Bacche di goji, caratteristiche e benefici per l’organismo!

Cosa sono le bacche di goji, da dove provengono, e quali sono i benefici che riescono ad apportare al nostro organismo!

bacche-di-goji

Le bacche di goji sono delle bacche prodotte da una pianta (la Lycium Barbarum L.), che nasce in Cina, in Tibet e in Mongolia, in zone prevalentemente montuose. La parte più nota e commestibile della pianta è rappresentata da piccoli frutti rossi, particolarmente apprezzati dai nutrizionisti per le loro caratteristiche: grande fonte di vitamine, sali minerali e aminoacidi, le bacche di goji si sono rapidamente conquistate una vasta notorietà internazionale come energizzante naturale. Inoltre, i polisaccaridi LBP presenti nella pianta hanno riconosciute proprietà antidegenerative, rafforzando il nostro sistema immunitario.

Come riconoscere le bacche di goji migliori

Le bacche di goji sono facilmente riconoscibili: si trovano infatti in commercio come frutti rossi di piccole dimensioni, disponibili in forma essiccata. Il loro sapore è tendenzialmente dolce, con un retrogusto amaro. Purtroppo, il fatto che le bacche di goji non siano un alimento molto comune in occidente, le rende spesso fonte di grandi confusioni, e i consumatori possono così finire con il comprare delle bacche di scarsa qualità, con un pessimo sapore e deboli poteri nutrizionali.

bacche_di_goji_per_dimagrire

Ricordiamo infatti che le bacche migliori sono quelle non troppo piccole, che non appaiono troppo secche, ed hanno un bel colore vivo. Di contro, quelle piccole, secche e con un colore scuro, sono generalmente bacche vecchie e/o mal conservate. Ricordiamo inoltre che per poter conservare adeguatamente questo prodotto, le bacche devono essere protette dal sole: il fatto che in commercio vi siano delle confezioni trasparenti ricche di bacche, dimostra come non troppo spesso si abbia la giusta “cura” di un simile alimento.

Quante bacche di goji bisogna mangiare?

Le bacche di goji, come sopra abbiamo appena ricordato, rappresentano degli ottimi ingredienti nutrizionali per una dieta sana e varia. Per poter ottenere i migliori risultati, i nutrizionisti consigliano generalmente di assumerne 25 grammi in forma di bacche di goji essiccate, da consumarsi da sole o in abbinamento con altri alimenti (dalle insalate agli yogurt).

le-bacchedigoji-biologiche

È inoltre possibile acquistare direttamente il succo di goji puro al 100% da bere in 20 ml 1 o 2 volte al giorno, eventualmente diluito in frullati o acqua) o ancora l’estratto di goji in capsule, da assumerne in quantità pari a 1 o 2 capsule al giorno.

Come abbiamo già ricordato nelle righe che seguono, le bacche di goji si trovano oggi praticamente ovunque, ma non sempre tale abbondanza di disponibilità coincide con un’effettiva bontà del prodotto. Vi consigliamo di acquistare le bacche o il succo in negozi bio specializzati, nelle erboristerie e in altri punti vendita specializzati, che abbiano il giusto rispetto e la giusta consapevolezza del prodotto. Diffidate dei prodotti che appaiono troppo piccoli, secchi e scuri: come abbiamo ricordato nelle righe che precedono, potrebbe trattarsi di un prodotto mal confezionato o vecchio.

Bacche di Goji dose giornaliera

Qual è la dose giornaliera di Bacche di Goji da consumare? Per quanto tempo si devono assumere prima di vedere benefici?

Potete assumere queste bacche, ormai entrate a far parte dei super-food, nelle quantità di 15-30 grammi al giorno. Potete scegliere di mangiarle al naturale, essiccate, oppure sotto forma di succco.

Un altro metodo di misurazione è quello in base al peso. Per ogni 10 chili di peso, potete consumare 3 grammi di bacche. Se preferite il succo, allora un misurino da 20 ml. Per le donne incinte è bene non superare i 10 grammi giornalieri e resta comunque una regola buona da seguire quella di parlarne prima con il ginecologo.

Nessuno vi vieta di assumere le bacche di Goji sotto forma di infuso. Dovete prendere 5/15 grammi di bacche e lasciarle in infusione per 4 minuti circa. Potete usarle per arricchire i vostri gelati, yogurt o cereali. Il succo puro invece, se non vi piace troppo, potete unirlo a quello di altri gusti.

Perché mangiare le bacche di goji

Al termine di questa lunga introduzione sulle bacche di goji, cerchiamo di fare il punto sulle proprietà e sui benefici di questo alimento. In parte abbiamo già detto: le bacche di goji sono straordinarie per poter nutrire e rinvigorire il nostro organismo, andando a rafforzare le difese immunitarie. Molte persone assumono le bacche in modo da sostituire l’apporto multivitaminico di altri integratori: parlatene comunque con il medico, prima di assumere qualsiasi prodotto.

bacche_goji_secche

Ancora, ricordiamo come le bacche di goji siano tra i frutti più ricchi di antiossidanti al mondo, e per tale ragione possono contrastare l’attività nociva dei radicali liberi, prevenendo così l’invecchiamento precoce dei tessuti. Si tratta inoltre di frutti particolarmente ricchi di vitamina A, fondamentale per la salute e per la bellezza della pelle, delle unghie e dei capelli, e altresì ricchi di carotenoidi, per il benessere degli occhi.

Benefici delle bacche di Goji

  • Energizzante: questa sua proprietà rende le bacche di Goji perfette per chi pratica sport. Al suo interno contiene vitamina A, B e C. Sali minerali, aminoacidi, acidi grassi vegetali, carotenoidi e flavonoidi. Perciò vi aiuta ad assorbire moltissimi nutrienti.
  • Rafforza il sistema immunitario: grazie alle sostanze nutritive e gli LBP, i 4 polisaccaridi che contiene, rende più forti le difese del nostro organismo. Aumenta il numero di globuli bianchi e stimola i fagociti a distruggere gli agenti patogeni. La vitamina C lo rende poi un eccellente antiossidante.
  • Anti-age: le sue qualità lo rendono un frutto in grado di aumentare la longevità. L’elevata presenza di antiossidanti lo rende un frutto dal grande potere anti-age. Difendono appunto dai radicali liberi, tra i responsabili principali dell’invecchiamento cellulare.
  • Dimagrante: abbiamo scritto un paragrafo intero su questo beneficio delle bacche di goji. Ricordatevi comunque che gli antiossidanti contrastano anche l’accumulo dei grassi a livello addominale, mentre lo zinco e il cromo presenti, riducono il senso di fame.
  • Abbassa la glicemia: mantiene sotto controllo la glicemia. Mantiene il glucosio stabile nel sangue.
  • Rafforza la vista: i carotenoidi che contiene aiutano a mantenere in buona salute la vista. I carotenoidi prevengono infatti l’invecchiamento dei tessuti.
  • Contro l’acne: potete usarla anche per la bellezza della pelle. Promuove ad esempio la riparazione e la protezione cutanea.

Infine, si ricorda come le bacche di goji abbiano un basso indice glicemico e abbiano un elevato potere saziante: un vero e proprio toccasana per tutti coloro che sono impegnati nelle diete finalizzate a garantire la perdita del peso.

Bacche di goji per dimagrire

Molte persone si avvicinano al “mondo” delle bacche di goji poiché ritengono che i frutti di questa pianta possano permetter loro un facile dimagrimento. Ebbene, anche in questo caso è bene riflettere per qualche istante: se infatti è vero che le bacche di goji sono un alimento molto nutriente, con basso valore glicemico, è anche vero che da sole non possono far granchè per aiutarvi a perdere peso.

bacche_goji

Insomma, il frutto può essere effettivamente di valido aiuto nelle diete che sono finalizzate alla perdita di peso, ma la sua funzione potrà essere esplicitata in misura apprezzabile solamente se l’individuo che vuole dimagrire si impegna a rispettare i dettami di una vita sana, con dieta varia ed equilibrata, attività fisica moderata ma costante.

Senza i requisiti di cui sopra, non vi è al mondo alimento che possa permettervi di bruciare i grassi e di perdere peso. Ricordiamo comunque come le bacche di goji si distinguano in misura apprezzabile anche per il loro effetto saziante, e che se vengono assunte tra un pasto e l’altro, possono ridurre il senso di fame, evitandovi di esagerare con spuntini & co.

Sempre in termini di vantaggi caratteristici, ricordiamo anche come le bacche di goji contengano buone quantità di cromo e di zinco, contribuendo così ad attivare il metabolismo dei macronutrienti e favorendo il dimagrimento.

Controindicazioni delle bacche di goji

Le bacche di goji possono dare reazioni allergiche in quei soggetti ipersensibili al prodotto o al pomodoro, così come alla frutta gialla con il pelo come l’albicocca e la pesca. Se siete già intolleranti o allergici a questo prodotto, gli esperti di solito vi sconsigliano in via precauzionale di assumere le bacche protagoniste di questo articolo. Alcuni studi scientifici hanno dimostrato che le bacche di goji possono causare interazioni con anticoagulanti, in particolare con il Warfarin. Tuttavia probabilmente questa interazione è dovuta dal sovraconsumo. Sempre per precauzione è sconsigliato il consumo di bacche di goji e Warfarin nello stesso periodo.

Non vi sono particolari controindicazioni per chi assume le bacche di goji in quantità equilibrate (per intenderci, quelle che sopra abbiamo riportato). Naturalmente, lo stesso non può dirsi se si esagera per diverso tempo: così come ogni alimento con simili caratteristiche nutritive, anche un eccessivo dosaggio delle bacche di goji potrebbe infatti creare delle reazioni avverse.