Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Sindrome di Korsakoff, una patologia neurologica reversibile.

Chiamata anche Sindrome Wernicke-Korsakoff quando associata ad una rara forma di encefalite, è una malattia legata ad una carenza vitaminica e si presenta come patologia degenerativa del sistema nervoso.

Cos’è

Qualche volta confusa con l’afasia di Wernicke è legata ad una carenza di tiamina e può determinare stati di demenza, è una malattia abbastanza rara nelle nazioni più industrializzate, viene spesso confusa con la demenza ed è causa temporanea di perdita di memoria, è una sindrome reversibile.
Il suo nome deriva dal primo scienziato che verso la fine del 1800 ne delineò le caratteristiche generali, Sergei Korsakoff.

La carenza di vitamina B è tipica di paesi dove la malnutrizione è comune oppure in soggetti che hanno un alimentazione che ne causa un deficit; nei paesi del terzo mondo tale carenza è legata ad esempio all’uso quasi esclusivo come alimento del riso brillato, che ha notoriamente con un tasso di tiaminasi molto alto. Nei paesi più avanzati i casi più comuni sono quelli degli alcolisti e delle persone con gravi problemi alimentari.

Alcune condizioni cliniche possono portare a livelli di vitamina B ed alla comparsa di questa malattia, queste le più comuni:
• Emodialisi
• Dialisi peritoneale
• Pazienti in stato di rialimentazione dopo lunghi digiuni
• Pazienti ricoverati da lungo tempo alimentati esclusivamente con sacche preconfezionate con livelli bassi di tiamina o sacche glucosate.
• Trattamenti con chemioterapia
• Iperemesi gravidica
• Encefalopatia di Wernicke

Altri fattori di rischio sono:
• Fattori genetici
• Età avanzata del soggetto
Diete errate

Epidemiologia

Nel mondo secondo alcuni studi statistici è colpito da Sindrome di Korsakoff una percentuale variabile della popolazione umana, che si attesta fra l’uno ed il tre per cento. Gli uomini sono maggiormente colpiti rispetto alle donne e la fascia d’età principale è quella compresa fra i 45 ed i 65 anni, non esistono comunque fasce d’età completamente escluse da questa patologia.
Nelle donne come detto è molto meno comune e colpisce per la maggior parte soggetti di maggiore età giovani, il corpo della donna però si ammala più facilmente in quanto più debole, specialmente nei soggetti alcool dipendenti.

Sintomi della sindrome di Korsakoff

I sintomi tipici di questa sindrome dovuta ad una carenza vitaminica sono dei disturbi alla memoria anche gravi, queste amnesie possono essere sia retrograde che anterograde, le prime fanno perdere la memoria già acquisita prima della patologia, le quelle anterograde non fanno memorizzare i nuovi ricordi ed in genere colpisce la memoria successiva all’insorgenza della patologia.

Vi sono altri sintomi che sono comuni a questa sindrome:
• Confusione mentale nel malato
• Cambio di personalità del paziente
• Apatia e assenza di motivazioni.
• Poca voglia di parlare con gli altri

Un altro effetto tipico è quello della Confabulazione, in questo disturbo psichiatrico il soggetto crea una memoria alternativa con eventi e situazioni mai accaduti realmente, o in alcuni casi si appropria di eventi accaduti ad altre persone, secondo gli psicologi è una reazione del paziente nelle prime fasi dalla malattia per coprire i vuoti di memoria. I danni nella struttura del cervello dei pazienti non è tale da abbassare il quoziente intellettivo del malato.

La perdita di memoria è stata spiegata sottoponendo ad autopsia pazienti affetti da sindrome di Korsakoff, studiando il loro cervello sono state evidenziate vari segni di atrofia nei nuclei dorsali del talamo, nell’ipotalamo e nei corpi mammillari del diencefalo; inoltre erano comuni varie lesioni cerebrali. Queste parti del nostro cervello sono tutte infatti coinvolte nel processo di memoria sia recente che atavica.

Sindrome di Wernicke-Korsakoff

Questa sindrome è l’unione della sindrome di Korsakoff con un altra patologia chiamata Encefalopatia di Wernicke. I sintomi di questa malattia sono sempre confusione mentale, atassia e oftalmoplegia, tale sindrome ha in comune le cause, sia l’insufficiente assunzione con l’alimentazione di vitamina B1 che la diffusione fra persone malnutrite ed alcolizzate.

La Sindrome di Wernice-Korsakoff secondo gli studi è presente nella maggior parte degli alcolisti di grado più elevato, la percentuale sarebbe all’incirca dell’80%, alcuni studi però parlano del 10%.

I sintomi dell’Encefalopatia di Wernicke possono essere molto diversi da quelli della Sindrome di Korsakoff e quindi aiutare a capire se un soggetto ne è affetto. I sintomi che le due sindromi non hanno in comune sono:
• Perdita dell’udito
• Acidosi lattica
• Disturbi cardiocircolatori
• Anomalie alle pupille
Problemi agli occhi come: Ambliopia, emorragia retinica, papilledema e cecità

Questa malattia è più grave della precedente in quanto nel suo stadio finale può portare alla morte preceduta da paralisi di tipo spastico, discinesia coreica ed in fine coma.

Diagnosi

Non esistendo nessun esame che possa diagnosticare subito questa sindrome i medici devono sempre sottoporre il paziente ad un accurato controllo della sua dieta ed fare compilare un questionario per valutarne perdita di memoria e dipendenza dagli alcolici.

Terapia

La terapia più comune è ovviamente la somministrazione di alti dosi di tiamina seguite da una dieta equilibrata e sana. Il paziente che è un alcolista dovrà inoltre interrompere il consumo di alcolici e intraprendere un percorso riabilitativo per liberarlo da questa pericolosa dipendenza.