Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Cosa sono e a cosa servono i dodici sali di Schüssler

I sali di Schüssler, dodici per l’esattezza, hanno la funzione di un ripristino interno del corpo umano. Qui ve ne proporremo le caratteristiche e il modo d’utilizzo.

I sali di Schüssler sono delle sostanze di natura minerale che hanno lo scopo di ricreare ed ottimizzare i delicati equilibri di un organismo umano che possono essere messi in discussione da tensioni di natura psico-fisica, da una alimentazione non corretta o da una vita sedentaria o, almeno, dalle poche attività fisiche “mirate”.

Questi squilibri potrebbero, e spesso lo fanno, creare disfunzioni nei processi metabolici e, di conseguenza, esser causa di difficoltà nel concentrarsi o creare sensazioni di affaticamento.

Cosa sono i sali di Schüssler

Con una approfondita analisi di tutti questi fattori ed anche di altri sintomi, il tedesco Wilhelm Heinrich Schüssler (1821-1898), omeopata, diede vita ad una sua teoria secondo la quale taluni disturbi della fisiologia umana sono associabili a carenze di alcuni sali minerali. In parole povere, esclusivamente con la stimolazione dell’organismo da parte di alcune sostanze le nostre cellule avrebbero acquisito la capacità di assimilare i suddetti sali minerali che lui riteneva necessari per il riequilibrio dell’organismo.

Partendo da tali premesse il dott. Wilhelm Heinrich Schüssler finì per sviluppare quella che viene chiamata comunemente la “terapia biochimica”, secondo la quale alcune patologie si possono curare mediante l’assunzione di alcuni, specifici, sali minerali. L’omeopata teutonico finì per individuarne dodici che si trovano nei tessuti dell’uomo e nel suo sangue.

Come funzionano i sali di Schüssler

Come funzionano i sali di Schüssler

Con la nutrizione e l’eliminazione dei residui di natura tossica, i sali di Schüssler restituiscono all’organismo gli elementi di importanza vitale. Da quando Schüssler ha dato vita a questa teoria e fino ad oggi nessuna controindicazione è stata ancora segnalata per la loro assunzione. Questo si può facilmente spiegare con il fatto che tali rimedi sono, in realtà, costituiti da sostanze che già albergano nel corpo umano. Il metodo dell’omeopata tedesco, come lui stesso ebbe ad affermare, “non si fonda sul principio della similitudine, bensì su processi di natura chimica-fisiologica che si realizzano nel corpo umano”. Ciascheduno dei dodici sali di Schüssler viene consigliato per la risoluzione di uno specifico problema, agendo con specifici meccanismi e determinando specifici effetti.

I dodici sali di Schüssler

 1 Fluoruro di calcio (Calcium fluoratum)

Questo costituisce il rimedio più importante per contrastare la perdita di elasticità a carico delle fibre elastiche di taluni tessuti (indurimento arterioso, varici alle vene, lesioni di tipo emorroidario); inoltre viene indicato anche perché rinforza i denti e contrasta la formazione di carie.

2 Fosfato di calcio (Calcium phosphoricum)

Viene consigliato per il trattamento di problemi a carico delle ossa e dei denti, ma viene anche indicato per i soggetti anemici, con un sistema immunitario inefficiente, sofferenti di osteoporosi, che abbiano disturbi relativi all’accrescimento osseo, o frequenti eventi di emicrania e mal di testa.

3 Fosfato di ferro (Ferrum phosphoricum)

E’ particolarmente adatto alla cura delle infezioni, degli stati febbrili ed influenzali (se la temperatura corporea non supera i trentotto gradi centigradi), contro le ditorsioni e le contusioni.

4 Cloruro di potassio (Kalium chloratum)

Questo è il composto utile per il trattamento delle mucose infiammate, o, anche, se ci si trovi di fronte a scottature o a che a geloni.

5 Fosfato di potassio (Kalium phosphoricum)

Questo sale ha una benefica azione sul sistema nervoso ed è anche indicato per i soggetti particolarmente sensibili, inquieti ed apatici. Tratta perfettamente anche i casi di stanchezza di origine psicologica.

6 Solfato di potassio (Kalium sulfuricum)

Lo si usa in caso di processi infiammatori cronici, come per trattare la bronchite e la pertosse.

7 Fosfato di magnesio (Magnesium phosphoricum)

Si rivela efficace per trattare i crampi, i dolori, le coliche e le convulsioni. Utile anche contro gli stati d’ansia e l’insonnia.

8 Cloruro di sodio (Natrium chloratum)

Se soffriamo di squilibri a carico dei sistemi biliare ed epatico, questo è quello dei dodici sali di Schüssler che fa al caso nostro. Ha benefici effetti anche in caso di fenomeni di disidratazione e se si va sovente incontro a vampate di calore.

9 Fosfato acido di sodio (Natrium phosphoricum)

Questo è quello tra i sali di Schüssler che neutralizza nel nostro organismo gli acidi eventualmente in eccesso.

10 Solfato sodico anidro (Natrium sulfuricum)

Questo sale è utile per eliminare i liquidi in eccesso ed è un ottimo ausilio per la disintossicazione del nostro organismo.

11 Acido silicico (Silicea)

La silicea è quello dei dodici sali di Schüssler che ha benefici effetti su quasi tutti i tessuti del corpo umano, ed è anche fondamentale per i processi di formazione delle unghie e delle ossa, dei capelli, delle mucose e della cute. Tale rimedio induce un rafforzamento delle caratteristiche di resistenza del tessuto connettivo e lo si consiglia anche se si soffre di sudorazione eccessiva o quando si nota un precoce invecchiamento della propria pelle.

12 Solfato di calcio (Calcium sulfuricum)

Ascessi, brufoli, acne e, più in generale, malattie a carico della cute, trovano in questo sale un ottimo strumento di contrasto.