Come funziona il test per i daltonici e come si fa

Hai bisogno di fare un test per daltonici e vuoi sapere come funziona? Nessun problema, ti sveliamo tutto quello che c’è da sapere.

Le persone daltoniche non riescono a vedere alcuni colori e alcune sfumature. Per capire se una persona ha questo tipo di problema, ci sono diversi modi.

daltonismo cos'è
Occhio di una donna in una foto in bianco e nero (foto da Canva) – Inran.it

I test per la percezione cromatica sono esami assolutamente indolori e non invasivi e consentono di rilevare potenziali difetti nella percezione dei colori. Questi test sono utili per individuare e diagnosticare il daltonismo e altre forme di disturbi della vista.

Come funzionano i test per il daltonismo

Quindi, i test per daltonici sono esami medici che servono a valutare la capacità di percepire i colori in modo accurato. Il daltonismo è un deficit visivo associato ad un’anomalia delle cellule specializzate della retina chiamate coni, responsabili della visione nitida e centrale degli occhi.

colori daltonici
Una tavola piena di colori (foto da Canva) – Inran.it

Le alterazioni nella percezione dei colori possono manifestarsi in diverse forme, tra cui l’acromatopsia e la discromatopsia. Chi è affetto da discromatopsia non è in grado di vedere colori fondamentali come il blu, il verde e il rosso. Quando uno o più tipi di coni sono “difettosi”, la percezione e la distinzione dei colori risultano alterate. Ci sono diversi test per diagnosticare il daltonismo, scopriamo insieme quali sono.

sfumature colori daltonici
Mela e fragola su sfondo grigio (foto da Canva) – Inran.it

Test di Ishihara

Uno dei test più utilizzati per il daltonismo è il test di Ishihara. In pratica, vengono mostrate al paziente delle tavole pseudo-isocromatiche. In queste tavole ci sono disegnati numeri o simboli nascosti in uno sfondo colorato. Le persone daltoniche, o che hanno altri tipi di problemi nella visione dei colori, potrebbero non riuscire a vedere tutte oppure alcune delle figure nascoste. Questo test è particolarmente indicato per rilevare il daltonismo rosso-verde.

Test di Farnsworth

Il test di Farnsworth può essere utilizzato insieme alle tavole di Ishihara come approfondimento dell’esame precedente. In questo test, il paziente è chiamato a ordinare una serie di dischetti colorati in base al tono dei colori. Questo test è leggermente più complesso e offre ulteriori dettagli sulle capacità di percezione cromatica del paziente.

Altri tipi di test per il daltonismo

Oltre a questi due test, ci sono altri esami che servono per diagnosticare il daltonismo. In realtà, grazie anche a moltissimi test presenti online, ci si potrebbe anche autodiagnosticare questo difetto della vista, ma è comunque importante un esame medico per confermare i risultati. Qui un trucco per prenotare le visite mediche online.

Aurora De Santis

Impostazioni privacy