Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Pedana passeggino, quando e perché conviene prenderla

La pedana per il passeggino è un accessorio utile per tutti voi genitori che avete almeno due figli. Uno piccolo che deve appunto stare nel passeggino, mentre l’altro un po’ più grande, può appunto sfruttare la pedana per essere trasportato dalla mamma o il papà.

L’arrivo di un fratellino sappiamo bene che è difficile da gestire per il figlio che c’è già. Da una parte può esserci un po’ di gelosia, dall’altra il semplice desiderio di star molto vicino al nuovo neonato della famiglia. In fin dei conti la mamma, già dai primi sintomi della gravidanza, inizia ad abituarsi all’idea di allargare la famiglia. I bambini invece possono si accogliere con gioia la cosa ma, senza abituarsi subito a questo stravolgimento del quotidiano poi così in fretta.

La pedana passeggino però non serve solo al figlio più grande per star comodo e vicino al fratellino. Anche i genitori possono sentirne l’esigenza quando ad esempio il bambino grande ha in realtà solo 2 o 3 anni e deve necessariamente star vicino ai genitori quando è fuori.

La pedana viene agganciata al passeggino in modo tale che il secondo bambino stia tra il bebè e il genitore, sotto perfetta sorveglianza.

E’ davvero utile?

Dal nostro punto di vista SI. Oltre ai vantaggi già ampiamente descritti nella parte introduttiva dell’articolo, è la soluzione perfetta per non dover acquistare un passeggino doppio, il quale è molto costoso e può essere difficile da gestire. Per il più grande poi si rivela anche un’esperienza divertente e permette di riconoscersi appunto nello status di “fratello maggiore”.

La sicurezza prima di tutto

Come è giusto che sia, un genitore si preoccupa prima di tutto della sicurezza di suo figlio. La pedana per passeggino è un accessorio non solo utile, ma anche sicuro. La tavoletta è resistente e possiede delle ruote girevoli. Si salda perfettamente al passeggino tradizionale grazie ad una serie d’incastri.

Quali sono gli aspetti da analizzare prima dell’acquisto

  • Semplicità di utilizzo: il tempo è poco, specialmente quando ci sono due bambini piccoli da gestire. Scegliete una pedana facile da smontare, evitate di acquistare quella fissa e optate per una soluzione pieghevole. In questo modo potete riporla facilmente ad esempio durante i viaggi in automobile.
  • Deve essere compatibile: quando acquistate questo accessorio sinceratevi che sia compatibile con il passeggino che possedete già. Se dovete acquistarne uno nuovo la cosa è più semplice, magari vi trovate a doverlo comprare insieme alla sdraietta e l’altalena per neonato. Acquistare la pedana insieme al passeggino vi permette di trovare la compatibilità perfetta.
  • Marca: molto spesso è meglio acquistare la pedana della marca del passeggino, in questo modo riuscite a trovare più facilmente il modello compatibile. Basta pensare ad esempio alla marca Chicco o altre ugualmente valide.
  • Peso: fondamentale è il peso del bambino più che l’età la cosa da tenere in considerazione. La maggior parte delle pedane non supportano un peso superiore ai 22 chilogrammi. Se avete esigenze diverse quindi, dovete farlo presente al produttore.

Quali sono i difetti di una pedana?

Se scegliete la pedana passeggino facendo attenzione agli elementi presentati qui sopra, non avrete grossi problemi con il vostro nuovo strumento. Tuttavia per voi che dovete trasportare il passeggino sarà più faticoso spingere il passeggino e lo spazio per camminare diminuisce. Dovete solo farci l’abitudine prendendo le giuste misure. Ogni tanto potete decidere di tenere il neonato nel marsupio e il grande nel passeggino, così da cambiare un po’ il modo di uscire con i bambini. La fascia poi è utile se il bambino ad esempio soffre di coliche (in questo caso ovviamente non dimenticatevi di appuntarvi quali sono i cibi da evitare in allattamento!).