Vaccino meningococco C

Il vaccino meningococco C è un vaccino non obbligatorio che protegge contro la meningite provocata – appunto – dal batterio meningococco C.

Tale vaccinazione viene somministrata per via intramuscolare in 1-2 dosaggi a seconda dell’età del ricevente, ed è considerata una pratica molto efficace e ben tollerata.

Cos’è il vaccino meningococco C

Il vaccino meningococco C, o vaccinazione anti-meningococcica C, è un vaccino che previene la meningite determinata dal batterio meningococco C, che è un sierotipo della specie batterica Neisseria meningitidis.

In Italia, il vaccino meningococco C è somministrato nelle più note formulazioni Meningitec e Menjugate. In entrambi i casi si tratta di un vaccino coniugato, ovvero particolari vaccini che possiedono anche una componente proteica che migliora l’efficacia della preparazione.

Cos’è la meningite

meningite è un processo infiammatorio a carico delle meningi

La meningite è un processo infiammatorio a carico delle meningi, ovvero nei confronti di quelle membrane che rivestono e proteggono l’encefalo e il midollo spinale, le componenti principali del sistema nervoso centrale.

Numerose possono essere le cause della meningite: oltre ai virus, è possibile che la meningite insorga a causa di batteria, funghi, lesioni fisiche, tumori e altre malattie.

In tale contesto, la meningite da meningococco C è sicuramente una delle più importanti meningite batteriche. È altresì una delle più temute, poiché in grado di costituire un serio pericolo per la vita umana, con conseguenze gravi e a volte mortali, come la setticemia e l’encefalite.

Anche se tale patologia può colpire chiunque, in realtà le statistiche ci dicono che la meningite da meningococco C interessa soprattutto neonati, bambini piccoli, adolescenti, soggetti immunodepressi e individui con malattie come talassemia o diabete.

Per chi è consigliato il vaccino meningococco C

Il vaccino meningococco C è una pratica raccomandata per tutti i soggetti a rischio e, soprattutto, per neonati, bambini fino a 5 anni di età, immunodepressi, portatori di malattie croniche che possono favorire l’insorgenza di infezioni e coloro che devono recarsi in Paesi in cui la meningite da meningococco C è un’infezione particolarmente diffusa.

Sintomi della meningite: tipi, cause e complicazioni.

Vaccino meningococco C obbligatorio o raccomandato?

In Italia il vaccino meningococco C non è obbligatorio, ma è solamente raccomandato. Rientra inoltre tra le vaccinazioni che le Regioni devono gratuitamente e attivamente offrire, insieme alla vaccinazione contro il meningococco B, alla vaccinazione anti-pneumococcica e alla vaccinazione anti-rotavirus.

Per poterne sapere di più vi consigliamo di consultare il vostro medico di fiducia, condividendo la convenienza e l’opportunità di sottoporsi a tale vaccinazione, o di somministrare la vaccinazione ai neonati e ai bambini più giovani che non si fossero ancora vaccinati contro il meningococco C.