Ugurol, il farmaco antiemorragico per bambini ed adulti

422
Ugurol

Ugurol è un farmaco che può essere utilizzato sia dagli adulti che dai bambini da un anno e mezzo di età, utile in questo caso per la prevenzione ed il trattamento di sanguinamenti determinati da un processo che blocca la coagulazione del sangue che prende il nome di fibrinolisi.

Questo è farmaco è particolarmente indicato per determinate patologie che ora andremo ad elencare:

  1. In presenza di ciclo mestruale abbondante
  2. In presenza di sanguinamento gastrointestinale
  3. In presenza di disturbi emorragici del tratto urinario come dopo interventi alla prostata o procedure chirurgiche delle vie urinarie
  4. A seguito di interventi chirurgici al cuore
  5. A seguito di interventi chirurgici all’addome
  6. A seguito di interventi chirurgici ginecologici
  7. In presenza di sanguinamento causato dall’assunzione di altri farmaci utili a sciogliere coaguli di sangue

Controindicazioni

Ugurol controindicazioni

Anche Ugurol come tutti i farmaci ha delle controindicazioni, per questo prima dell’assunzione bisogna rivolgersi dal proprio medico. Ugurol non deve essere somministrato in presenza di alcune patologie che ora andremo ad elencare:

  • Non assumere Ugurol se si è allergici all’acido tranexamico
  • Non assumere Ugurol so si è allergici ad uno o più componenti presenti in questo medicinale
  • Non assumere Ugurol in presenza di patologie che determinano la coagulazione del sangue
  • Non assumere Ugurol in presenza di “coagulopatia da consumo” ovvero dove il sangue inizia a formare coaguli in diverse parti del corpo
  • Non assumere Ugurol se si hanno patologie a carico dei reni
  • Non assumere Ugurol se in passato si sono avuti le convulsioni

L’assunzione tramite iniezione intratecale oppure intraventricolare e l’applicazione intracerebrale potrebbero aumentare il rischio di edema cerebrale, per questo non sono raccomandate tali somministrazioni. Se il paziente mostra dubbi riguardo ai punti sopra elencati, deve rivolgersi al proprio medico di base oppure allo specialista prima della somministrazione di tale farmaco.

Ugurol: precauzioni

Ora elencheremo alcune patologie dove è necessario prestare particolare attenzione prima della somministrazione del farmaco:

  1. In presenza di sangue nelle urine che potrebbe derivare da ostruzione del tratto urinario
  2. Se il paziente è a rischio di coagulazione sanguigna
  3. Se il paziente mostra coaguli di sangue in gran parte del corpo ( coagulazione intravascolare disseminata). In questo caso specifico la somministrazione di Ugurol non è adatta fatta eccezione a sanguinamenti di grave entità e a causa di inibizione della coagulazione del sangue mostrata tramite analisi sanguigne.
  4. Se il paziente ha frequenti sanguinamenti
  5. Se il paziente ha avuto in passato convulsioni. In tal caso il medico curante prescriverà al paziente il dosaggio più baso, per evitare in questa maniera il ripetersi delle convulsioni dovute al trattamento farmacologico.
  6. Se il paziente è sottoposto al trattamento di Ugurol da molto tempo, perché tale farmaco potrebbe causare problemi della visione dei colori e se il medico lo riterrà necessario, il trattamento dovrà essere sospeso.
  7. Se il paziente è sottoposto al trattamento di Ugurol soluzione per iniezione. Consigliamo in questo caso di sottoporsi a visite oftalmiche complete regolari, perché tale somministrazione potrebbe causare cambiamenti nella visione di cose ed oggetti e provocare la malattia della retina. In questo caso sarà lo specialista a decidere di sospendere o proseguire con il farmaco.

Interazioni, gravidanza ed allattamento

Ugurol interazioni, gravidanza ed allattamento

Se vi state chiedendo quali farmaci o alimenti possono interferire e modificare l’effetto di Ugurol ora vi chiariremo le idee di seguito.

Informate il medico di base oppure il farmacista di fiducia se state prendendo oppure avete preso recentemente dei medicinali inclusi anche quelli da banco dove non necessitano di prescrizione medica, come le vitamine ed i minerali oppure medicinali a base di erbe o integratori alimentari. In particolar modo informate il vostro medico se state prendendo:

  • Medicinali che favoriscono la coagulazione del sangue e che prendono il nome di “Antifibrinolitici”2.
  • Medicinali che servono alla prevenzione dei coaguli di sangue e che prendono il nome di “Trombolitici
  • Se state prendendo medicinali contraccettivi per via orale

In casi di gravidanza, per mancanza di dati sulla sicurezza del feto, consigliamo di chiedere consiglio al proprio medico prima della somministrazione, mentre per l’allattamento, l’acido tranexamico presente in Ugurol è escreto nel latte materno, quindi la somministrazione di tale farmaco non è raccomandata i questo periodo.

Per quanto riguarda l’utilizzo di macchinari e veicoli, non sono stati effettuati studi sulla capacità di guidare ed utilizzare macchine, per tanto vi consigliamo di chiedere al vostro medico.</p