Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Orzo solubile: quali sono i benefici

L’orzo solubile è un alimento molto versatile in cucina, ideale come sostitutivo al caffè espresso, ed il suo consumo è rivolto a tutti.

Questo alimento si ottiene mediante la macinazione dell’orzo che è ricchissimo di proprietà benefiche rivolte al nostro organismo, conosciute già in epoche antiche. All’interno di questo cereale sono presenti carboidrati, proteine, fibre e minerali che, se consumato al mattino, donano al nostro corpo la giusta energia per affrontare la giornata. Tra le sue innumerevoli caratteristiche dell’orzo, ricordiamo in particolar modo il quantitativo di fosforo, potassio e vitamina B3 che occupano un posto di rilievo.

L’orzo solubile vanta moltissime virtù le quali la maggior parte di noi non ne è a conoscenza: favorisce la digestione, è un potentissimo antiossidante ed antinfiammatorio ed è infine diuretico. Un consumo abituale di orzo solubile, contribuisce a far diminuire i livelli di colesterolo nel sangue e di conseguenza aiuta a migliorare il benessere del nostro cuore, ma essendo una buonissima fonte di glutine, il suo consumo è vietato a coloro che soffrono di celiachia, un’intolleranza permanente al glutine.

Oltre ad essere una bevanda molto gustosa al palato, ha proprietà curative in determinate circostanze. Ad esempio ne è consigliato il consumo i gravidanza per favorire la produzione del latte materno, ed inoltre aiuta a prevenire l’osteoporosi nelle donne in menopausa o pre-menopausa. L’orzo non è una pianta energizzante, ma il suo uso favorisce la capacità cognitive, la concentrazione e la memoria, quindi il suo consumo è ideale nei giovani che studiano.

Consumare di tanto in tanto bevande a base di orzo solubile, aiuta a favorire il transito intestinale, favorendo la normale funzionalità dell’intestino, e riducendo anche disturbi spiacevoli che causano anche dolori all’addome. Le persone in stato di convalescenza possono consumare bevande a base di orzo solubile, perché ha proprietà rivitalizzanti. Con questo alimento si possono realizzare gustose ricette, oppure si può aggiungere al latte per la prima colazione, o preparare dolcetti e biscotti da forno, torte e creme.

Caffè d’orzo

Grani d'orzo in capsule

Come abbiamo citato precedentemente, l’orzo solubile è il surrogato numero uno del classico caffè espresso, ha un sapore molto buono, ed è pratico da utilizzare e non ha svantaggi per la salute rispetto al caffè. Nel caffè d’orzo non ci sono sostanze eccitanti e per questo il suo consumo è rivolto anche ai bambini piccoli, inoltre grazie a questo, è utili in soggetti che tendono ad agitarsi o che soffrono di ipertensione, perché non aumenta la pressione sanguigna e non accelera il battito cardiaco.

Consumare caffè d’orzo quindi, non provoca nessun effetto collaterale noto come con il consumo di caffè, infatti questo alimento non macchia i denti e non invecchia la pelle, anzi ha effetti positive sulla nostra cute. Rispetto al classico caffè espresso, l’orzo può essere consumato anche dalle persone affette da diabete, perché nel suo interno è presente un quantitativo di indice glicemico e di conseguenza non fa aumentare la glicemia nel sangue. Contrariamente al caffè, l’orzo solubile non influenza il sonno ristoratore e non pregiudica la crescita del feto nelle donne in stato interessante, e per questo può essere assunto dalle future mamme senza limitazioni.

Diffusione

Nel periodo della seconda guerra mondiale, l’utilizzo dell’orzo solubile per la preparazione del caffè, divenne una bevanda molto popolare. Venne usato questo cereale come succedaneo del normale caffè che in quel periodo era difficile da reperire e molto costoso. In Europa questa bevanda, in particolar modo in Spagna,, era vista come un surrogato negativo del caffè, che indicava povertà e questa associazione, nonostante il passare del tempo, è rimasta ben impressa nella mente della popolazione iberica.

Per questa motivazione, i produttori spagnoli di orzo, che nel 1950 erano all’incirca una decina in tutto il territorio, chiusero le loro fabbriche, ed oggi ne restano solo due. Nel nostro paese invece, è ancora una bevanda molto consumata e si contano in tutto il territorio nazionale una decina di fabbriche. Il caffè d’orzo, proprio per le sue qualità nei confronti del caffè, sta divenendo sempre più popolare nei bar, grazie anche a nuove macchine specifiche studiate apposta per questo tipo di servizio che ne aumenta la bontà e quindi anche la richiesta dei clienti più salutisti. Essendo una bevanda salutare, all’estero la diffusione dell’orzo solubile per la preparazione del caffè, è in forte aumento, in particolar modo in Germania.

In America Latina c’è una varietà di questa bevanda che prende il nome di “Cafe de cebada”, ovvero caffè d’orzo, anche se esteticamente ed al palato assomiglia molto di più al tè.