Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Nurofen compresse: che medicinale è? Quando va usato?

Nurofen compresse, indicato per il trattamento di stati febbrili, per alleviare alcuni tipi di dolore e contrastare alcuni tipi di processi infiammatori, è un medicinale adatto al cosiddetto “trattamento breve”, vale a dire un trattamento a carattere continuativo per non più di tre giorni. Nel dettaglio, Nurofen compresse è indicato per trattare:

  • Stati febbrili causati da stati influenzali.
  • Doloro causato da ferite;
  • Dolore mestruale;
  • Dolore di denti;
  • Mal di capo;
  • Dolore alla schiena;
  • Dolore articolare ed ai legamenti;

Avvertenze particolari

I pazienti che stiano seguendo diete a basso contenuto sodico, dovranno tener presente che Nurofen compresse contiene 12,65 mg., che corrispondono a 0,55mmol, di sodio per ciascuna compressa.

Inoltre Nurofen compresse contiene anche 113,1 mg. di zuccher (pari a 0,116 g. di carboidrati assimilabili) per ciascuna compressa.

quando non usare nurofen compresse

Quand’è che NON si deve utilizzare?

  • Se si dovesse essere allergici ad una delle sostanze che lo compongono o in caso si sia sofferto in passato di difficoltà respiratorie, crisi d’asma o reazioni;
  • Negli ultimi tre mesi di gravidanza;
  • Se si soffra di ulcere gastriche e/o duodenali (attive) o di emorragiegastriche o intestinali a ripetuta comparsa in passato;
  • Se si sono accusati episodi di emorragia o perforazione gastrointestinale comparsa in passato associate ad una terapia a base di FANS;
  • Se si soffra di qualche malattia intestinale infiammatoria cronica (colite ulcerosa o morbo di Crohn);
  • Se si sia soggetti a gravi limitazioni della funzione renale o epatica;
  • Se si soffra di insufficienza cardiaca grave;
  • Se si è sotto terapia del dolore dopo un intervento di bypass coronarico al cuore;
  • Se si ha un’ etàinferiore a 12 anni. Non esistono controlli sull’utilizzo di Nurofen compresse nei bimbi di quest’età.

Prudenza nella somministrazione

Quando ci si trovi sotto terapia con Nurofen, nell’apparato digerente, e, precisamente, nel tratto gastrointestinale, potrebbero insorgere alcune ulcere a carico della mucosa, più raramente qualche emorragia o, in casi più unici che rari, anche qualche perforazione (intestino o stomaco). Queste complicazioni potrebbero aver luogo in qualsiasi fase della terapia, anche senza manifestarsi prima con qualche segnale. Per cercare di diminuire le percentuali di rischio, sarebbe il caso di utilizzare il dosaggio minimo ancora efficace ed anche per un tempo quanto più ridotto.

Valga sempre il consiglio di rivolgersi al proprio medico di fiducia qualora si avvertissero dei dolori gastrici potendo sospettare un collegamento con l’assunzione del farmaco.

I pazienti avanti con l’età potrebbero avere reazioni al trattamento con Nurofen compresse in modo più sensibile rispetto agli adulti ancora in giovane età. E’ ancora più necessario, in caso di pazienti anziani, informare il proprio medico curante di eventuali effetti indesiderati successivi all’assunzione di Nurofen compresse.

Ove mai dovessero comparire i primi sintomi di febbre alta, piccole ferite superficiali nel cavo orale, mal di gola, disturbi simili all’influenza, senso di stanchezza generalizzato, emorragie sia cutanee che nasali, il trattamento con Nurofen va prontamente sospeso e i sintomi vanno comunicati immediatamente al proprio medico di fiducia.

In casi più rari potrebbero manifestarsi contemporaneamente vomito, nausea a mal di testa ed anche rigidità nucale. Anche in questo caso occorre sospendere subito il trattamento ed informare immediatamente dell’accaduto il proprio medico curante.

terapia con Nurofen

Esistono alcune situazioni nelle quali l’assunzione del Nurofen compresse va effettuata solo dietro prescrizione del medico ed anche sotto suo stretto controllo, e precisamente:

  • In caso si sia allo stato attuale sottoposti a trattamenti medici per malattie gravi;
  • In caso si sia precedentemente sofferto di ulcere gastriche o duodenali;
  • In caso si sia già stati colpiti da ictus cerebrale, infarto cardiaco o da trombosi venose o se si sia esposti a fattori di rischio;
  • Relativamente a determinati farmaci ad azione analgesica con azioni simili, vale a dire gli inibitori della COX-2, si è riscontrato un aumento di rischio di ictus cerebrale e di infarto cardiaco in caso di alto dosaggio e/o terapie a lungo termine. Non è dato sapere se questo aumento di rischio interessi anche il Nurofen compresse.
  • Qualora si soffra di una malattia renale o cardiaca, se si assuma un medicinale contro l’ipertensione arteriosa (per es. ACE inibitori, diuretici) o in caso di forti perdite di liquidi, ad es. in caso di copiosa sudorazione; assumere Nurofen può danneggiare la funzione renale, con eventuale aumento della pressione arteriosa e/o con edemi (ritenzione di liquidi).
  • Qualora si soffra di patologie epatiche;
  • Qualora si sia trattati con farmaci anticoagulanti (emodiluenti, anticoagulanti) o qualora si soffra di un disturbo della coagulazione ematica;
  • Qualora si soffra di asma;
  • Qualora si assumano medicinali ad azione antireumatica o altri antidolorifici (per es. aspirina, acido acetilsalicilico);
  • Qualora si assumano medicinali per trattare il diabete (eccettuata l’insulina), per aumentare l’urina secreta (medicinali diuretici), per trattare le infezioni (antibiotici al chinolone), per combattere l’AIDS (zidovudina), farmaci immunosoppressori (farmaci contro il rigetto da trapianto – ciclosporina e tacrolimus), antiaggreganti delle piastrine, corticosteroidi, inibitori ad azione selettiva della ricaptazione della serotonina (SSRI) o farmaci che contengano una delle seguenti sostanze: digossina, litio, , baclofene, probenecid, metotrexatofenitoina o sulfinpirazone.
  • Qualora si soffra di determinate malattie cutanee (collagenosi miste o lupus eritematoso sistemico – LES), qualora si soffra di reazioni cutanee gravi come la sindrome di Stevens-Johnson, la dermatite esfoliativa o la necrolisi epidermica tossica;
  • L’acido acetilsalicilico o altri analgesici non devono essere assunti unitamente all’ibuprofene, perché aumenterebbe il rischio di andare incontro ad effetti collaterali.

Occorre tenere informato il proprio medico di fiducia qualora si sia stati sottoposti a terapie in seguito ad un aborto.

Nurofen in gravidanza e allattamento

Se la paziente è incinta o sta pianificando una gravidanza, potrà assumere Nurofen compresse solo se prescritto dal suo medico di fiducia. In ogni caso NON si deve assumere Nurofen compresse nell’ultimo mese di gravidanza.

Se non dietro espresso consenso del proprio medico di fiducia, Nurofen compresse NON deve essere assunto durante l’allattamento.