturbo grave della coordinazione dei movimenti.
  4. Anche se si soffre di insufficienza respiratoria grave. Cioè nell’incapacità dei polmoni di assorbire ossigeno e di espellere anidride carbonica in maniera efficiente.
  5. Se soffre di una forma grave di insufficienza epatica, con ridotta funzionalità del fegato
  6. Se soffre di sindrome di apnea: mancanza di respiro durante il sonno notturno
  7. Se soffre di glaucoma ad angolo stretto. Cioè di aumento rapido della pressione oculare
  8. Se ha avuto una intossicazione grave dovuto ad abuso di alcol, sonniferi, medicinali ipnotici, analgesici.

Anche se questi sono medicinali psicotropi, che agiscono sulle funzioni psichiche Rivolgetevi sempre al vostro medico di base o farmacista prima della somministrazione di Minias.

Parlate con il vostro medico se:

  1. Ha avuto una storia di abuso di alcol o di droghe
  2. Se soffre di una forma grave di insufficienza renale, con ridotta funzionalità dell’organo
  3. Se soffre di insufficienza cardiaca e di pressione bassa del sangue, in tal caso dovrà sottoporsi a frequenti controlli durante tutta la durata del trattamento farmacologico
  4. In una persona anziana, il medico prescriverà un dosaggio più basso, in quanto possono manifestarsi reazioni avverse, come la mancanza di coordinazione dei movimenti

La somministrazione di tutte le benzodiazepine deve avvenire solo quando il disturbo è particolarmente grave. Il dosaggio deve essere stabilito dal medico curante e non deve essere interrotto in assenza della sua vigilanza.

Tali farmaci sono sono consigliati per trattare le patologie psicotiche. Minias non deve essere assunto per la cura di depressione oppure ansia connessa alla depressione. In alcuni pazienti il suicidio potrebbe manifestarsi in maniera precipitosa.

La durata del trattamento con Minias, così come tutte le benzodiazepine deve essere molto breve. Non devono essere superate la 4 settimane incluso il periodo di sospensione graduale che avviene alla fine.

Reazioni psichiche

L’impiego di questo medicinale e di tutte le benzodiazepine, può determinare la comparsa delle seguenti reazioni:

  1. Agitazione
  2. Irrequietezza
  3. Aggressività
  4. Delirio
  5. Rabbia
  6. Delusione
  7. Rabbia
  8. Collera
  9. Allucinazioni ( sentire e vedere cose che non sono reali)
  10. Incubi
  11. Psicosi (disturbo di origine mentale caratterizzato da distacco della realtà)
  12. Comportamento inadeguato
  13. Alterazioni comportamentali

Cerchiamo di chiarire come ci si deve comportare nel caso aveste questi problemi, nel paragrafo successivo.

Comportamento in caso di effetti indesiderati

effetti indesiderati minias

In caso si manifestassero uno o più dei disturbi sopra elencati, è importante interrompere tempestivamente il trattamento. Ad esempio tali razioni si possono manifestare con molta probabilità nei bambini e nelle persone anziane, ed anche nei malati di sindrome cerebrale organica.

Ma durante la somministrazione di benzodiazepine, si può manifestare uno stato depressivo già esistente in passato. I malati di depressione devono utilizzare con cautela tutti i farmaci compreso il Minias.

Va quindi fatta una valutazione attenta, insieme al medico. I suoi suggerimenti sono fondamentali, ma la scelta di prendere il farmaco è sempre personale.

Questo medicinale non deve essere assunto dai bambini con età inferiore ai 18 anni. Anche nel caso il medico ritenga necessaria la somministrazione nei bambini, sarà egli a stabilire l’adeguata posologia. La durata del trattamento a base di benzodiazepine deve essere il più breve possibile.

L’impiego di tale medicinale potrebbe essere associato ad atassia, debolezza muscolare, sonnolenza, stanchezza generale ed affaticamento. In tal caso sarà il medico curante a stabilire una dosaggio ridotto.