Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Rimedi naturali efficaci contro l’astenia: quali sono?

Revisione scientifica a cura della Dr.ssa Roberta Gammella

Se siete tra coloro che avvertono improvvisamente una sensazione di stanchezza, di spossatezza, che possa essere sia passeggera sia, invece, più duratura continuate a leggere perché nella guida di oggi ci occuperemo proprio di individuare non solo i sintomi per individuare la problematica ma anche qualche rimedio naturale per superare il problema.

Che cos’è l’astenia?

L’astenia è una sensazione di stanchezza che ci porta ad avere una difficoltà importante nel portare a termine le mansioni e gli impegni di ogni giorno. La resa lavorativa si abbassa significativamente, la capacità di concentrazione sparisce quasi completamente.

Si tratta di una sensazione di affaticamento che non colpisce soltanto il fisico, ma anche a livello psicologico, potendo causare nelle sue manifestazioni più intense anche episodi di sonnolenza incontrollabile.

Questa problematica può colpire indistintamente sia giovani che meno giovani, di ambo i sessi, senza che debbano per forza di cose presentare un quadro patologico o sintomatico rilevante.

Quali sono i sintomi dell’astenia?

Quali sono i sintomi dell'astenia?

 

Riconoscere l’astenia vuol dire mettere insieme più sintomi concorrenti, che possono indicare non solo la presenza o meno della problematica, ma anche aiutarci ad individuare il tipo di astenia che ci ha colpito.

La tipologia più comune di astenia è quella che viene chiamata in gergo medico sindrome da affaticamento cronico. La mancanza di forze, tanto fisiche quanto psichiche, va in genere in crescendo e si presenta con l’impossibilità da parte del soggetto che ne viene colpito di non riuscire progressivamente a svolgere le proprie mansioni e portare a termine i propri impegni.

Affinché si possa parlare, però, di sindrome da affaticamento cronico è necessario soffrire dei sintomi per un periodo di almeno 6 mesi. La sindrome in questione è in genere accompagnata da dolori muscolari e da una sensazione di mancanza di forza importante sempre a livello muscolare.

Astenia muscolare

L’astenia muscolare è una forma se vogliamo minore, perché può presentarsi per periodi di tempo più brevi e perché comunque non colpisce la sfera psichica del soggetto: si avverte dolore principalmente a livello muscolare, dolore che impedisce di svolgere attività fisica anche molto blanda.

Astenia non muscolare

Astenia non muscolare

In questo caso il problema è più concentrato a livello mentale: il senso di affaticamento non proviene dall’impossibilità di controllare la propria muscolatura in modo adeguato, né tantomeno dalla mancanza di forze.

Le cause dell’astenia

 

Le cause che possono portare all’astenia sono diverse e non tutte di origine patologica. Ci sono infatti fattori ambientali che possono portare allo sviluppo della condizione, come:

  • Stagione primaverile: è tipico sentirsi stanchi e spossati durante l’arrivo della primavera. In questo caso la stanchezza è dovuta ad alterazioni ormonali e metaboliche che sono direttamente correlate con l’aumento delle ore di luce durante il giorno;
  • Gravidanza: il terzo trimestre presenta in genere un conto molto salato per quanto riguarda la disponibilità delle forze che abbiamo a disposizione;
  • Menopausa: in questo caso ad essere responsabili per la mancanza di forze, cronica o meno, sono gli sconvolgimenti ormonali che caratterizzano questa fase della vita delle donne;
  • Periodi di forte stress fisico e mentale: in alcuni casi, soprattutto quando tali periodi sono estremamente prolungati, l’astenia può essere una reazione fisiologica del nostro organismo per proteggersi da periodi estremamente estenuanti sia sul piano fisico che su quello psicologico.

Le cause patologiche

Esistono anche delle patologie che possono essere coinvolte nella comparsa dell’astenia:

  • Patologie Neurologiche;
  • Patologie ematiche;
  • Cardiomiopatia e scompenso cardiaco;
  • Patologie che colpiscono i polmoni;
  • Patologie infiammatorie;
  • Infezioni.

Per approfondire le cause che possono portare all’astenia, sia patologiche che non, ti consiglio di leggere l’articolo approfondito riportato sul portale medico Salutarmente.it.

Rimedi naturali contro l’astenia

Rimedi naturali contro l'astenia

Nel caso in cui il problema non dovesse derivare da patologie (in quel caso sarà necessario individuare una terapia adeguata e corretta e seguirla sotto la guida del medico), è possibile ricorrere a rimedi naturali per battere l’astenia.

  1. Il Guaranà: ci si preparano delle ottime bibite energizzanti, che sono in grado di aumentare i livelli energetici del nostro corpo, sia fisici che mentali, avendo però ripercussioni molto meno importanti del caffè e del tè sul nostro organismo;
  2. Il Fieno Greco: si può trovare in moltissimi integratori ed oltre ad avere effetti positivi sulla linea (viene spesso integrato in diete brucia-grassi), ha anche degli effetti energizzanti molto interessanti per chi soffre di astenia, o semplicemente per chi ha bisogno di una spinta per affrontare giornate particolarmente impegnative;
  3. Il Ginseng: pianta energizzante per eccellenza, può essere utilizzata per preparare bibite e infusi. Il ginseng può agire sull’organismo velocizzandone anche l’adattamento a nuove condizioni ambientali (che possono essere stagionali, lavorative, personali, etc.);
  4. Lo Zenzero: anche questa radice ha un ottimo effetto sui livelli di energia del nostro corpo; aggiungerla alla dieta è un’ottima idea in generale, e in particolare se stiamo attraversando un momento non esattamente brillante a causa dell’astenia;
  5. L’Erba Mate: infuso di origine sudamericana che viene preparato in modo simile al tè. Ottimi effetti sull’energia del nostro organismo, anche se non si dovrebbe esagerare, per evitare gli effetti collaterali che pur esistono in relazione al consumo di questa specifica pianta;
  6. Alga Spirulina: integratore diventato molto comune negli ultimi anni, può aiutare a superare l’astenia che prende la forma di malanno di stagione, ovvero quando si presenta la primavera.

Integratori di minerali e vitamine

Tra gli integratori di minerali e vitamine più importanti per combattere l’astenia troviamo:

  • Magnesio;
  • Vitamine del gruppo B.

Spesso si trovano già in combinazione in determinati integratori e possono essere assunte entrambe le sostanze per lasciarsi alle spalle l’astenia di carattere temporaneo.

Cosa mangiare se si soffre di astenia?

Quando il nostro corpo tira i proverbiali remi in barca, potrebbe essere il momento giusto per modificare le proprie abitudini alimentari:

  • meno cibi grassi;
  • più frutta e più verdura, soprattutto tra le qualità ricche di vitamine;
  • più fibra, in grado di riattivare l’organismo;
  • proteine leggere.

Modificare la propria dieta può dare una grossa mano contro l’astenia e migliorare più in generale il nostro benessere psicofisico.