Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Moment rosa: un farmaco da banco indicato per dolori di vario genere

Che cos’è Moment rosa, quali sono le sue indicazioni e come utilizzarlo correttamente per poter trattare dolori di vario genere.

Il Moment rosa è un farmaco analgesico-antinfiammatorio, utile a combattere sia i dolori che l’infiammazione.

Questo medicinale, oltre a essere usato per mal di testa, nevralgie, mal di denti e dolori osteo-articolori, viene molto usato anche durante il ciclo mestruale.

Qual è la composizione del Moment rosa

Il suo principio attivo è l’ibuprofene, lo stesso del Moment classico, ma la formulazione in granulato gli consente di ottenere un effetto più rapido rispetto alle normali compresse.

La caratteristica dei medicinali a base di ibuprofene è quella di essere dei prodotti versatili, cioè utili a contrastare molteplici disturbi di natura differente: dal semplice mal di testa, ai dolori mestruali o quelli provocati dai traumi, fino ai dolori successivi agli interventi chirurgici e odontoiatrici.

Dopo aver analizzato la sua azione, vi riporto di seguito la sua composizione chimica nei dettagli.

Ogni bustina di Moment rosa contiene:

  • Principio attivo: ibuprofene mg 200 (come sale sodico diidrato 256 mg);
  • Eccipienti: saccarosio, potassio bicarbonato, aroma arancia, acesulfame potassico, aspartame (E 951).

Come deve essere somministrato il Moment rosa e in quali dosi

Come deve essere somministrato il Moment rosa

Prima di cominciare il trattamento a base di Moment rosa è consigliabile leggere attentamente il foglio illustrativo contenuto all’interno della confezione e, in caso di dubbi, contattare il medico o rivolgersi al farmacista.

È possibile somministrare il Moment rosa sia negli adulti e che negli adolescenti che hanno superato i 12 anni di età. La dose indicata è di una o due bustine al massimo per due o tre volte al giorno, salvo specifica indicazione medica.

Il farmaco può essere assunto sia a stomaco vuoto che a stomaco pieno, ma nei soggetti con problemi di tollerabilità gastrica, invece, è consigliabile assumere il medicinale a stomaco pieno.

Il contenuto di una sola bustina va sciolto in un bicchiere d’acqua o in una bevanda a scelta, tra cui il tè, la camomilla, oppure una tisana. In seguito, va mescolato con un cucchiaio fino a alla dissoluzione del medicinale in acqua che va bevuto immediatamente.

Quando Moment rosa non deve essere usato

  • in caso di ipersensibilità verso l’ibuprofene o ad altri antireumatici, come l’acido acetilsalicilico o ad uno qualsiasi degli eccipienti del prodotto;
  • nei bambini di età inferiore ai 12 anni;
  • durante il terzo trimestre di gravidanza o allattamento, salvo richiesta medica;
  • se il paziente soffre di ulcera gastroduodenale attiva o grave o altre gastropatie;
  • in presenza di emorragia gastrointestinale o perforazione relativa a precedenti trattamenti attivi o storia di emorragia/ulcera peptica ricorrente;
  • insufficienza cardiaca;
  • grave insufficienza renale o epatica;
  • nei pazienti affetti da fenilchetonuria, ovvero un errore congenito del metabolismo di un aminoacido, la fenilalanina;
  • in chi soffre di disidratazione, causata da vomito diarrea o insufficiente apporto di liquidi.

Quali sono i medicinali che possono modificare l’effetto di Moment rosa

medicinali che possono modificare l’effetto di Moment rosa

È opportuno informare il medico o il farmacista se si è assunto di recente qualsiasi altro medicinale, anche quelli senza prescrizione medica, inclusi i prodotti alle erbe. Moment rosa può influenzare ed essere influenzato da medicinali come:

  • acido acetilsalicilico, inibitori della COX-2 e altri FANS;
  • corticosteroidi: aumento del rischio di ulcerazione o emorragia gastrointestinale;
  • i medicinali che hanno un effetto anticoagulante;
  • gli agenti antiaggreganti e inibitori selettivi del reuptake e della serotonina;
  • la fenitoina e il litio;
  • il metotrexato;
  • il moclobemide che aumenta l’effetto di ibuprofene;
  • gli aminoglicosidi;
  • i glucosidi cardiaci;
  • colestiramina;
  • ciclosporina;
  • gli estratti vegetali;
  • mifepristone;
  • antibiotici cinologici che aumentano il rischio di convulsioni;
  • sulfaniluree;
  • tacrolimus;
  • zidovudina;
  • il ritonavir;
  • il probenecid;
  • gli inibitori del CYP2C9;
  • alcol, bifosfonati e oxpentifillina, possono aumentare gli effetti collaterali gastrointestinali, problemi di ulcera e sanguinanti;
  • baclofene.

Questo elenco non ha la pretesa di essere totalmente esaustivo, infatti è possibile che ci siano anche altri medicinali non inclusi in questa lista di farmaci, capaci di alterare l’effetto del Moment rosa.

Cosa fare durante il periodo di gravidanza e allattamento

Nelle donne in stato di gravidanza o che allattano, il Moment rosa deve essere usato solo  in casi necessari, dopo aver consultato il medico e aver valutato con lui il rapporto rischio/beneficio nel proprio caso specifico.

È bene consultare il medico se si sospetta uno stato di gravidanza o se si desidera pianificare una maternità.

Guida di veicoli e utilizzo di macchinari durante l’uso di Moment rosa

In genere l’assunzione del farmaco non altera la capacità di guida e l’uso di altri macchinari. Tuttavia chi svolge un’attività che richiede vigilanza dovrebbe essere cauto nell’assumere il Moment rosa e qualora, durante il periodo di trattamento, si notasse l’insorgenza di sonnolenza, senso di vertigine e stati depressivi è consigliabile sospendere la cura e rivolgersi al proprio medico.