La soluzione Schoum non è altro che un rimedio che da diversi anni viene utilizzato per la cura di diversi disturbi che vanno a colpire le vie biliari e il tratto urinario. Piuttosto di frequente, però, l’assunzione di tale rimedio non si limita ad una funzione antispastica, ma viene impiegato anche come vera e propria soluzione depurativa dopo magari un periodo di tempo in cui si è mangiato in maniera eccessiva. Di conseguenza, l’impiego della soluzione Schoum dà beneficio anche a reni e fegato, ma è l’intero apparato digerente che ne risente in maniera positiva. I principi attivi che caratterizzano questo prodotto medicinale corrispondono all’estratto idroalcolico di fumaria, l’estratto idroalcolico di ononide e l’estratto idroalcolico di piscidia e glicerolo. Tra gli altri eccipienti che sono presenti troviamo fruttosio, menta essenza solubile, E 104, sodio deidroacetato, acqua depurata, acido p-idrossibenzoico, alcol etilico e isoamile acetato.

Soluzione Schoum precauzioni per l’uso

Tutti quei soggetti che praticano uno sport, l’impiego di prodotti medicinali in cui è presente all’interno di alcol etilico può comportare spesso un risultato di positività al test di antidoping, in riferimento ai limiti del quantitativo alcolemico che viene consentito da parte di diverse federazioni sportive. Per quanto riguarda l’utilizzo nei bambini e negli adolescenti, si tratta di un prodotto che deve essere usato con grandissima attenzione e prudenza, dal momento che all’interno della Soluzione Schoum troviamo più di 100 mg di alcol etilico per ciascuna dose. La concentrazione di alcol etilico presente all’interno di questo prodotto può certamente comportare diverse problematiche nella guida di macchinari di precisione così come di normali vetture. Inoltre, si sconsiglia sempre di consumare delle bevande alcoliche nel corso del trattamento a base di Soluzione Schoum. Si può utilizzare nei bambini, ma con la massima prudenza e solo se strettamente necessario, esattamente come per quei soggetti che sono potenzialmente ad elevato rischio di malattie epatiche o epilessia. All’interno di Soluzione Schoum troviamo fruttosio ed è questo il motivo per cui, nel caso in cui il soggetto avesse un’intolleranza rispetto a determinati zuccheri, è sempre meglio farlo notare al proprio medico prima di iniziare qualsiasi terapia. All’interno di Soluzione Schoum ci sono anche dei componenti legati all’acido p-idrossibenzoico (parabeni), che possono comportare più facilmente delle reazioni di natura allergica, anche dopo un certo periodo di tempo. Per il momento non si conoscono ancora dei casi di sovradosaggio, anche se nel caso in cui si dovesse ingerire o assumere in maniera accidentale una dose troppo elevata di Soluzione Schoum si consiglia di andare subito in pronto soccorso oppure di chiamare immediatamente il proprio medico. Soluzione Schoum, in ogni caso, deve essere sempre conservato il più distante possibile dai bambini, così come è meglio usarlo sempre prima della data di scadenza. Nel caso in cui il prodotto abbia superato la data di scadenza indicata sulla confezione, è meglio non utilizzarlo per alcun motivo.

Soluzione Schoum effetti indesiderati

Esattamente come ogni altro prodotto medicinale, anche Soluzione Schoum può comportare degli effetti collaterali, anche se non si manifestano con molta frequenza, ma per il momento non sono stati riscontrati degli effetti collaterali dopo un trattamento a base di Soluzione Schoum.

Soluzione Schoum posologia

La somministrazione di questo medicinale deve sempre rispettare le indicazioni del medico o del farmacista. Nei soggetti adulti si consiglia un bicchierino (circa 50 grammi) da assumere da un minimo di 4 fino a 6 volte al giorno, mentre nei bambini la dose raccomandata scende a mezzo bicchierino (che equivale a 25 grammi), che si deve assumere una o, al massimo, due volte al giorno. Soluzione Schoum deve essere sempre somministrata lontano dai pasti e, soprattutto, mai per periodi prolungati nel tempo.

Soluzione Schoum interazioni

Ci sono alcuni farmaci che possono comportare delle interferenze con l’effetto di Soluzione Schoum: per questa ragione, prima di iniziare qualsiasi tipo di trattamento è meglio chiedere un consiglio al proprio medico o al farmacista. Proprio per la notevole concentrazione di alcol etilico è meglio, durante il periodo di trattamento, non consumare bevande alcoliche.

Soluzione Schoum in gravidanza

Durante la fase della gravidanza, ma anche nel corso dell’allattamento con latte materno, si consiglia sempre di richiedere ogni informazione al medico prima di utilizzare Soluzione Schoum. Infatti, all’interno di questo prodotto medicinale vi è una notevole concentrazione di alcol etilico ed è meglio non assumerlo durante questi particolari periodi.