Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Tamoxifene, che cosa è e per quali terapie può essere usato

Che cos’è il Tamoxifene, quali sono le principali indicazioni da tenere a mente durante la sua assunzione e quale è il dosaggio corretto.

Tamoxifene è un farmaco che blocca le azioni degli estrogeni, ormoni femminili. Utilizzato principalmente per trattare alcuni tipi di cancro al seno negli uomini e nelle donne, è altresì usato per abbassare la probabilità di una donna di sviluppare il cancro al seno se viene ritenuto che la paziente abbia un rischio elevato (per esempio, per una storia familiare di cancro).

Informazioni sull’uso di Tamoxifene

so che è una settimana particolare, ma se riesci

Prima di assumere Tamoxifene è importante condividere pienamente con il proprio medico lo stato di salute e altre condizioni di particolare rilievo.

Ad esempio, Tamoxifene non va usato in caso di gravidanza, poiché potrebbe generare pregiudizi per il nascituro. Non bisognerebbe inoltre usare Tamoxifene se si scopre di essere allergici al principio attivo, o se si ha una storia di coaguli di sangue nelle vene o nei polmoni, o ancora se si sta prendendo un anticoagulante come il warfarin (Coumadin).

Prima di usare questo medicinale, informate il medico se avete una malattia al fegato, alti trigliceridi (un tipo di grasso nel sangue), episodi di cataratta o di ictus o coaguli di sangue. Informate anche il medico se si sta ricevendo trattamenti come chemioterapia o radioterapia.

Se state assumendo Tamoxifene per ridurre il rischio di cancro al seno, potrebbe essere necessario prendere la prima dose mentre si ha un ciclo mestruale. Potrebbe anche essere necessario sottoporsi a un test di gravidanza prima di iniziare a prendere questo medicinale, per assicurarsi di non essere incinta.

Si rileva inoltre che l’assunzione di Tamoxifene può aumentare il rischio di cancro uterino, ictus o un coagulo di sangue nei polmoni, che può anche condurre a esiti fatali. Parlate dunque con il vostro medico dei vostri rischi specifici nell’assunzione di questo farmaco.

Infine, per assicurarsi che questo farmaco non stia causando effetti dannosi, il medico potrebbe indicare l’effettuazione di mammografie e esami di routine al seno. Potrebbe anche essere necessario testare la funzionalità epatica.

Come prendere Tamoxifene

Seguite le indicazioni del medico e le informazioni riportate nel foglietto illustrativo e sulla prescrizione. Non prendete questo medicinale in quantità maggiori o minori, o più a lungo, di quanto raccomandato.

Fate particolare attenzione al dosaggio e rispettate gli eventuali test di monitoraggio (esami del sangue, mammografie, ecc.) indicati dal medico. Conservate il medicinale a temperatura ambiente lontano da umidità, calore o freddo.

Effetti collaterali di Tamoxifene

È opportuno richiedere una tempestiva assistenza medica se si sviluppano segnali di reazione allergica al Tamoxifene, come

  • orticaria;
  • respirazione difficoltosa;
  • gonfiore del viso, delle labbra, della lingua o della gola.

Il Tamoxifene può inoltre incrementare il rischio di ictus o coaguli di sangue. Contattate il medico o un’emergenza sanitaria se avete:

  • segni di ictus: intorpidimento o debolezza (specialmente su un lato del corpo), improvviso forte mal di testa, disturbi del linguaggio, problemi con la vista o l’equilibrio;
  • segni di un coagulo di sangue nei polmoni: dolore toracico, tosse improvvisa, respiro sibilante, respiro accelerato, tosse con sangue;
  • segni di un coagulo di sangue nella gamba: dolore, gonfiore, calore o arrossamento in una o entrambe le gambe.

Chiamate il vostro medico anche se notate:

  • visione offuscata, visione a tunnel, dolore agli occhi o vedere aloni intorno alle luci;
  • sanguinamento o perdita vaginale insolita;
  • cambiamenti nei periodi mestruali;
  • dolore o pressione nella zona pelvica;
  • nodulo al seno;
  • problemi al fegato: nausea, dolore allo stomaco superiore, prurito, sensazione di stanchezza, perdita di appetito, urine scure, feci color argilla, ittero (ingiallimento della pelle o degli occhi);
  • alti livelli di calcio nel sangue: vomito, stitichezza, aumento della sete o della minzione, debolezza muscolare, dolore osseo, confusione, mancanza di energia o sensazione di stanchezza.

Gli effetti comuni del Tamoxifene possono includere:

  • vampate;
  • perdite vaginali;
  • perdita di peso.

Considerato che questo non è un elenco completo di effetti collaterali del Tamoxifene, vi consigliamo di parlarne con il vostro medico.

Dosaggio di Tamoxifene

Dosaggio di Tamoxifene

Come intuibile, Tamoxifene dovrebbe essere assunto secondo le indicazioni del proprio medico. In linea di massima, la dose abituale per adulti per il trattamento del cancro al seno è da 20 a 40 mg per via orale, con i dosaggi superiori a 20 mg che devono essere somministrati in dosi separate (mattino e sera).

Per il trattamento di donne con carcinoma duttale in Situ, dopo chirurgia del seno e radiazioni, la dose è di 20 mg per via orale al giorno per 5 anni. Per ridurre l’incidenza del cancro al seno nelle donne ad alto rischio di cancro al seno, la dose è di 20 mg per via orale al giorno per 5 anni.

Come adiuvante nei casi di cancro al seno degli adulti, si tenga conto che per il trattamento del carcinoma mammario con nodo positivo nelle donne in postmenopausa in seguito a mastectomia totale o mastectomia segmentaria, dissezione ascellare e irradiazione mammaria, la dose è di 10 mg per via orale 2 o 3 volte al giorno per 5 anni.

Infine, per quanto la dose pediatrica abituale per la sindrome di McCune-Albright, da utilizzare nelle ragazze di età compresa tra 2 e 10 anni, è di 20 mg una volta al giorno. La durata del trattamento è fino a 12 mesi. La dose pediatrica abituale per la pubertà precoce è di 20 mg una volta al giorno. La durata del trattamento è fino a 12 mesi.