Vita sedentaria da divano e Tv tutto il giorno? Cancro assicurato

Vita sedentaria
credit: stock.adobe.com/AndreyPopov

Finalmente uno studio scientifico che ha definito i comportamenti sedentari come potenziali fattori di rischio, accertati, per lo sviluppo di alcuni tipi di tumori. In particolare, lo studio in questione pubblicato il 25 gennaio nel JNCI Cancer Spectrum, ha valutato e analizzato la sedentarietà insita in alcuni comportamenti come, per esempio, le ore di tv che le persone guardavano al giorno e l’ha correlata all’ aumento dell’incidenza del cancro colon-rettale al di sotto dei 50 anni.

Nel dettaglio lo studio ha seguito per circa 20 anni, oltre 90.000 donne americane, infermiere di età compresa tra 25 e 42 anni, ed ha rilevato che più di un’ora di visione televisiva giornaliera era associata a un aumento del rischio di cancro al colon retto del 12%. Tra quelli poi che guardavano la tv per più di due ore al giorno, c’era un sorprendente aumento del rischio del 70%. Dando qualche altro numero, i ricercatori hanno riportato 118 casi di tumore del colon-retto a esordio precoce diagnosticati nel corso dei due decenni di follow-up .

“Lo stile di vita sedentario è uno dei fattori di rischio che viene spesso trascurato”, ha detto Yin Cao, autore principale dello studio e epidemiologo del cancro presso la Washington University School of Medicine di St. Louis. E aggiunge: “Questo studio può aiutare a identificare quelli ad alto rischio e che potrebbero beneficiare di più dallo screening precoce”.

Ovviamente non si è nella condizione di poter dire “Guardare la tv fa venire il cancro” ma, visti i risultati, questo potrebbe, e dovrebbe, essere un ulteriore promemoria per condurre una vita più attiva e meno sedentaria durante il giorno e, per coloro che forniscono assistenza sanitaria, per insistere con i propri pazienti sull’importanza dell’attività fisica come misura di prevenzione.

Fonti

  • Sedentary lifestyle could increase risk of colorectal cancer in young women. Shamard Charles.
  • JNCI Cancer Spectrum. – Academic.oup.com

Revisione scientifica a cura della Dr.ssa Roberta Gammella. Laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. E’ registrata all’Ordine Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Napoli e Provincia