Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Vagilen, medicinale contro le infezioni vaginali di origine batterica

Vagilen è un medicinale antibatterico, principalmente utilizzato per trattare le infezioni vaginali: ecco in che modo e con quali accortezze.

Revisione scientifica a cura della Dr.ssa Viviana Pisaniello

Vagilen è un medicinale usato per trattare le infezioni batteriche in diverse aree del corpo. Le compresse a rilascio prolungato sono tuttavia prevalentemente usate per le donne con infezioni vaginali di origine batterica.

Il farmaco appartiene alla classe di medicinali antibiotici, e agisce uccidendo i batteri o impedendone la crescita. Proprio perché è un antibiotico, e contrasta specificatamente i batteri, Vagilen non serve per contrastare raffreddori, influenza o altre infezioni virali.

Disponibile dietro prescrizione medica, il medicinale può essere utilizzato anche per altre condizioni patologiche.

Tricomoniasi sintomatica

Vagilen è indicato per il trattamento della tricomoniasi sintomatica nelle donne e negli uomini, quando la presenza della tricomonad è stata confermata da appropriate procedure di laboratorio (striscia e/o coltura).

Tricomoniasi asintomatica

Vagilen può altresì essere indicato nel trattamento delle donne affette da tricomoniasi asintomatica quando l’organismo è associato a cervicite o erosione cervicale. Poiché è dimostrato che la presenza del tricomonad può interferire con la valutazione accurata di strisce citologiche anomali, ulteriori test devono essere eseguiti dopo l’eradicazione del parassita.

Meclon Crema, contro le infezioni vaginali

Infezioni vaginali

trattare le infezioni batteriche

L’infezione da T. vaginalis è una malattia venerea. Pertanto, i partner sessuali delle pazienti trattate dovrebbero essere oggetto di una simultanea terapia, se il batterio è stato trovato essere presente, al fine di prevenire la reinfezione del partner.

La decisione se trattare un partner maschile asintomatico che ha una coltura negativa o per il quale non è stata tentata alcuna coltura è una decisione individuale. Nel prendere questa decisione, va però notato che vi sono prove che una donna possa essere reinfettata se il suo partner non viene sottoposto a tale trattamento.

Inoltre, poiché può esserci una notevole difficoltà nell’isolare l’organismo dal portatore maschile asintomatico, non si può fare affidamento su strisce e colture negative in tal proposito.

Amebiasi

Vagilen è infine indicato nel trattamento dell’amebiasi intestinale acuta (discendenza amebica) e dell’ascesso epatico amebico. In ascesso epatico amebico, la terapia Vagilen non elimina la necessità di aspirazione o drenaggio del pus.

Meclon ovuli: il farmaco contro le infezioni vaginali

Indicazioni sull’uso di Vagilen

Vagilen è controindicato in pazienti con una precedente storia di ipersensibilità a Vagilen o altri derivati del nitroimidazolo. In pazienti con tricomoniasi, Vagilen è controindicato durante il primo trimestre di gravidanza.

L’uso di Vagilen può inoltre essere associato a reazioni psicotiche in pazienti alcolizzati che utilizzavano contemporaneamente il disulfiram. Non somministrare dunque Vagilen nei confronti di pazienti che hanno preso il disulfiram nelle ultime due settimane.

Ricordiamo altresì che l’uso di Vagilen orale è associato ad una reazione disulfiramica all’alcol, inclusi crampi addominali, nausea, vomito, mal di testa e vampate di calore. Interrompere il consumo di alcol o prodotti contenenti glicole propilenico durante e per almeno tre giorni dopo la terapia con Vagilen.