Orchidea: i segreti per prendersi cura della pianta

Prendersi cura di una pianta è un impegno e chi ne possiede lo sa bene: ecco i segreti per avere un’orchidea fiorente.

curare orchidea
Orchidea (Unsplash)

Le orchidee, come la maggior parte delle piante da appartamento, fioriscono in stagioni prestabilite. Il modo migliore per garantire che un’orchidea fiorisca di nuovo dopo la caduta dei primi fiori è quello di prendersi cura della pianta durante la stagione dormiente, ovvero di non fioritura.

Adottando le misure corrette alla fine di un ciclo di fioritura, i proprietari delle piante possono preparare il terreno per la prossima serie di fiori e garantire che la loro orchidea fiorisca ancora e ancora ogni anno. Alcuni semplici trucchetti permettono di far splendere le proprie orchidee e avere bellissime fioriture ogni anno.

Ti potrebbe interessare anche >>> L’orchidea mostra segni di sofferenza? Salvatela con una spugna

Tutti i segreti per avere un’orchidea fiorente

Fiori orchidea
Fiori orchidea (Pexels)

Innanzitutto un’illuminazione corretta è fondamentale. Come tutte le piante da fiore, anche le orchidee hanno bisogno della giusta dose di luce per produrre ampie fioriture. Tuttavia, a differenza di altre fioriture che necessitano di sole diretto, questa pianta ha bisogno di luce indiretta per ottenere i fiori più spendenti. Tenere quindi la pianta al riparo dalla luce diretta del pomeriggio ed esporla a molta luce indiretta durante il giorno. Questa è la chiave per farla fiorire con successo anno dopo anno.

Anche la quantità di acqua è importante. Evitare infatti di annaffiarla ogni giorno, perché potrebbe causare il marciume delle radici. Gli esperti hanno spiegato come l’irrigazione sia fondamentale per la fioritura delle orchidee. Il modo migliore per annaffiare l’orchidea è circa una volta alla settimana. Tenere il vaso sotto un rubinetto a flusso lento e saturare bene il terreno di coltura. Tuttavia, è importante evitare di bagnare la chioma e le foglie, poiché ciò può provocare il marciume della chioma, che può uccidere la pianta.

Ti potrebbe interessare anche >>> Macchie marroni sulle foglie dell’orchidea: cause e rimedi

Fondamentale è non usare il normale terriccio da giardino. Nell’ambiente nativo, le orchidee crescono sugli alberi e non direttamente nel terreno. Per chi vuole ottenere i fiori migliori, è bene coltivare le piante in corteccia sciolta, fibra di cocco o pula di cocco. Inoltre, è bene cambiare il terreno di coltura ogni anno per mantenere la pianta al riparo da potenziali malattie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sdsd