Nimenrix

Nimenrix è un vaccino utilizzato per la protezione di adulti, adolescenti e bambini dall’età di 6 settimane, contro la malattia da meningococco causata da quattro diversi gruppi del batterio Neisseria meningitidis (gruppo A, C, W-135 e Y).

In particolare, il vaccino punta a prevenire contro ipotesi di malattia invasiva, che si verifica quando i batteri si diffondono nel corpo causando gravi infezioni come la meningite (una infezione delle membrane che circondano il cervello e la spina dorsale) e la setticemia (avvelenamento del sangue).

Come assumere Nimenrix?

Nimenrix può essere ottenuto solo dietro prescrizione medica e deve essere usato secondo le raccomandazioni disponibili del personale sanitario.

Viene diffuso in polvere e solvente, da miscelare insieme per ottenere una soluzione iniettabile. La polvere è disponibile in una fiala e il solvente è disponibile in una siringa preriempita, o in una fiala (contenitore sigillato).

Nimenrix viene somministrato come iniezione nel muscolo della coscia o della spalla. Nei bambini da 6 a 12 settimane di età, si raccomandano tre dosi di Nimenrix (la prima dose viene somministrata a partire da 6 settimane di età, la seconda dose 2 mesi dopo e la terza dose di richiamo a 1 anno di età). Negli adulti e nei bambini a partire da 1 anno di età, di solito viene somministrata una sola dose.

Nimenrix può anche essere usato come vaccino di richiamo in persone a partire da 1 anno di età che sono già state vaccinate con Nimenrix o un altro vaccino meningococcico, per rafforzare il livello di protezione.

Come funziona Nimenrix?

I vaccini funzionano “insegnando” al sistema immunitario (le difese naturali dell’organismo) come difendersi da una malattia.

In altre parole, quando a una persona viene somministrato il vaccino, il sistema immunitario riconosce le parti del batterio contenute nel vaccino come “estranee” e produce anticorpi contro di esse. Quando la persona viene poi esposta al batterio, questi anticorpi, insieme ad altri componenti del sistema immunitario, saranno pronti ad uccidere i batteri e a proteggere contro la malattia.

Nimenrix è efficace?

La capacità di Nimenrix di innescare la produzione di anticorpi (immunogenicità) è stata valutata in cinque studi principali che hanno coinvolto più di 4.000 partecipanti di 1 anno di età o più. Nimenrix è stato confrontato con diversi altri vaccini simili contro N. meningitidis, e i risultati hanno mostrato che una singola iniezione di Nimenrix era efficace quanto gli altri vaccini nel stimolare una risposta immunitaria contro tutti e quattro i tipi di batteri. Il numero di persone che hanno avuto una risposta immunitaria contro i polisaccaridi con Nimenrix era unque simile agli altri vaccini.

Quali sono i rischi di Nimenrix?

Gli effetti collaterali più comuni della vaccinazione iniziale con Nimenrix sono la perdita di appetito, irritabilità, sonnolenza, cefalea, febbre, gonfiore, dolore e arrossamento nel punto di iniezione e stanchezza. Gli effetti collaterali dopo la vaccinazione di richiamo con Nimenrix sono generalmente simili a quelli dopo la vaccinazione iniziale, ma anche diarrea, vomito e nausea non sono escludibili.

Fonti