Quinoa: come si cucina, quali sono i benefici e le proprietà

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:14
0
31
quinoa
stock/adobe.com

Originaria del sud america, è legata alla stessa famiglia degli spinaci. Le sue foglie possono essere cucinate con lo stesso metodo e con risultati molto simili. I semi, offrono il vantaggio di un gusto piacevole e di un’ottima digeribilità. Possibile grazie alla presenza di due preziosi aminoacidi, la lisina e la metionina.

Prima della cottura, i semi devono essere lavati con cura, al fine di eliminare ogni traccia di saponina. Una sostanza amara di cui sono ricoperti, la cui funzione è quella di difendere la pianta dagli uccelli.

I semi costituiscono un prezioso ingrediente per la preparazione di ricette semplici o elaborate. In genere, la farina si utilizza in una percentuale di circa il 30% in combinazione con farro, kamut o altre farine.

Quali sono i benefici della Quinoa

Valutati i vari benefici che può apportare al nostro organismo, è bene cercare di schematizzare i principali riepilogando quali sono i 5 vantaggi.

Ripara la pelle

In primo luogo, ripara la pelle danneggiata grazie al contenuto di elevati livelli di vitamina E, che possono assicurare un effetto antiossidante che contrasta l’azione dei radicali liberi. La quinoa può dunque aiutarvi a riparare la pelle danneggiata dall’esposizione prolungata al sole o dall’inquinamento atmosferico, in virtù anche della stimolazione del nuovo collagene, e penetrando nella parte della pelle più in profondità.

Riduce le macchie

Può aiutarvi a ridurre le macchie scure che si formano sulla pelle, e che sono riconducibili all’eccessivo deposito di melanina. Si tratta di macchie tipiche dell’avanzare dell’età, e che possono riguardare tantissime persone, fortunatamente in maniera solo estetica.

Tale proprietà benefica è garantita dall’azione della vitamina B12, che può disciplinare la produzione di melanina.

Contrasta l’acne

Sempre in merito al benessere che può essere garantito dall’opportuno utilizzo della quinoa, rammentiamo come la stessa possa essere valutata come efficace rimedio contro l’acne. Il merito è ascrivibile alla vitamina B3, elemento utile per lenire la pelle arrossata e infiammata. La vitamina B3 può riparare la cute, ridurre la secchezza e l’irritazione.

Ritarda l’invecchiamento

L’azione della vitamina A può aiutare a ritardare l’invecchiamento della pelle, stimolando la cute anche contro quelle rughe sottili che possono manifestarsi con il passare del tempo. La riboflavina – vitamina B2 – contenuta nella quina può invece mantenere l’elasticità della pelle.

Vi fa fare il pieno di antiossidanti

Se siete alla ricerca di una buona dose di antiossidanti, la quinoa è quel che fa per voi. Questo alimento ne ha infatti in misura notevolmente superiore rispetto a quanto avviene con altri prodotti familiari, rendendo pertanto la quinoa un importante alleato di tutti i gionri per la cura della pelle. Naturalmente, non bisogna chiederle miracoli: da sola non è infatti sufficiente per poter sostituire il trattamento medico per le situazioni più serie e gravi a livello cutaneo.

Domande e risposte

5 proprietà benefiche della quinoa

  • Quante calorie ha 100 grammi di Quinoa?
  • La Quinoa è ricca di energia. 100 grammi apportano circa 350 calorie. E’ un alimento consigliato sopratutto alle donne in gravidanza e ai bambini.
  • Quante calorie ha 100 grammi di Avena?
  • 100 g di avena contengono 389 kcal.
  • Quanto tempo si conserva la quinoa cotta in frigorifero?
  • La Quinoa può essere conservata in frigo per circa 3 giorni. Volendo si può anche congelare e conservare nel freezer, anche se non lo consigliamo.

Proprietà nutrizionali della Quinoa

Nonostante non esistano piante miracolose, è riuscita a conquistarsi il posto tra i più conosciuti “supercibi”. Anche la scienza approva il suo utilizzo in cucina e ne apprezza il suo alto contenuto di vitamine, fibre e minerali.

Previene la costipazione.

Gran parte delle fibre contenute nella quinoa sono insolubili. Inoltre, le fibre insolubili sono note per mantenere l’intestino sano e per ridurre i livelli di colesterolo.

Gestisce i livelli di zucchero nel sangue.

Ottima buona fonte di carboidrati ma ha dalla sua parte un basso indice glicemico che le permette di venire digerita lentamente. Questo è molto importante perché gli alimenti ad alto tasso glicemico possono far schizzare verso l’alto i livelli di zucchero nel sangue.

Quante proteine ci sono nella Quinoa

E’ uno dei pochi alimenti vegetali che si può definire una “proteina completa”. Ciò significa che al suo interno include tutti gli aminoacidi essenziali in buona proporzione.

insalata di quinoa

Non solo proteine e minerali, ma anche un’ottima fonte di composti antiossidanti naturali, persino più accessibili di quelli che si trovano nel grano duro e nel farro.

L’alto contenuto di grassi, proteine e fibre, combinato al basso indice glicemico, aiuta a mantenere il senso di sazietà più a lungo. Inoltre, il suo sapore simile alla nocciola e la sua versatilità in cucina la rendono gradevole da mangiare e facile da integrare nelle vostre ricette.

Quinoa: mangiarla fa bene o male?

La quinoa è uno dei super alimenti recentemente in grado di acquisire una notevole popolarità all’interno (anche) della cucina italiana. Ricchissimo di proteine e di altri componenti che la rendono una buona alternativa ai cibi di origine animale… ci si vuole ora chiedere se effettivamente mangiare quinoa fa bene o male alla propria salute.

Per poter rispondere a questa domanda, bisogna particolare con una rapida analisi delle proprietà della quinoa, un alimento che ha numerose caratteristiche benefiche per l’organismo. La sua composizione è infatti ricca di:

  • lisina e metionina, che aiutano il metabolismo dell’insulina;
  • magnesio, ferro, potassio e altri minerali;
  • vitamina C ed E.

Insomma, tanti ingredienti che rendono la quinoa non solamente molto nutriente, ma anche sufficiente sufficientemente energizzante. Inoltre, le fibre di cui è densa aumentano il senso di sazietà e aiutano la regolarità intestinale.

A margine di quanto sopra possiamo dunque già arrivare a una prima considerazione finale e affermare che mangiare quinoa fa bene alla salute se inserita all’interno di una dieta equilibrata.

Peraltro, il fatto che la preparazione della quinoa sia molto semplice, dovrebbe rendere questo alimento particolarmente adatto a qualsiasi abitudine alimentare. Si abbia comunque l’abitudine di lavarla bene, al fine di rimuovere la saponina, il componente che rende questo “pseudocereale” troppo amaro.

7 ricette saporite a base di Quinoa

Cominciamo dalla paella. È sufficiente inserire la quinoa al posto del riso per poter ottenere una paella vegetale da leccarsi i baffi!

Paella

Per quattro persone servono 300 grammi di quinoa, 40 grammi di piselli lessati, olio extravergine d’oliva, sale marino grosso, curcuma in polvere, 3 spicchi di aglio, 2 peperoni rossi, 2 zucchine, 1 cipolla.

Lessate la quinoa in acqua bollente salata per il triplo del suo volume, aggiungete due cucchiaini di curcuma in polvere. Lasciate cuocere per 10-15 minuti, tagliate gli ortaggi e cuoceteli in padella con un po’ di olio, unite i piselli lessati e la quinoa cotta e scolata e mescolate il tutto facendo saltare in padella.

Peperoni ripieni

I peperoni ripieni di quinoa sono un piatto facile da preparare e piuttosto leggero, ma allo stesso tempo si tratta di un pasto nutriente. Sarà sufficiente riempire i peperoni e poi mettere tutto in forno.

Quinoa al limone e zenzero

Si tratta di una ricetta moderna e gustosa. Per quattro persone, sarà sufficiente munirsi di 200 grammi di quinoa, 100 grammi di riso integrale, 50 grammi di ceci lessati, prezzemolo tritato, scorza e succo di limone, olive verdi, zenzero in polvere, sale marino grosso, olio extravergine d’oliva.

Lessate il riso e la quinoa in maniera separata, scolate e unite gli ingredienti in una sola pentola condendo con olio e mescolando, unite i ceci, i pomodorini tagliati a metà, un cucchiaio di prezzemolo tritato, due cucchiai di scorza grattugiata di limone, mescolate il tutto e aggiungete un cucchiaino di zenzero in polvere e qualche oliva verde.

Zucca ripiena

Se vi piace la zucca e volete una ricetta gustosissima in periodo di Halloween, la ricetta più gustosa del momento è una zucca ripiena. Per farla premunitevi di una zucca gialla di dimensioni medie, olio extravergine di oliva, 200 grammi di quinoa, brodo vegetale, pangrattato, salsa di soia e origano.

Lessate la quinoa in brodo vegetale pari al triplo del suo volume, tagliate a metà la zucca, privatela dei semi. Quando è pronta, scolatela e riempite la zucca dopo aver aggiunto un cucchiaio di origano tritato. Spolverizzate poi con del pangrattato e infornate per 15-20 minuti a 180 gradi.

Ricetta con avocado e asparagi

Gli ingredienti per quattro persone sono 300 grammi di quinoa, 1 avocado maturo, 5 asparagi, olio extravergine di oliva, sale grosso e rosmarino tritato.

La preparazione è rapida: lessate la quinoa in acqua salata insieme agli asparagi a tocchetti, affettate a cubetti l’avocado e tritate il rosmarino. Scolate e condite con olio di oliva e rosmarino tritato.

Chili alla quinoa

Amate il piccante? Per una ricetta per due persone gli ingredienti sono 100 grammi di quinoa, 80 grammi di fagioli rossi lessati, 1 cipolla piccola, salsa di pomodoro, peperoncino in polvere, maggioranza, sale grosso.

Lessate la quinoa in acqua salata e scolatela molto bene, versatela in una padella con olio di oliva e cipolla, aggiungete mezzo bicchiere di salsa di pomodoro e mescolate il tutto. Unite poi fagioli e maggiorana tritata e ponete la padella sul fuoco saltando per qualche minuto. Aggiungete infine del peperoncino e servite caldo o freddo a seconda dei gusti.

Insalata fresca alla quinoa

Chiudiamo questo breve elenco di ricette più gustose con una bella insalata fresca. Per prepararla per due persone prendete 150 grammi di quinoa, 1 peperone verde, 1 cetriolo, 2 carote, 1 zucchina, olio extra vergine di oliva, succo di limone, sale marino grosso, origano.

Lessate ora la quinoa in acqua salata come di consueto, scolatela, passatela sotto l’acqua fredda. Tagliate il cetriolo, le carote, il peperone, la zucchina a pezzetti di dimensioni ridotte. Le verdure potranno essere aggiunte direttamente a crudo, condendo poi con olio di oliva, succo di limone e origano.

Fonti e voci correlati

Articoli simili.

Link utili

Video online

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here