Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Spironolattone: una sostanza diuretica presente in molti farmaci

Questo principio attivo è contenuto in diversi farmaci per il trattamento dell’iperaldosteronismo primario e anche secondario, di edemi determinati da scompenso cardiaco, cirrosi epatica, ascite, sindrome nefrosica., o anche per l’ipertensione arteriosa. Tutto quello che c’è da sapere sullo spironolattone.

Che cos’è

Lo spironolattone è un principio attivo che è contenuto in diversi farmaci. Esso cosituisce un composto sintetico e ha natura steroidea. Questo farmaco favorisce l’eliminazione dell’acqua e dei Sali minerali dall’organismo, in particolare il sodio, aumenta la produzione e anche l’eliminazione di urina, è quindi un diuretico. La perdita di acqua e Sali implica la riduzione della pressione del sangue. È anche usato per eliminare ristagni di liquidi nei tessuti (edemi), che si formano talvolta come conseguenza di diverse malattie, come nel caso dell’insufficienza cardiaca. Questo farmaco è possibile averlo solamente con prescrizione medica.

Come funziona e a cosa serve

La struttura chimica della sostanza è simile all’aldosterone e dopo essere stato assunto oralmente viene efficacemente assorbito a livello dell’intestino. L’azione diuretica dello spironolattone è dovuto alle sue capacità antialdosteroniche, espletate a livello del tubulo distale e di quello del dotto collettore del nefrone, cioè l’elemento funzionale del rene che è responsabile nel processo di riassorbimento e filtrazione. Qui la sostanza inibisce il legame tra recettore e aldosterone. Così facendo garantisce:

  • la riduzione della permeabilità delle cellule della membrana apicale alle particelle di sodio, con la conseguenza che si riduce anche il riassorbimento di questo ione;
  • Inibisce l’escrezione di potassio attiva.

In sostanza quindi lo spironolattone determina l’aumento della diuresi senza per forza sottoporre il soggetto a rischio di ipokaliemia. Proprio per questo motivo i farmaci a base di questa sostanza sono anche definiti diuretici risparmiatori di potassio. Elevati livelli di aldosterone, tipici dei pazienti affetti da ipertensione, possano incidere sulle regolari capacità cognitive, interagendo con i recessori dei mineralcorticoidi che sono presenti nell’ippocampo. Il trattamento con lo spironolattone, è dimostrato, può ridurre non solo i rischi cardiovascolari che sono associati a questa patologia, ma anche  migliorare quelle che sono le capacità cognitive.

Alcuni casi in cui si usa lo spironolattone

Ipertensione: questa sostanza è efficace nel trattamento dell’ipertensione primaria, più precisamente è stata scientificamente osservata una effettiva riduzione della pressione sistolica pari a circa 20 mmHg e della pressione diastolica di circa 7 mmHg, con l’assenza poi di effetti collaterali. Si consiglia un assunzione compresa tra i 25 ed i 100 mg/die.

Insufficienza renale cronica: Recenti studi hanno dimostrato come l’assunzione di aldosterone in questa patologia possa dar luogo ad una significativa riduzione dell’infiammazione, della proteinuria, dello stress ossidativo e del danno tubulare e glomerulare. Anche se vi sono effetti positivi, il limite grave è la persistenza della iperkaliemia.

Somministrazione e dosi

Somministrazione e dosi

Lo spironolattone si assume in capsule oppure in compresse e le dosi vanno suddivise a seconda delle indicazioni del medico. Se ci si dimentica di assumere una dose è bene provvedere al più presto. Se però la dose successiva è vicina, non assumere il farmaco e proseguire normalmente con la dose seguente. Non interrompere la terapia a base di spironolattone senza prima aver consultato il medico.

Prima di assumere il farmaco è bene avvertire il medico di tutti i medicinali che si stanno assumendo e dare lui informazioni a proposito di tutte le patologie eventuali legate a fegato e reni. Se dopo l’assunzione compare diarrea oppure vomito segnalarlo al medico, perché la perdita di acqua e di Sali potrebbe essere così eccessiva. Segnalate se avete sofferto in passato di qualche allergia a medicinali o se avete avuto qualche malattie come eczemi, orticarie, asma. Avvertire il medico se state allattando o se siete in stato di gravidanza.

Effetti collaterali, controindicazioni, interazioni

Il farmaco ha molti effetti benefici, ma come tutte le sostanze ha anche i suoi effetti collaterali. Lo spironolattone è di solito ben tollerato dalla maggior parte delle persone, ma possono apparire disturbi quali: sonnolenza, emicrania, dolori allo stomaco, diarrea, rash cutanei, irsutismo (crescita di peli), irregolarità del ciclo mestruale, impotenza, ingrossamento dei seni, anche nell’uomo. La sostanza determina un aumento della quantità di potassio nel sangue. Se quest’ultimo è eccessivo possono sorgere i seguenti disturbi: come formicolii a piedi, mani, labbra, battiti irregolari, respirazione affannosa, sete forte, debolezza, senso di pesantezza, scarsa coordinazione dei movimenti. Se accade che si manifestano questi disturbi rivolgersi al medico.

Il trattamento con lo spironolattone dovrebbe essere preceduto e affiancato ad un percorso terapeutico nel quale si valutano i livelli sierici del sodio, del cloro, del potassio e di residui azotati. Il farmaco non dovrebbe esporre il paziente a ipokaliemia, quindi non è necessario affiancare alcuna terapia di integratori di Sali di potassio o alcuna prescrizione dietetica con alimenti ricchi di questo. In caso di gravidanza l’assunzione del farmaco va supervisionata e valutata con attenzione. L’assunzione è sconsigliata durante l’allattamento, perché parte della sostanza finisce nel latte materno.

Lo spironolattone può avere interazione con altri farmaci antipertensivi, che ne potenzierebbero l’azione. Di conseguenza sarebbe opportuno che il dosaggio venisse regolato in base a questo. La sostanza potrebbe anche ridurre la clearance renale, incrementando gli effetti tossici di digossina e Sali di litio.

Farmaci a base di spironolattone

  • Uractone 10 cpr 100 mg: Iperaldosteronismo primario e secondario, con stati edematosi (scompenso cardiaco congestizio, sindrome nefrosica, cirrosi epatica ) e anche ipertensione arteriosa. Il prezzo è di 4,49euro.
  • Aldactone 16 cps 25 mg o 100 cpr 100 mg: Iperaldosteronismo primario e secondario, ipertensione arteriosa. Prezzo: 2,33euro e 4,94euro.
  • Spirolang 16 cps 25 mg o 10 cps 50 mg o 10 cps da 100 mg: stesse indicazioni di Uractone. Da 3-6 euro.