Nebula Rinowash Doccia Nasale Micronizzata

  • Rinowash garantisce una deposizione della soluzione nebulizzata in tutta la cavità nasale

Rinowash è forse uno dei più famosi accessori per Aerosol. Grazie a questo piccolo strumento, è possibile fare una doccia nasale micronizzata, utile per combattere la tosse e liberare la parte alta delle vie respiratorie.

La doccia nasale serve appunto a raggiungere la parte alta delle vie respiratorie, spesso ostruita da muco e catarro. Questo accessorio per Aerosol è quindi il migliore in questo caso. La classica mascherina serve invece per raggiungere la parte bassa dell’albero bronchiale.

Rinowash serve quindi a effettuare un’accurata igiene nasale, migliorare la respirazione e alleviare anche la tosse notturna. La pulizia del naso è molto importante, in quanto se ben curato riesce a depurare bene l’aria evitando che le particelle più voluminose entrino nel nostro apparato respiratorio.

Perché Rinowash è utile per i bambini? I vantaggi

Perché Rinowash è utile per i bambini? I vantaggi

Rinowash vi aiuta perciò a mantenere belle pulite le mucose nasali dei vostri bambini, i quali come ben sapete, non solo sono più sensibili a livello respiratorio, ma non sono neanche capaci di soffiarsi il naso.

Rinowash deve essere utilizzato con l’aerosol, ma risulta non invasivo per il piccolo, sebbene comunque molti non amano particolarmente questo genere di strumenti quando sono un po’ più grandi.

Potete trovare utile questa soluzione quando avete bisogno di curare delle infreddature, oppure se volete prevenire l’influenza o eventuali allergie. Questa doccia nasale micronizzata permette di nebulizzare soluzioni fisiologiche, aiutando a combattere i sintomi e prevenire determinati disturbi.

Rinowash genera particelle di 10 micron di diametro, mentre la nebulizzazione prevede che siano erogati circa 5 ml di prodotto ogni minuto. I vantaggi sono davvero tanti. Prima di tutto permette di evitare l’uso di farmaci anche per i piccoli problemi.

Le eventuali secrezioni rimosse, sono raccolte in una camera apposita, la quale permette poi di eliminarle facilmente. Potete usare Rinowash ad esempio in caso di riniti, rino-sinusiti, infiammazioni di adenoidi e tubo-timpaniti oppure anche se ci sono i polipi nasali.

Come si usa Rinowash?

Rinowash è semplice da utilizzare. Dovete sceglierlo però solo dietro consiglio del pediatra perché deve essere lui a valutare la soluzione migliore per il vostro piccolo. E’ uno strumento che consente di fare i lavaggi nasali ai bambini perciò, non può richiedere una procedura difficile. Come prima cosa dovete trovare un adattatore che sia delle giuste dimensioni per le narici del piccolo. Potete acquistare modelli per la fascia di età 0-3 anni. Questo adattatore lo collegate all’apparecchio per aerosol a pistone (e non a ultrasuoni) che probabilmente avete già in casa.

L’uso come dicevamo è incredibilmente semplice. Dovete inclinare la testa del piccolo da un lato, ma non all’indietro, altrimenti la soluzione può andare in gola. Inserite delicatamente la punta dell’adattatore nella narice. La soluzione deve uscire dalla narice opposta. In questo caso il lavaggio è andato a buon fine.

Quante volte?

Il pediatra può dirvi con esattezza quante volte effettuare queste docce nasali. Potrebbe consigliarvi, durante i primi mesi di vita e in inverno, di eseguirle una volta al giorno per evitare che i batteri colonizzino le vie respiratorie superiori. Se invece fa caldo, potrebbe dirvi di farlo solo una o due volte a settimana. Tutto questo a scopo preventivo ovviamente.

Alcune mamme ancora oggi preferiscono effettuare i lavaggi nasali alla vecchia maniera, cioè utilizzando una siringa senza ago. Capite però che Rinowash offre un metodo molto più comodo e efficace, perché effettua la nebulizzazione ed ha una punta che si adatta bene alla narice del piccolo.

Non ci sono comunque particolari controindicazioni. Dovete però parlarne sempre con il medico perché in alcune circostanze non è consigliato il suo utilizzo, come ad esempio caso di epistassi (perdite da sangue dal naso) e nei nella cavità nasale. Diventa difficile fare questi lavaggi inoltre al bambino iperattivo e va evitato quando il piccolo ha la febbre o percepisce dolore in alcune zone del corpo.

 

Quanto costa?

Parliamo adesso di prezzi. Quanto costa Rinowash? Ipotizzando che possediate già l’aerosol a pistone, la spesa non è molto elevata. Se invece dovete acquistarla spendete almeno 70€. Da solo lo pagate circa 20€. Le soluzioni fisiologiche vi consigliamo di acquistarle nelle confezioni grandi, visto che le fialette monodose sono più onerose. La bottiglia può superare anche un litro e dovete solo prelevare la soluzione fisiologica con una siringa ogni volta, riempiendo poi il contenitore che si trova nell’erogatore.

Considerazioni finali

Come avete capito si tratta di uno strumento molto utile per la salute e per la prevenzione. Il pediatra può consigliarvi quando e come effettuare questi lavaggi nasali, oltre che qual è l’adattatore adatto in base all’età di vostro figlio. La maggior parte dei bambini di solito non ama molto l’Aerosol, soprattutto a causa della sua rumorosità, perciò potreste valutare se già non lo avete fatto, un apparecchio silenzioso. Il costo è comunque piuttosto contenuto, tuttavia la cosa più importante è che vi aiuta a prevenire diversi problemi e soprattutto a risolverli senza dover ricorrere ogni volta ai medicinali!