Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Septum, tutto ciò che c’è da sapere su questo piercing al naso!

In questo modo senza tante spiegazioni, è possibile chiarire dove si trova con precisione. Per chi non lo sapesse, il piercing Septum si ottiene grazie alla perforazione di quella membrana che collega il setto nasale alla zona carnosa dentro il nostro naso. E’ usanza utilizzare come gioiello un anello o un semi anello, così che sia visibile dall’esterno (lo scopo di ogni piercing è questo, no?).

I gioielli sono numerosi. Ad esempio c’è chi decide di utilizzare un anello molto grande, chi lo vuole piccolo così che stia bello aderente alla carne. Qualcuno preferisce il semi-cerchio invece, perché in un attimo può essere reso praticamente invisibile. Esistono numerosi tipi di gioielli più o meno elaborati, coloranti o grandi. Sta a voi, in base al vostro gusto e il look richiesto dalla situazione, scegliere.

Se da una parte il nome del piercing Septum fa subito pensare alla perforazione del setto nasale, dall’altra in realtà questo piercing si inserisce nella zona di connessione, dove la membrana è sottile ed è facile da perforare. Non viene perciò toccato il setto nasale.

Septum, un piercing davvero poco doloroso!

Si tratta di un piercing poco doloroso proprio perché viene fatto su una zona membranosa. Chiaramente si deve tenere di conto che ognuno ha una percezione del dolore differente, per alcuni sarà più sopportabile che per altri.

La soglia del dolore non è l’unica da tenere in considerazione. Ci sono anche caratteristiche anatomiche che portano ad una sensibilità maggiore o minore. Come ad esempio la conformazione del naso, così come la membrana che può essere più o meno sottile. Questo porta anche a u impatto estetico differente, in alcune persone potrebbe risultare più visibile che in altre. Chiaramente è sempre possibile ovviare alla situazione utilizzando gioielli di grandezze differenti.

Anche se la zona sembra difficoltosa, in realtà è proprio il septum uno dei piercing più facili. Così dicono gli esperti e i professionisti del settore! Facilità di esecuzione e dolore sopportabile. Insomma, l’orecchino perfetto!

Negli ultimi anni la moda dei piercing ha visto un notevole incremento delle persone che scelgono un septum. Oggi averlo non significa proprio “uscire dal gregge” ma secondo noi non è questo l’importante. Il motivo per cui si sceglie di farci un piercing non è quello di omologarci o differenziarci da un gruppo, ma piuttosto seguire il proprio personalissimo gusto. I piercing sottolineano il nostro stile e lo esaltano, ed è questo l’unico motivo che ci deve spingere verso una zona piuttosto che un’altra.

Il septum poi, nonostante a colpo d’occhio si potrebbe definire piuttosto “invasivo” a livello estetico, è anche abbastanza discreto. In particolar modo se si scelgono i semicerchi. Il fatto che un lato sia aperto permette di nasconderlo con facilità semplicemente girandolo verso le narici.

In alcune situazioni un piercing sul viso può apparire fuori luogo, come ad esempio se siete in determinati ambienti lavorativi o scolastici. Il semi cerchio vi consente di renderlo in pochi attimi quasi del tutto invisibile. Nessuno vi vieta di sostituire periodicamente il piercing con altri dall’impatto visivo molto più elevato.

Dove farsi fare il piercing Septum?

Come tutti i piercing, anche questo deve essere fatto da persone esperte. E’ molto importante che vi rivolgiate a persone con esperienza, che utilizzano strumenti adeguati e sterili. Acquistatelo da loro il gioiello che dovrete tenere per tutto il primo mese. Dovete utilizzare quelli anallergici per evitare allergie, come ad esempio quella al nichel.

Utilizzano per il piercing septum una pinza chirurgica. Serve ad afferrare la porzione carnosa del naso così ce con l’ago, rivestito da un tubo sterile, possa perforare la membrana. Viene poi tolto l’ago e inserito l’anello anallergico. E’ una procedura veloce che non causa perdita di sangue.

Molto importante poi il discorso “prezzo”, mai da sottovalutare quando si tratta di fare un piercing (o anche e soprattutto un tattoo). Il costo medio è di 60 euro però tenete di conto che, se vi rivolgete a un nome noto della vostra città, potreste spendere molto di più. La cosa importante in fin dei conti è farsi fare il piercing da un piercer bravo.

Il gioiello invece deve essere realizzato con materiali anallergici e di solito l’acquisto non è compreso nel prezzo. Non andate quindi all’appuntamento con i soldi contati! Può variare dai 2 euro (prezzo minimo e piuttosto raro) fino ai 20 euro (prezzo diciamo massimo). Compratelo direttamente nello studio del professionista al quale vi siete rivolti.

Effetti collaterali del Septum piercing

Come tutti i piercing va a procurare un trauma alla zona fisica. Nei giorni successivi quindi potreste provare qualche fastidio. La zona tende a gonfiarsi e potrebbe far male. Di solito guarisce abbastanza in fretta e senza troppe complicazioni. Le precauzioni da adottare sono minime. Tutto ciò che vi viene chiesto infatti è di pulire con della garza sterile e una soluzione fisiologica salina il foro e di non rimuovere il primo gioiello almeno per un mese.

Pulite la zona due volte al giorno. Tutto bene intorno al piercing. Rimuovete le crosticine con delicatezza se ci sono, subito dopo averle ammorbidite con l’acqua. Spostare il piercing in modo delicato avanti e indietro così da farlo muovere nel foro.

Perché la ferita si cicatrizzi possono volerci dalle due alle tre settimane. La guarigione completa richiede alcuni mesi di tempo. All’inizio è normale che la zona sia gonfia. Tuttavia se il gonfiore è causato da un’infezione può portare al restringimento fisico delle narici. Ciò rende difficile respirare e in questo caso servono pomate antibiotiche e ovviamente, la visita del medico.

Inoltre possono esserci delle secrezioni. La cicatrizzazione della ferita porta a quelle bianche. Mentre se c’è un’infezione, potete notare secrezioni gialle o verdi e in questo caso dovete andare dal medico per curare immediatamente il problema.