Prevenire e rimediare il mal di schiena: 6 consigli per migliorare la vostra vita!

rimediare il mal di schiena

Il mal di schiena può essere il risultato di un trauma (come una caduta o un incidente d’auto), oppure – come accade il più delle volte – il frutto di un’attività quotidiana svolta in modo errato, come quelle legate al doversi torcere o a sollevare un oggetto, sedersi a un computer nella stessa posizione per ore, piegarsi per passare l’aspirapolvere e portare borse della spesa, e così via.

Proprio per permettervi di prevenire questa condizione e trovare i più efficaci mal di schiena rimedi, abbiamo voluto condividere con voi sei semplici ma efficaci consigli.

Esercizio fisico

dolore alla schiena

Una delle cose più importanti che potete fare per la prevenzione del mal di schiena è quella di… alzarvi e muovervi.

Ma perché l’esercizio fisico previene il mal di schiena ed è così importante? A ricordarcelo sono tutte le più autorevoli ricerche e, in sintesi, il buon senso. I muscoli sono “nati” per muoversi, e se non siete in forma, è molto più probabile che la vostra schiena possa subire degli effetti sgradevoli, e provare dolore quando fate anche dei semplici movimenti, come sollevare un bambino dalla culla.

Inoltre, l’esercizio fisico aiuta a mantenere le articolazioni fluide, e contiene (a parità di altre condizioni) il peso corporeo: il sovrappeso, specialmente intorno allo stomaco, può infatti mettere a dura prova la schiena, e rappresentare un fattore di rischio per lo sviluppo di problematiche a questa parte del corpo.

Abitudini alimentari

Se si mantengono buone abitudini alimentari, non solo si riuscirà a mantenere un peso forma e sano, ma riuscirete altresì a contenere inutili stress sul vostro corpo. Una dieta che è costantemente composta da cibi eccessivamente speziati o da un ritmo di assimilazione troppo veloce, può affaticare il sistema nervoso e l’intero organismo, dando luogo a problemi alla schiena.

Viceversa, una dieta equilibrata e arricchita da frutta e verdura fresca, carni magre, latticini e cereali integrali, manterrà il vostro tratto digestivo sulla giusta strada. Ricordate che se il vostro intestino funziona correttamente, aiuterà a mantenere la vostra colonna vertebrale nella posizione corretta: interno ed esterno sono in relazione tra loro, e non è certamente un caso che molte delle persone che si lamentano della lombalgia, hanno anche l’intestino irritato.

Dormire lateralmente

Cercate di evitare di dormire supini: la migliore posizione per dormire è quella di volgersi lateralmente, poiché in questo modo la vostra schiena soffrirà minori tensioni. Se invece volete dormire a pancia in giù, è bene mettere un cuscino sotto il basso addome per aiutarvi a toglierti lo stress dalla schiena. Anche disporre di un materasso e di un cuscino di supporto per la testa sono fondamentali.

Ottenere un sufficiente quantitativo di sonno ristoratore è sempre una parte importante del mantenimento di una buona salute. Non sottovalutate nemmeno i legami con l’esercizio fisico: allenarsi durante il giorno, significa dormire mediamente meglio durante la notte.

Postura corretta

Le persone sedute al computer per sette o otto ore al giorno sono quelle maggiormente indiziate ad andare incontro a problemi alla schiena. Queste persone infatti non si rendono conto – prese molto spesso dal loro lavoro – del danno che stanno causando alle loro spalle e del dolore che potrebbero causare.

Assicuratevi dunque di lavorare su una workstation ergonomicamente corretta, sia in ufficio che a casa, e cercate di alternare i lunghi periodi davanti al computer con esercizi di stretching. Se adotterete una buona postura, manterrete le curve naturali della vostra schiena e contribuirete a mantenerla più forte.

Ridurre lo stress

prevenire il mal di schiena

Probabilmente non vi rendete conto di quanto lo stress possa influire sulla salute della vostra schiena. Lo stress fa irrigidire i muscoli e genera una tensione costante, che può a lungo andare indurre a un mal di schiena. Qualsiasi attività che possa aiutarvi a ridurre lo stress aiuterà altresì a prevenire il mal di schiena. Valutate pertanto di arricchire la vostra giornata con yoga, meditazione, biofeedback, respirazione profonda, tai chi e tutto ciò che possa contribuire a farvi rilassare.

Non fumare

È risaputo che il fumo aumenta il rischio di sviluppare malattie cardiache e cancro, compresi i tumori del polmone e del colon. Tuttavia, la maggior parte delle persone non si rende conto che anche il fumo può essere causa di dolori alla schiena, di natura persistente. La ricerca dimostra anche che il fumo può peggiorare il dolore alla schiena, qualora già esistente.

Non è del tutto chiaro in che modo il fumo influisca su questo specifico aspetto della propria salute, ma una possibilità è che restringa i vasi sanguigni, i quali – producendo meno ossigeno e sostanze nutritive che raggiungono la colonna vertebrale – a loro volta diventano più suscettibili a infiammazioni e più lenti a guarire.

Come avete potuto vedere nelle righe precedenti, è possibile ridurre il rischio di mal di schiena con semplici cambiamenti dello stile di vita. Tuttavia, se doveste provare dolore alla schiena, non ignoratelo. Potrebbe essere il caso di approfondire tale condizione per poterla eliminare prima che diventi troppo pregiudizievole: parlatene dunque con il vostro medico, condividete i sintomi e sentite da lui cosa dovreste fare per individuare e curare la causa scatenante.

Revisione scientifica a cura della Dr.ssa Roberta Gammella. Laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. E’ registrata all’Ordine Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Napoli e Provincia