Sdraietta Neonato, caratteristiche e quale acquistare

Scegliere la sdraietta neonato non è semplice. Prima di tutto è necessario individuare un prodotto sicuro, in modo tale da non esporre il bebè a nessun rischio. Questo comodo accessorio deve sostenere il bambino, facendo si che tutta la colonna vertebrale resti ben allineata.

Sono molti i genitori che decidono di utilizzarla già a partire dalle prime settimane di vita. Chiaramente se il bambino è molto piccolo può essere una decisione saggia quella di utilizzare un riduttore. Il piccolo resta in una posizione semi-seduta, in modo tale da aiutarlo a guardarsi intorno ovunque si trova. Qui il bambino può restare per un po’ anche dopo aver preso il latte dalla mamma.

A differenza di quanto viene molto spesso detto, superati i cinque mesi la sdraietta per neonati non va più usata, ma deve essere sostituita con il seggiolone. Questo perché il bambino inizia ad effettuare movimenti molto più energici e potrebbe capovolgerla.

Perché acquistare una sdraietta neonato?

Perché il bambino desidera curiosare, guardare il mondo intorno a lui. Ed è giusto permettergli di farlo. Quando il bambino è sveglio è più indicato che stia nella sdraietta piuttosto che nel lettino. In ogni caso può dormire sogni tranquilli, un’ora o due il pomeriggio, anche in questo supporto. Quasi tutti i modelli sono regolabili e questo permette di abbassare o alzare lo schienale in base alle esigenze del piccolo.

Un altro valido motivo per acquistarlo è che può essere tranquillamente un sostituto del seggiolone. Si sposta facilmente da una parte all’altra in modo tale da tenere il neonato sempre sott’occhio. Può aiutare a farlo dormire, perché il dondolio probabilmente lo induce al sonnellino o comunque sia a rilassarlo, anche in caso di coliche.

A mio avviso la sdraietta è molto utile perché consente di portare il bambino ovunque, tenendolo sempre sotto’occhio senza per questo rinunciare a svolgere le normali mansioni di casa oppure a gustarvi un pasto in totale tranquillità.

Credo che sia il tipico strumento del quale non si può fare a meno. Il bambino tra i 2 e i 6 mesi è troppo piccolo per stare sul seggiolone, troppo grande per stare tutto il giorno nella culla e di certo non può stare in casa nel passeggino o tutto il giorno in collo a mamma e papà.

Caratteristiche della sdraietta per neonati

  • Comodità: è l’aspetto più importante perché qui dentro il bambino dovrà restarci per diverse ore durante
    l’arco della giornata. Qui può farci anche il sonnellino pomeridiano grazie al dondolio che lo favorisce.
  • Sicurezza: deve avere tutti gli accessori necessari per legarlo. In ogni caso è consigliato interrompere l’uso verso i 5 mesi perché già a questo punto il bebè tende a sporgersi e muoversi troppo ed il rischio è quello che la sdraietta si capovolga.
  • Regolabile: deve possedere uno schienale regolabile in più posizioni, in modo tale che possa servire da supporto durante la pappa, quando vuole guardarsi intorno oppure quando desidera dormire.
  • Funzioni aggiuntive: sono da valutare al momento dell’acquisto. Ci sono alcuni modelli più tecnologici che permettono di usufruire ad esempio della funzione altalena o di quella “culla”. E’ possibile impostare anche la velocità del dondolio e la musica rilassante per favorire il riposino.
  • Pulizia: deve essere scelta una sdraietta neonato facile da pulire. Tutto il rivestimento deve essere quindi staccabile e lavabile. SI può scegliere tra il lavaggio a mano oppure quello in lavatrice, la cosa importante è usare detersivi ipoallergenici. In questo modo si previene anche l’allergia agli acari.

La scelta finale spetta ai genitori. Chiaramente se la disponibilità economica è bassa, è da scegliere un modello base. Se invece il budget è un po’ più elevato o qualche parente si è offerto di acquistarlo come regalo di nascita o di battesimo, allora il genitore può dare qualche consiglio su quale modello preferisce. Teniamo di conto comunque che si, i bambini sono attratti da luci e colori, ma ad esempio la presenza di pupazzetti potrebbe essere superflua visto che fino ai 4 mesi i neonati non sono ancora capaci di afferrare le cose.

C’è poi da valutare la marca, il modello, il colore, la fantasia etc. Chiaramente la sdraietta neonato deve essere certificata con il marchio CE (Comunità Europea), il quale ne attesta la sicurezza. Ovviamente si tratta pur sempre di una sdraietta ed è importante non lasciare mai il bambino incustodito. Il bambino può innervosirsi ad esempio e perciò muoversi più del dovuto.

Dove si può acquistare?

Di solito viene regalato da parenti o amici al momento della nascita del neonato. In ogni caso i modelli base sono piuttosto accessibili dal punto di vista del prezzo perché variano tra i 50 ed i 100 euro. Più sono gli optional, più aumenta il costo.

La sdraietta può essere tranquillamente acquistata in un negozio ma non è sempre disponibile, quindi potrebbe essere consigliabile prenotarla con un anticipo di circa 15 giorni. I centri commerciali di solito non le vendono, tranne quelli molto grandi e ben forniti per gli accessori sulla prima infanzia.

L’ultima possibilità, oggi tuttavia molto gettonata perché consente di ottenere un grande risparmio e di scegliere il modello perfetto, è di acquistare su internet. Ci sono numerosi negozi specializzati online, altrimenti potete optare tranquillamente per Amazon, il portale più grande di tutti che aiuta a scegliere tra centinaia di differenti modelli, valutando anche la ditta produttrice, il materiale etc grazie alle recensioni degli altri utenti.

Revisione scientifica a cura della Dr.ssa Roberta Gammella.
Laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. E’ registrata all’Ordine Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Napoli e Provincia

Change privacy settings