Seractil 400, combatte le infiammazioni e i dolori

Seractil 400

Seractil 400 ha come principio attivo il Dexibuprofene, ovvero una sostanza che rientra a far parte degli antinfiammatori non steroidei. Tutti i FANS vengono utilizzati per la cura di infiammazioni e manifestazioni dolorose. Il principio attivo agisce mediante la diminuzione delle prostaglandine, ovvero le sostanze che controllano sia l’infiammazione ed il dolore, che vengono prodotte dal nostro apparato.

Seractil 400: controindicazioni

Come tutti i medicinali, anche Seractil non deve essere somministrato in determinati casi clinici:

1. Non somministrare il farmaco se si è allergici al dexibuprofene o ad uno o più componenti presenti nel medicinale.
2. Non somministrare il farmaco se si è allergici all’acido acetilsalicilico o a qualsiasi altro antidolorifico, perché potrebbe determinare difficoltà nella respirazione, asma, eritema, naso che cola e gonfiore al viso.
3. Non somministrare il farmaco se in passato si ha avuto una storia di emorragie o perforazioni del tratto gastrointestinale provocate da i FANS.
4. Non somministrare il farmaco se si hanno ulcere ricorrenti dello stomaco o duodeno
5. Non somministrare il farmaco in presenza di emorragia cerebrale o altre emorragie in corso.
6. Non somministrare il farmaco in presenza di malattie infiammatorie intestinali
7. Non somministrare il farmaco in presenza di grave insufficienza cardiaca, renale o epatica.
8. Non somministrare il farmaco a partire dal sesto mese di gestazione.

Seractil: avvertenze

Gestazione, allattamento e fertilità: se è in corso una gravidanza, oppure se si sta pianificando o si sta allattando al seno, prima di somministrare Seractil, è importante chiedere consiglio al proprio medico. Il farmaco non deve essere assunto a partire dal sesto mese di gestazione. La somministrazione potrebbe determinare gravi patologie al feto, anche in dosaggi molto bassi.

Nei primi 5 mesi di gestazione, si può utilizzare Seractil solo sotto prescrizione medica. Molto importante è evitare l’uso di questo farmaco se si sta intraprendendo una gravidanza, perché il farmaco può rendere difficoltoso il concepimento. Solo piccole dosi di Seractil possono essere escrete nel latte materno. Nonostante questo, nel periodo dell’allattamento è sconsigliato il consumo in dosi elevate e per un lungo periodo di tempo.

Guida dei veicoli ed utilizzo di macchinari: Seractil potrebbe determinare vertigini, stanchezza, visione offuscata e sonnolenza. SE dopo la somministrazione si manifestano tali disturbi, è opportuno non mettersi alla guida ed utilizzare macchinari pericolosi sul posto di lavoro.

Eccipienti presenti nel Seractil: se si soffre di intolleranza accertata a determinati zuccheri, è opportuno consultare il proprio medico di base o specialista prima di utilizzare questo farmaco.

Seractil: dosaggio e somministrazione

Prima di somministrare Seractil, è opportuno leggere attentamente le istruzioni presenti nel foglietto illustrati ed attenersi a tutte le indicazioni fornite dal vostro medico curante. Seractil bustine va sciolto in circa 200 ml di acqua. Dopodiché deve essere mescolato fino quando l’acqua non sarà di un colore torbido. Successivamente il farmaco deve essere assunto.

Se resta un po’ di medicinale sul fondo, potete aggiungere altra acqua ed ingerirla. Il farmaco agisce in maniera più rapida se assunto a stomaco vuoto. Nonostante questo, raccomandiamo di somministrarlo dopo i pasti, in maniera tale da evitare i disturbi allo stomaco specialmente se si tratta di una cura abbastanza lunga.

Infine è importante non assumere più di una bustina di Seractil da 300 mg per singola dose, e non superare le 4 bustine giornaliere. In presenza di dolori lievi o moderati, il dosaggio consigliato è pari ad una bustina da 300 mg da somministrare due volte al giorno. Per dolori più acuti, il medico potrà prescrivere un dosaggio fino a 4 bustine da 300 mg al giorno.