Category «Reparti e servizi ospedalieri»

Cheratosi attinica, cos’è e da cosa è provocata

La cheratosi attinica si può riconoscere dalla presenza sulla cute di squame eritematose, che hanno una colorazione normale oppure, in qualche caso, hanno dei pigmenti gialli o grigiastri, con un alone rosso tutto intorno. Questo tipo di lesioni sono ancora più facilmente riconoscibili una volta che si toccano, dal momento che le squame sono davvero molto ruvide e l’intera zona comprende delle papule bene in rilievo.

Crampi allo stomaco, come funzionano e perché ne soffriamo

Crampi allo stomaco

I crampi allo stomaco rappresentano una motivazione di disturbo molto frequente negli uomini e nelle donne e, spesso, in grado di comparire all’improvviso, senza alcuna avvertenza. Per quanto ovvio, se i crampi allo stomaco non sono rari, ma si manifestano in maniera continua o periodica, è bene consultare il proprio medico al fine di comprendere quali siano le cause scatenanti e, soprattutto, come porre rimedio a questa situazione.

Versamento pleurico: un pericolo per il sistema respiratorio

Versamento pleurico

Una patologia che colpisce l’apparato respiratorio, con conseguenze per la salute anche gravi, è il versamento pleurico, ossia un accumulo di liquidi che causa difficoltà respiratorie anche gravi. Un versamento pleurico si caratterizza per un accumulo di liquido all’interno della pleura, la membrana che riveste ciascuno dei nostri polmoni, a causa del quale il paziente avverte difficoltà a respirare e dolore al torace.

Ipercifosi: curvatura della schiena che determina la gobba

Ipercifosi

L’ipercifosi è una patologia legata alla colonna vertebrale, che si deforma e determina sintomi fastidiosi e dolorosi.  La curva toracica risulta accentuata e dà al dorso un aspetto particolarmente convesso. In sostanza il soggetto ha la gobba. La colonna vertebrale normalmente ha una curvatura fisiologica lieve. Quando tale curvatura supera tuttavia i 45°, si parla di ipercifosi.

Gastroenterite acuta, infiammazione di chiara origine infettiva

Gastroenterite acuta

Nella maggior parte dei casi la gastroenterite acuta presenta una derivazione infettiva, virale, ma anche batterica. Questo tipo di infezione si può contrarre sia mediante l’ingestione di acqua oppure cibi che sono stati contaminati, ma anche mediante la trasmissione orofecale. In alcuni casi può corrispondere anche ad una complicazione di un’intolleranza nei confronti di determinati cibi, ma anche rispetto ad un trattamento farmacologico particolare.