Cosa fare quando il test di gravidanza è positivo

86

Il ciclo mestruale che tarda ad arrivare spesso è il primo dei segnali di una gravidanza che mettono in allerta la donna e la spingono a comprare il test di gravidanza. Si perché è quello più evidente, che non può essere in alcun modo ignorato.

Le mestruazioni possono saltare anche per altri motivi, come ad esempio lo stress o l’assunzione di alcuni farmaci, tuttavia la donna in età fertile con una vita sessuale attiva, pensa quasi sempre all’arrivo di un bambino. Tra stupore e sorpresa però, ci sono tante piccole cose da attuare immediatamente quando una donna scopre di aspettare un bebè.

Cosa fare quando il test di gravidanza è positivo

Cosa fare quando il test di gravidanza è positivo

Il test di gravidanza è positivo? Non vedi l’ora che il tuo bambino nasca e l’unica cosa che desideri è che l’intera gravidanza fili liscia? Calma e prima di tutto corri a fare le analisi del sangue per avere la conferma. Anche se hai già fatto due, tre o quattro test di essere sicura, la certezza può dartela solo l’analisi. Quando sei ormai certa di aspettare un bambino, ricordati di:

  • Scegli il ginecologo. La maggior parte delle donne decide di restare con quello di sempre, senza far variazioni. Ma se per un qualsiasi motivo credi che sia meglio valutare altri professionisti o già da tempo pensavi di cambiarlo, sappi che è arrivato il momento. In realtà alcune donne non hanno un ginecologo di fiducia e fanno le visite di routine da dottori sempre diversi. Se anche tu appartieni a questa categoria, sappi che non puoi andare avanti nello stesso modo ora che aspetti un figlio. Devi assolutamente trovare una persona di fiducia alla quale affidarti.

  • Quando vedi che il test di gravidanza è positivo, elimina immediatamente fumo e alcol, se questi vizi ti sono familiari. Anche prima di fare le analisi del sangue, giusto per precauzione. Smetti di fumare perché questa abitudine oltre a danneggiare te, può anche aumentare le possibilità di aborto spontaneo o di parto prematuro. Per quanto riguarda invece l’alcol, arriva fino al feto. Gli specialisti ricordano che non ci sono dosi che vanno bene e dosi che non sono invece adatte per lo stato interessante, gli alcolici vanno evitati completamente.
  • Valuta attentamente con il tuo dottore quali sono gli eventuali farmaci che assumi. Si perché deve essere lui a decidere quali devi continuare, se devi sospenderli oppure se è meglio apportare qualche modifica. Informalo anche su eventuali creme che utilizzi e integratori alimentari. In realtà non devi neanche fare vaccini se non è il tuo ginecologo a darti il via libera. Ad eccezione di quello antinfluenzale, che va bene dal secondo trimestre, tutti gli altri sono in genere da evitare.

  • Devi riguardare la tua alimentazione. Non devi metterti a dieta, anche perché non è questo il momento di pensare alla linea. La cosa importante è capire quali alimenti ti sono concessi e fino a che punto. Prima di tutto però, fai attenzione a quei piatti che possono ad esempio portare alla toxoplasmosi. Inizia a cuocere bene la carne che mangi e lava con cura la frutta e la verdura. Fai attenzione alle uova crude non pastorizzate e di conseguenza alla maionese artigianale, evita di mangiare anche i frutti di mare crudi come le vongole. Si perché può portare a infezioni parassitarie che in gravidanza sono difficili da curare.
  • Anche se ami fare uno sport in particolare che è faticoso, il consiglio generale è quello d’interromperlo in gravidanza e dedicarsi piuttosto a delle belle passeggiate o magari allo yoga, se il tuo dottore è d’accordo. Evita sport che richiedono un intenso sforzo oppure ti espongono ad eventuali rischi. Tra questi si annoverano l’equitazione, gli scii, il jogging, pallavolo e tanti altri. Quindi si, lo sport fa bene durante i nove mesi di gestazione, ma solo quello soft che non ti espone a sforzi e rischi eccessivi. Preferibile ad esempio il nuoto o la ginnastica in acqua.

  • Se già non lo facevi, aumenta la quantità di liquidi assunti. Oltre all’acqua che fa benissimo, puoi bere anche alcune tisane o dei succhi di frutta (magari fatti in casa). Devi mantenerti ben idratata, soprattutto se affronti gli ultimi mesi di gravidanza in estate, quando fa davvero molto caldo. D’estate evita di stare al mare nelle ore di punta e concediti un bel bagno quando la temperatura si è un po’ rinfrescata. Non devi fare neanche la sauna perché ti porta a una sudorazione eccessiva oltre che all’aumento della temperatura corporea. Bere tanta acqua ti serve anche a prevenire e ridurre i problemi di ritenzione idrica.

  • Fai attenzione al sole. Durante l’estate proteggiti e vai al mare non nelle ore di punta. In questo modo eviti i colpi di calore e di bruciarti la pelle. Sono molte le donne che, a causa degli ormoni, vedono comparire sul viso le macchie scure. Si possono evitare prima di tutto con le giuste protezioni solari e in secondo luogo, con un’attenzione maggiore al sole.