Pulizia intestinale

Con la pulizia intestinale si purifica il corpo da tutte le tossine ingerite mediante i cibi e che si depositano nell’intestino, per una vita non propriamente sana nell’alimentazione, o per altre cause. La pulizia intestinale può essere fatta sia mediante medicinali in casi di stipsi o come preparazione di alcuni esami gastrointestinali, oppure mediante l’utilizzo di cibi o bevande che purificano il nostro intestino. L’intestino se non è pulito, può provocare al corpo umano numerosi disturbi di diversa entità, proprio per questo vi consigliamo la pulizia di tale organo, ed una cosa molto importante che dovete sapere, sono le principali cause dell’accumulo di tossine nell’intestino, per evitare in questa maniera, il ripersi di eventuali disturbi.

Informazioni utili sulla pulizia intestinale

Se soffrite di stitichezza lieve o occasionale, per una corretta pulizia intestinale, basterà semplicemente introdurre nell’alimentazione cibi a base di fibre ed erbe per regolarizzare il normale transito intestinale. Tale accorgimento non sarà sufficiente però ad eliminare tutte le tossine nel nostro organismo, per questo una persona che non evacua per tre giorni ad esempio, ha gli scarti nell’intestino di ben 15 alimenti differenti. Effettuare la pulizia intestinale è una procedura utile per l’organismo umano, perché permette di espellere tutto quello che non serve al nostro corpo e che lo intossica, come la presenza di parassiti e prodotti ingeriti molto tempo prima.

 lavaggio colico adeguato e pulizia intestinale

Un lavaggio colico adeguato ed una dieta ben equilibrata, può mantenere il nostro intestino pulito, ed i benefici saranno molteplici. Dopo un’accurata pulizia intestinale, starete meglio con l’umore, il sonno ristoratore riprenderà nella maniera corretta, l’alito migliorerà ed insieme ad esse, anche l’odore del nostro corpo, oltre a scomparire eruzioni cutanee e brufoli. La pulizia intestinale ha effetti tonificanti e stimolanti sul nostro organismo, perché in grado di stimolare le ghiandole addominali e quelle del fegato, ma in particolar modo la ghiandola del pancreas, oltre a migliorare l’assorbimento e anche l’assimilazione dei cibi ingeriti.

Una cosa molto importante da non sottovalutare sono i lassativi, che non fanno bene al nostro stato di salute, perché al loro interno contengono numerose principi attivi che sono molto tossici ed inoltre che possono provocare nel nostro intestino molta più irritazione del cibo stesso. Per una pulizia intestinale naturale, i prodotti migliori sono i clisteri, i sali e le erbe, perché molto sicuri per la nostra salute, da somministrare solo dopo aver contattato il proprio medico.

Non bisogna essere dipendenti da tali impieghi e neanche ricorrere ad essi con frequenza, perché si potrebbe ottenere l’effetto contrario. Il transito intestinale deve essere naturale e soprattutto deve avvenire grazie al cambiamento dell’alimentazione e proprio per questo, non ha alcun senso mangiare moltissimo e moltissimi cibi, per poi una volta la settimana fare la pulizia intestinale, perché non funzionerebbe affatto. Anche il consumo di alcuni cibi aiuta a pulire l’intestino, senza dover ricorrere alle tecniche che abbiamo citato sopra.

Ricette

Grazie a queste semplici ricette, potrete pulire il vostro intestino in maniera del tutto naturale, e con esso anche tutto l’apparato digerente. La sola cosa che dovete fare, è aggiungere alla dieta di tutti i giorni due porzioni di frutta, di verdura, di semi secchi e legumi nell’arco della settimana, in maniera tale da pulire accuratamente tutto l’intestino e di conseguenza anche il fegato ed i reni. Una delle ricette più efficaci per la pulizia intestinale, si realizza con il succo di due arance, sette fragole e tre pesche senza nocciolo, tutto ben sminuzzato. Questa semplice ricetta, aiuta a pulire l’intestino in maniera del tutto naturale ed inoltre aiuta a rinforzare l’apparato respiratorio ed inoltre è stato possibile dimostrare come tale bevanda sia in grado di far diminuire la depressione. Per realizzare tale bevanda, dovete solamente mettere tutta la frutta in pezzi nel frullatore, e lavorarla fino a quando non avrete ottenuto un composto omogeneo, ad consumare a digiuno senza filtrarla. Tale procedimento deve essere ripetuto per 9 giorni consecutivi, in maniera tale da far lavorare l’intestino nella maniera corretta. Una volta consumato al mattino, fate trascorrere almeno un’ora prima di fare colazione normalmente.

Gli alimenti che abbiamo sopra citato, oltre alla frutta ed alla verdura, possono essere consumati nella stessa maniera e con la stessa lavorazione, e ingeriti durante i pasti principali. Come abbiamo visto, i rimedi naturali, salvo complicazioni dello stato di salute, sono certamente i più efficaci ed inoltre non hanno alcuna controindicazione.