Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Rettocolite ulcerosa: cause, sintomi e trattamenti

Come vi abbiamo appena accennato, la rettocolite ulcerosa è una malattia che causa infiammazione e ferite (ulcere) nel rivestimento dell’intestino crasso (colon). Di solito colpisce la parte inferiore (sigma) e il retto, ma può interessare tutto il colon. In generale, più aree sono interessate dalla malattia e più i sintomi saranno di forte intensità.

È una condizione che colpisce a ogni età, ma la maggior parte delle persone coinvolte di solito ha meno di 30 anni.

Le cause

Le cause della rettocolite ulcerosa non sono a oggi del tutto chiare. Gli esperti pensano che potrebbe essere causata da una reazione alterata del sistema immunitario verso i batteri che si trovano nel tratto digestivo. Alcuni pensano, invece, che la causa scatenante possa essere una determinata tipologia di virus o batterio. Ciò che invece è certo è la probabilità maggiore di incontrare la malattia se nella vostra famiglia ci sono già stati casi accertati.

Rettocolite ulcerosa: i sintomi

I sintomi principali sono:

  • mal di pancia o crampi
  • diarrea
  • sanguinamento rettale.

In alcuni casi può insorgere la febbre e un senso di inappetenza che può portare a perdere peso in modo non sano. Nei casi più gravi è possibile soffrire di diarrea dalle dieci alle venti volte al giorno. Ma la rettocolite ulcerosa può anche causare molti altri problemi, come dolori articolari, problemi agli occhi e alla malattia del fegato.

Nella maggior parte dei casi i sintomi vanno e vengono e i più fortunati sono addirittura asintomatici.

La diagnosi

Per diagnosticare la rettocolite ulcerosa occorre effettuare un esame fisico e una serie di esami atti a escludere altri problemi dai sintomi simili, come il morbo di Crohn, la sindrome dell’intestino irritabile e la diverticolite. I normali esami di routine sono:

Trattamento

La rettocolite ulcerosa colpisce in modo diverso da persona a persona. Dopo aver ottenuto i risultati delle vostre analisi, il medico vi aiuterà a trovare una cura che riduca i sintomi ed eviti la comparsa di nuove infiammazioni.

In caso di sintomi lievi, vengono utilizzati dei farmaci per la diarrea, come l’Imodium. Nei casi peggiori, può essere necessario un medicinale che riduca la risposta del sistema immunitario verso i batteri.

È anche possibile che alcuni alimenti peggiorino la vostra condizione e aumentino l’intensità dei sintomi della rettocolite ulcerosa. Se vi accorgete di questa situazione e avete capito quali sono i cibi che vi creano il problemi, eliminateli dalla vostra tavola e cercate un’alternativa. Del tipo? Spostatevi su una dieta sana e varia che vi permetta di mantenere il vostro peso ideale e vi garantisca l’energia necessaria per affrontare la malattia nel migliore dei modi.

Se tutto questo non vi aiuta, potrebbe essere necessario risolvere la problematica con un intervento chirurgico atto a rimuovere il colon. Questo cura senza dubbio la rettocolite ulcerosa e previene il cancro al colon.

Ma la mia vita subirà cambiamenti?

Dovete sapere che le persone che vivono con la rettocolite ulcerosa per un periodo superiore agli 8 anni hanno una maggiore probabilità di incontrare il cancro al colon: quanto più a lungo convivete con questa condizione e maggiore sarà il rischio.

Cosa fare?

Parlare con il vostro medico di fiducia e recarvi a fare controlli specifici almeno ogni anno.

Inoltre, la quotidianità può diventare un inferno in piena regola. La malattia vi farà trascorrere molto tempo in bagno e questo limita i vostri spostamenti e non solo. Ma ricordatevi che non siete soli e sono molte le persone che soffrono di rettocolite ulcerosa. Esistono dei farmaci e dei trattamenti efficaci che vi renderanno la vita un po’ meno difficile e vi aiuteranno a convivere al meglio con questa particolare condizione.